Categorie
Compositore: Michael Nyman
Supporto: CD Audio
Numero dischi: 1
Data di pubblicazione: 30 aprile 2010
  • EAN: 5060116570595

€ 10,90

Venduto e spedito da IBS

11 punti Premium

Disponibile in 3 gg lavorativi

Quantità:
Aggiungi al carrello
Descrizione

Mozart è stato essenziale per la Michael Nyman Band. Sin dalla sua formazione nel 1977, quando, ancora sotto il nome di Campiello Band, in occasione del suo primissimo concerto nel foyer del National Theatre di Londra, eseguì il In Re Don Giovanni; uno dei classici dei Nyman, in cui le prime 16 battute dall'Aria del Catalogo del ‘Don Giovanni’ venivano smontate e riassemblate in una originale combinazione di musica classica occidentale, rock'n'roll e minimalismo. Da allora Nyman ha fatto spesso riferimento a Mozart nelle sue colonne sonore e nelle sue composizioni. Nel 2006 la BBC gli commissionò di raccogliere le sue composizioni basate proprio sulle musiche di Mozart per il 250° anniversario della sua nascita. Due anni dopo (di qui il titolo Mozart 252!) con quel materiale Nyman ha registrato un album completamente orchestrato, che include gemme come In Re Don Giovanni e Revisiting The Don. Il corpo dell’opera Mozart 252 è composto da due temi principali. Il primo è quello della colonna sonora del film Giochi nell’Acqua (Drowning by Numbers, 1988) di Peter Greenaway, una "esplorazione" delle qualità ritmiche, melodiche e armoniche che Nyman trovò così misteriosamente attraenti nel lento movimento della ‘Sinfonia Concertante’ per violino e viola, che Greenaway volle come fonte dell'intera colonna sonora. Il secondo deriva dalle canzoni e dai duetti tratti da Letters, Riddles and Writs (1991), un film della BBC2 per il 200° anniversario della morte di Mozart, che ritraeva il compositore austriaco, interpretato dalla cantante Ute Lemper, nel suo letto di morte, mentre dirige una immaginaria esecuzione de ‘Il Flauto Magico’ e riflette sulle sue disgrazie. I pensieri sulle sua problematica relazione con il padre sono illustrati in O my dear Papa, remake di ‘ 'O Isis und Osiris’, le sue difficoltà economiche vengono esposte in Profit and Loss, la tragedia di morire quando è al massimo delle sua creatività trova echi in I am an Unusual Thing (che si serve dei testi di uno degli indovinelli composti da Mozart e distribuiti a Vienna durante il Carnevale del 1787). Perfino la sua (immaginaria) seccatura nel considerare come Michael Nyman abbia plagiato il suo quartetto ‘Haydn’ fa largamente parte del tema!