Musica orchestrale vol.6

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: Nino Rota
Direttore: Giuseppe Grazioli
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 2
Etichetta: Decca
Data di pubblicazione: 15 dicembre 2017
  • EAN: 0028948167463
Salvato in 4 liste dei desideri
Ultimo appuntamento con il progetto dedicato a Nino Rota che comprende una panoramica molto ampia delle composizioni per orchestra. Il questo doppio CD conclusivo troviamo ben 4 prime registrazioni mondiali.
Le incisioni sono state realizzate in studio dall’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi sotto la direzione di Giuseppe Grazioli, autentico specialista di questo repertorio.
L'EDIZIONE INCLUDE:
CD 1
Boccaccio ’70 (1962)
Le tentazioni del Dottor Antonio – Suite / Revisione di Bruno Moretti
(Prima registrazione mondiale)
Allegro Danzante (1977)
Pezzo in re per pianoforte e strumento solista [sassofono contralto]Silvio Rossomando, sassofono contralto - Carlotta Lusa, pianoforte(Prima registrazione mondiale)
Sinfonia n.2 in fa
“La Tarantina - Anni di pellegrinaggio” (1939-1943)

CD 2
Sinfonia n.3 (1956-1957)
Elegia per oboe e pianoforte (1955)
Luca Stocco, oboe - Carlotta Lusa, pianoforte
Sinfonia n.1 (1935-1939)
Versione alternativa dell’autore
(Prima registrazione mondiale)
Boccaccio ’70 (1962)
Il lavoro - Valzer di Pupe
Coro di voci bianche de LaVerdi
Maria Teresa Tramontin, Maestro del coro

(Prima registrazione mondiale)
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

5
di 5
Totale 1
5
1
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Carlo Martorana

    03/04/2019 08:28:21

    Meritevole di attenzione questo lavoro di Giuseppe Grazioli con la sua splendida orchestra,a conclusione di un ciclo i composizioni di Nino Rota. Musicista che merita di essere scoperto e che può essere annoverato nell'olimpo dei migliori compositori del novecento.

  • Nino Rota Cover

    Compositore. Allievo, tra gli altri, di Pizzetti e Casella, mostrò straordinaria facilità compositiva e inesauribile vena melodica. La sua musica parte dalle premesse linguistiche della generazione dell'Ottanta, privandole di ogni componente problematica e rendendole disponibili a gustosi recuperi della tradizione operistica e strumentale sette-ottocentesca. Il suo nome, oltre che all'abbondante produzione teatrale (Ariodante , 1942; Il cappello di paglia di Firenze, 1955; La notte di un nevrastenico, 1959; Aladino e la lampada magica, 1968; La visita meravigliosa, 1970; Napoli milionaria, 1978), sinfonica e cameristica, è legato alle colonne sonore dei film di Fellini (Lo sceicco bianco, La strada, Le notti di Cabiria, La dolce vita, 8 e 1/2, Amarcord), di Rocco e i suoi fratelli e del Gattopardo... Approfondisci
Note legali