The Montgomery Brothers - Vinile LP di Wes Montgomery

The Montgomery Brothers

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Artisti: Wes Montgomery
Supporto: Vinile LP
Numero supporti: 1
Etichetta: Wax Time
Data di pubblicazione: 23 settembre 2016
  • EAN: 8436559461290
Salvato in 3 liste dei desideri

€ 15,90

Punti Premium: 16

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
VINILE

Altri venditori

Mostra tutti (4 offerte da 15,90 €)

The Montgomery Brothers è stato uno dei migliori gruppi di fratelli della storia del jazz, con l'inimitabile chitarrista Wes, il pianista e vibrafonista Monk e il bassista Buddy. Tuttavia, essi non furono il primo esempio di fratelli di grande talento che assumevano un ruolo di primo piano nel mondo del jazz. Altre famiglie jazzistiche furono quelle dei fratelli Johnny (clarinetto e sax alto) e Baby Dodds (batteria); Nat (cornetta) e Julian "Cannonball" Adderley (sax contralto); Jimmy (sax tenore), Percy (basso) e Albert "Tootie" Heath (batteria); e i fratelli Jones con Hank (piano), Elvin (batteria) e Thad (tromba). Wes Montgomery (1925-1968) è ormai ampiamente riconosciuto come uno dei chitarristi più importanti della storia del jazz. “The Montgomery Brothers” (Fantasia 3308) è stato il sesto album di Wes con i suoi fratelli, dopo “The Montgomery Brothers and Five Others” (1957), “Montgomery Land” (1958), “Kismet” (1958), “A Good Git Together” (1959, con il cantante Jon Hendricks come leader) e “Percussion Unabridged” (ca. 1959, un album di percussioni con quasi nessun solo dei Montgomery Bros). La prima sessione di registrazione dei Montgomery Brothers, comunque, è una data del 1955 da cui proviene la rara versione di "Love for Sale” qui aggiunta come bonus.
Disco 1
1
D-Natural Blues (Aka Monterey Blues)
2
June In January
3
Buddy’s Tune
4
Lover Man
5
Jingles
6
Love For Sale
  • Wes Montgomery Cover

    Propr. John Leslie Montgomery. Chitarrista statunitense di jazz. Autodidatta, rivelò nei primi dischi una certa influenza del sassofonista John Coltrane. Dal 1948 al '50 suonò con l'orchestra di Lionel Hampton e in varie occasioni con i fratelli buddy (Indianapolis 1930) pianista e vibrafonista, e monk (Indianapolis 1921 - Las Vegas 1982) contrabbassista; in seguito con Milt Jackson e altri, oltre che in gruppi propri, imponendosi come il più importante chitarrista jazz dopo Charlie Christian. Approfondisci
Note legali