Categorie

Giovanni Allevi

Editore: Rizzoli
Collana: 24/7
Anno edizione: 2008
Pagine: 218 p. , Brossura
  • EAN: 9788817022033

«Per un anno Giovanni ha mangiato solo pasta al tonno: ripetere gli stessi gesti gli permette di non distrarsi dalla musica. Prima di ogni concerto, vuole una fetta di torta al cioccolato e sussurra al pianoforte: "Fai il bravo".»
«La "Strega capricciosa" non accetta rivali: quando ha saputo che Giovanni era impegnato nella stesura di un libro, ha cominciato a visitarlo con insolita frequenza pur di distoglierlo da altre muse.»
«Nonostante la Bmw e la Fiat abbiano scelto suoi brani per presentare le nuove auto, Giovanni si ostina a usare i mezzi pubblici.»
dalla quarta di copertina.

Una vita dedicata alla musica, una vita plasmata dalla musica, una vita vissuta attraverso la musica, "Strega capricciosa". Ecco cosa ci racconta questo libro, scritto di suo pugno da Giovanni Allevi, protagonista di primo piano della musica italiana. Compositore e virtuoso del pianoforte, autore di quattro raccolte di composizioni per piano solo, che hanno raggiunto straordinario successo di pubblico e vendite, protagonista di tour internazionali, che registrano ovunque il tutto esaurito, questo giovane concertista è stato definito il portavoce nel mondo della nuova creatività musicale italiana.
Dopo averci stupito con la sua prodigiosa padronanza della tastiera, con questo libro Allevi rivela di possedere un altro invidiabile talento artistico: la capacità di raccontarsi con stile leggero ed elegante, la capacità di condividere con i lettori idee e sentimenti, la capacità di coinvolgerci nel ricordo degli episodi della sua vita privata e della sua carriera professionale, la capacità di trasmettere l'amore profondo per la musica. Dietro l'apparente normalità di bravo ragazzo della porta accanto, studioso e tranquillo, Allevi ci fa intravedere una personalità geniale, originale, travolgente e appassionata. Il carattere di un artista a tutto tondo, non solo sul palco ma anche nella vita di tutti i giorni.

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Fabio

    20/10/2011 17.16.56

    libro carino che racconta alcune sue esperienze pur essendo dell'onesto parere che più volte l'autore vuol far notare la sua "umiltà" che inrealtà non porta nè come autore di libri nè come autore musicale

  • User Icon

    Andrea

    20/10/2009 21.32.33

    Molto bello e sincero e, pur essendo appena uno studente di chitarra classica, mi sono ritrovato in molte situazioni da lui raccontate!

  • User Icon

    Dappite

    29/01/2009 13.55.34

    SEMPLICEmente GENIALE

  • User Icon

    Alba

    18/12/2008 18.13.30

    Ho letto due libri nelle ultime settimane: questo di Allevi e quello di Pulina su Edith Stein, L'angelo di Husserl. Entrambi trasudano spiritualità e una forte e piacevole tensione speculativa.

  • User Icon

    Patty

    17/11/2008 13.41.56

    L'ho divorato..mi ha completamente rapita!Leggerlo con il sottofondo musicale delle sue straordinarie melodie, e' qualcosa di davvero commovente!Mi sono ritrovata in moltissime situazioni che ci ha raccontato..Giovanni Allevi e' unico!

  • User Icon

    Cinzia

    02/09/2008 09.31.48

    Un MOSTRO "della" musica che emoziona in tutte le sue opere...I'm possessed by Allevi's music

  • User Icon

    Silvia

    31/08/2008 01.12.14

    Si legge la semplicita' ed il candore in queste pagine. Uno sguardo meravigliato e meraviglioso sul mondo, sulla vita e sull'amore per la musica che fa riflettere e che disarma. Giovanni Allevi e' questo. Spero rimanga sempre cosi'.

  • User Icon

    Valeria

    30/08/2008 17.27.12

    Un libro consigliato a tutti, che permette di conoscere meglio una persona caparbia, sensibile e positiva del nostro tempo e che aiuta a non lasciare nel cassetto i nostri sogni qualunque essi siano !!!

  • User Icon

    Luca

    03/07/2008 15.49.05

    Come la sua musica è davvero innovativo anche scrivere un libro sulla musica che non sia la solita palla assurda!!!!! Allevi è davvero unico....da pianista preferisco i musicisti calssici del tipo Schubert o Bach,però credo che manco Mozart possa vantare la fantasia e la capacità di mettere nero su bianco la propria vita,la propria passione in un libro!!!!! Bravo Giovanni!!!!

  • User Icon

    Capitanoachab

    02/07/2008 14.28.37

    Incantato dalla freschezza della musica di Allevi, ed anche dalla sua bizzarra ed interessante figura, ho acquistato il libro, deludente. Allevi scrittore non ha nulla a che vedere col musicista; purtroppo è un libro scritto a più mani, si vede pesante ed insopportabile l'opera di editing, portata avanti probabilmente da una donna dedita alla traduzione di libri harmony. Il libro gronda melassa da ogni pagina, è costruito solo per essere venduto e per commuovere. Mi spiace che Allevi sia stato coinvolto in questa operazione di basso cabotaggio. Evidentemente i signori della Rizzoli ci ritengono dei minus habentes. il mio consiglio è di risparmiare questi euro ed utilizzarli per acquistare un CD.

  • User Icon

    Arkadin

    28/06/2008 16.57.46

    Splendido racconto su un folle amore per fortuna ripagato per la musica scritto dal miglior pianista mondiale in circolazione. Il racconto sprizza filosofica saggezza e simpatia umana calorosa. E' uno stupendo elogio al trionfo della volontà e al giusto premio per tanti anni di sacrifici. Bravo Giovanni il tuo libro fa sognare e sarebbe da far leggere a tanti giovani di oggi che pensano sia tutto facile, ed invece grazie al tuo libro si capisce che anche una persona dotata senza sacrifici ed abnegazione non può riuscire a raggiungere nessun traguardo importante nella vita.

