Musica da camera - CD Audio di Hanns Eisler

Musica da camera

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: Hanns Eisler
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Berlin Classics
  • EAN: 0782124923129
Salvato in 1 lista dei desideri

€ 27,97

Venduto e spedito da PHENIX

Solo 2 prodotti disponibili

spedizione gratuita

Quantità:
CD
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Disco 1
1
Ulbrich, Rudolf - Scherzo Fuer Streichtrio
2
Trexler, Roswitha - Palmstrom Op. 5 (Studien Ueber
3
Venus Palmstrom Palmsrom Wuenscht Sich Manchmal
4
Notturno Palmstrom Nimmt Papier
5
L' Art Pour L' Art Das Schwirren Eines Aufgeschre
6
Galgenbruders Fruehlingslied Es Lenzet Auch Auf U
7
Couplet Von Der Tapetenblume Tapetenblume Bin Ich
8
Ulbrich, Rudolf - Duo Fuer Violine Und Violoncello
9
1. Tempo Di Minuetto
10
2. Allegretto Vivace
11
Trexler, Roswitha - Zeitungsausschnitte Fuer Gesan
12
Mariechen
13
Kinderlied Aus Dem Wedding
14
Heiratsannonce (Liebeslied Eines Kleinbuergermaedc
15
Kreigslied Eines Kindes
16
Die Suende (Aus Einer Enquete 1)
17
Mutter Und Vater (Aus Einer Enquete 2)
18
Der Tod (Aus Einer Enquete 3)
19
Heiratsannonce (Liebeslied Eines Grundbesitzers)
20
Der Feldprediger (Auszug)
21
Fruehlingsrede An Einen Baum Im Hinterhof
22
Ulbrich, Rudolf - Praeludium Und Fuge Ueber Bach O
23
Walter, Johannes - Sonate Op. 49 (Fuer Flote, Oboe
24
Schmahl, Gustav - Sonate Fuer Violine Und Klavier
25
1. Con Spirito
26
2. Intermezzo
27
3. Allegro Con Spirito
28
Erben, Friedrich-Carl - Nonett Nr. 1 (32 Variation
29
Friedrich, Manfred - Septett Nr. 2 Zirkus
30
1. Allegretto
31
2. Con Moto
32
3. Andante
33
4. Allegretto
34
5. Allegretto
35
6. Finale
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Hanns Eisler Cover

    Compositore tedesco. Dal 1919 al '23 frequentò alla Musikakademie di Vienna i corsi di composizione di Schönberg, che lo ebbe fra gli allievi più cari e ne influenzò la prima produzione. In seguito, dopo essersi trasferito a Berlino e aver aderito al partito comunista, assunse una posizione ostile, se non espressamente a Schönberg, certamente alla dodecafonia e alla musica moderna in genere, giudicandola l'estrema manifestazione della decadenza ideologica del capitalismo. Nel 1933 dovette lasciare la Germania e si stabilì prima a New York e poi a Hollywood. Dal 1948 visse nella Repubblica Democratica Tedesca, dove non si stancò di propugnare una concezione sociale della musica, rivendicando in pari tempo allo sviluppo dei materiali musicali e dei processi di percezione artistica una certa... Approfondisci
Note legali