Artisti: Yo Yo Mundi
Supporto: CD Audio
Numero dischi: 1
Etichetta: Felmay
Data di pubblicazione: 21 marzo 2011
  • EAN: 0885016817824
pagabile con 18App

Articolo acquistabile con 18App

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 15,90

Venduto e spedito da IBS

16 punti Premium

Disponibile in 3 gg lavorativi

Quantità:
Descrizione
Questo album è il risultato di un lavoro di ricerca, e composizione, durato quattro anni. In occasione del loro decimo album ufficiale, gli Yo Yo Mundi si regalano un viaggio di esplorazione tra le (loro) terre di Monferrato. Un disco di musica “popolare” sospesa tra la musica “selvatica” della band acquese (fu Paolo Conte a coniare questa definizione), e un ventaglio di piccoli racconti scovati tra gli accadimenti della storia. In ben sei brani il gruppo di Acqui Terme affronta il canto in dialetto, una lingua imbastardita dal vento, antica eppure ancora così acerba, che a sua volta diventa suono. È un canto ingentilito e reso meno aspro - una scelta voluta -, un canto e una musica che non devono avere un tempo, ma che dal tempo sono segnati. Il risultato di questa ricerca a ritroso, tra le radici di un luogo come il Monferrato, diventa il germoglio di qualcosa di inedito e nuovo, qualcosa che prima non c’era, almeno non in questa forma, non con queste sfumature. “Siete riusciti in alcuni momenti a toccare l’antico che è come toccare il futuro”, scrive ancora Paolo Conte (nella lettera inviata insieme alla prefazione), riuscendo così con un colpo di pennello a descrivere quello che era il sogno da realizzare, quando nacque l’idea di “Munfrâ”. Sono tanti gli artisti che hanno offerto un contributo di unicità ed eccellenza, portando con sé una sarabanda di strumenti, eccone alcuni: Hevia, Eugenio Finardi, Steve Wickham, Banda Osiris, Sergio Berardo (Lou Dalfin), Nabil Salameh e Michele Lobaccaro (Radiodervish), Mario Arcari, Betti Zambruno, Filippo Gambetta, Vincenzo Zitello, Fabio Rinaudo e Daniele Caronna (Birkin Tree), Maurizio Camardi, Claudio Fossati, Franco Minelli (Orchestra Bailam), Elisabetta Gagliardi, Andrea Masotti e Stefano Valla, Alex Leonte, Gianluca Dessì, Diego Pangolino, Bandarotta Fraudolenta. Buon ascolto e buon viaggio.