  • User Icon

    Picasso

    09/06/2008 11.29.12

    …da “Mille splendidi soli” a “La musica in testa” …da un romanzone a un diario personale. Duecento pagine intime, personali di uno che ancora non ha ben recepito le dimensioni mondiali del suo successo e ripropone cronologicamente le fasi salienti della sua ascesa nell’olimpo della musica contemporanea. La valutazione di Allevi si muove su due piani: lo scrittore e il pianista. Come autore di scritti Allevi è francamente modesto anche se il suo modo di raccontare è partecipato, intimamente sentito. Piccoli frammenti di vita vissuta, aneddoti, coincidenze e riflessioni filosofiche popolano il libro in modo piacevole, fresco e forse talvolta anche non banale. Come pianista è davvero un fenomeno perché è riuscito, come pochissimi nel corso degli ultimi trent’anni, a passare con enorme successo dalla musica classica alla musica "popolare", mischiando elementi armonici e melodici provenienti da stili anche molto diversi tra loro: jazz, barocca, new age, tardo romantica, pop, etc. I risultati sono decisamente interessanti anche se nel tempo Allevi, a mio avviso, si sta eccessivamente “commercializzando”. Sono infatti lontani i tempi di “13 dita” un album per certi aspetti sconvolgente per ricchezza di colori e di tematiche. Gli ultimi lavori (No concept, Joy) seppur gradevoli all’ascolto appaiono di qualità e contenuti decisamente inferiori. Speriamo in "Evolution", la nuova raccolta... Ora riparto con Io uccido…

  • User Icon

    * ILARIA G. *

    02/06/2008 21.50.27

    Scorrere quelle pagine significa conoscere un'anima pura, semplice, sensibile, generosa, di profonda umanità...il cuore di un uomo che possiede l'infinito potere di emozionare con la sua vivace genialità. Quelle parole sono davvero musicali, come le melodie che componi...melodie colorate, dolcissime, fresche, sorridenti...trasmettono l'immensità della Musica e ci permettono di sbirciare nell'interiorità di un uomo che ci insegna ad amare la vita, a combattere le fragilità senza timore, a non smettere mai di correre inseguendo i propri sogni, a sfidare il destino con coraggio, determinazione e passione. Giovanni, continua ad abbandonarti alla tua Strega Capricciosa, per sempre.

  • User Icon

    Monty

    31/05/2008 18.54.23

    Il libro è carino e si legge piacevolmente. Non è sicuramente un capolavoro e trovo francamente esagerate le valutazioni delle precedenti recensioni: sufficienza piena.

  • User Icon

    Anna Maria Pellecchia

    27/05/2008 18.16.10

    Ho conosciuto Allevi ascoltando, per caso, una sua intervista alla radio, mi ha incuriosito e ho voluto saperne di più......sono diventata una sua fan e che dire oltre quello che già è stato detto? Il libro l'ho letto in un pomeriggio....un poema come la sua musica densi di poesia, sensibilità, coraggio e semplicità un artista a tutto tondo....entrambi da non perdere.

  • User Icon

    gianna

    23/04/2008 00.23.55

    Che dire? Sono anni che non prendo un mezzo pubblico......lo farei tutti i giorni con la speranza di incontrarci GIOVANNI. Il libro....letto e riletto, con la musica di "no concept" in sottofondo. Il massimo!

  • User Icon

    Chiara

    18/04/2008 16.11.41

    Ho letto il libro in due giorni, solo perchè dovevo anche andare a lavorare, diversametne l'avrei divorato tutto di filato. Giovanni, che dire, riscriverei le esatte cose che ha scritto prima di me Alessandro. Aggiungo che ho riso, mi sono emozionata, e sto bene quando ascolto la tua musica, ascolto quel che hai da dire, leggo i tuoi pensieri, tutto trasmette positività e fiducia nell'uomo. Come non desiderare di incontrarti, conoscerti, fare a scivoloni con te su un lucido pavimento e divertirsi come bambini :-)? La tua è Musica, che anima bella che sei! Scrivi ancora per favore, musica e libri, sempre.

  • User Icon

    Biagi

    15/04/2008 21.17.22

    Bello bello bello!!!si legge + che piacevolmente,è scritto in modo sciolto,fa sorridere ed emoziona anche molto.ha solo una pecca:E' CORTO !!!! (ovviamente in sottofondo....Allevi)

  • User Icon

    ALESSANDRO SPAZIANI

    09/04/2008 10.59.01

    Questo artista non sa suolo suonare e comporre: sa scrivere bene, discorre di filosofia, di matematica, di politica in senso aristotelico del termine; quest'uomo sa comunicare, è un'avanguardia dell'umanità in tutta la sua impotente e prorompente superba umiltà. Bravo davvero. Speriamo solo che tutte le torte al cioccolato che mangia prima dei concerti non gli procurino malanni...!

  • User Icon

    Loredana

    07/04/2008 22.17.44

    Carissimo Giovanni, grazie! Grazie di aver condiviso con noi la tua splendida interiorità, una parte meravigliosa di quel cuore artistico che possiedi. E a tutti dico, davvero non perdetelo, a meno che non vi interessi la musica e il suo mistero, che non vi interessi l'emozione e il miracolo di emozionarsi, l'arte la passione e l'amore per la vita. In caso contrario lo leggerete e riderete, e piangerete e vivrete in quelle pagine in una dimensione miracolosa. Voto 5 di 5!

Vedi tutte le 25 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione