Editore: Longanesi
Collana: La Gaja scienza
Anno edizione: 2006
In commercio dal: 2 novembre 2006
Pagine: 380 p., Rilegato
  • EAN: 9788830422155
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Disponibile anche in altri formati:
Descrizione

Rai Rahotep è un uomo eccezionale anche per il suo tempo, l'Egitto delle antiche dinastie. Rai ha la capacità di svelare i misteri più insolubili, di penetrare nell'animo umano e svelare intrighi e vedere indizi che ad altri sfuggono. Ma, questa volta, l'incarico che gli viene affidato dal Faraone stesso sembra al di sopra anche delle sue capacità investigative. La bellissima regina Nefertiti è scomparsa. E ciò avviene in un momento difficile per la dinastia, un'epoca in cui lotte sociali e tumulti religiosi stanno per esplodere. C'è un legame tra la sparizione della bellissima sposa di Akhenathon e la nuova religione monoteista da poco introdotta in tutto l'Egitto?

€ 8,96

€ 16,60

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

17 punti Premium

Disponibilità immediata

Garanzia Libraccio
Quantità:

€ 14,11

€ 16,60

Risparmi € 2,49 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Silvia

    02/11/2008 20:07:06

    Affascinata anche io dalla saga egizia di Wilbur Smith e del suo mago Taita, questo romanzo mi ha veramente delusa. Sono giunta al termine solo perchè per principio non lascio mai un libro a metà ma è veramente pieno di errori storici e il suo modo di raccontare non mi ha catturato affatto, mentre invece avrei gradito anche cogliere l'occasione per imparare qualcosa in più su questo paese che da sempre mi affascina e che ancora non sono riuscita a visitare, e su questa enigmatica regina.

  • User Icon

    Maria Pia

    14/09/2007 11:05:01

    devo dire che questo libro non lo consiglio assolutamente,nulla a che vedere con i romanzi di WILBUR SMITH,unico nel suo genere.L 'autore nn ha saputo trasmettere emozioni e mi sembra non conosca molto bene la storia del popolo egizio,dovrebbe documentarsi

  • User Icon

    stefano cavastracci

    16/07/2007 14:27:17

    Dopo aver letto altri romanzi storici mi sento di dare il massimo a questo bel giallo. Per me l'autore è competente dell'Antico Egitto ma ha usato certo la fantasia e l'ironia quando necessario (imperdibile la ripulitura del pesce a pranzo). Anche la storia è ben strutturata, piena di colpi di scena e caratterizzata da uno sviluppo lontano dai soliti esiti deludenti dei romanzi all'americana. Ci vedrei la sceneggiatura per un bel film, l'avesse potuto girare Sergio Leone, avremmo visto ben altro che il Colosso di Rodi.

  • User Icon

    eudora24000

    16/12/2006 22:49:15

    Ci saranno errori storici,come dicono alcuni lettori, ma il libro è un thriller di buona fattura..che tiene avvinto il lettore fino all'ultima pagina...ed in definitiva è questo che chiediamo a un buon libro giallo ...o no?

  • User Icon

    Giuseppe

    23/11/2006 15:14:26

    ...sembra un libro scritto per un altro periodo storico a cui, poi, forse per motivi di "cassetta" visto che l'Egitto "tira" sempre, sono stati cambiati i nomi ed aggiunto qualche particolare di ambientazione egittologica. Decisamente NON bello, specie per gli appassionati dell'Antico Egitto; un esempio? provate ad immaginare una piattaforma che si allunga sul Nilo, con "tavolini e alcune sedie. Vi sedevano.... alcune coppie. ...la lista dei vini era interessante, e ordinai una caraffa... da consumarsi con uno spuntino..." sembra che si stia, al massimo, nella Francia pre-rivoluzionaria ed invece siamo quasi 1400 anni prima di Cristo! E, in un'altra parte, all'eroe viene messa a soqquadro la stanza ma, per fortuna,"...il mio diario giaceva a terra con le pagine spiegazzate"... siamo nel 1400 a.C. diavolo. Sarò forse ipercritico, forse perchè sono un appassionato di Antico Egitto e certi strafalcioni mi colpiscono come un pugno allo stomaco, ma trovo determinate descrizioni decisamente ANACRONISTICHE e ben lontane da un benchè minimo desiderio di aderenza ad una verità storica quanto meno "realistica". Decisamente un brutto acquisto per la mia biblioteca egittologica!!!

  • User Icon

    franca

    23/11/2006 12:01:00

    Il più brutto romanzo che ho letto che si svolge nell'antico Egitto. Trama insulsa, sfondoni storici, faziosità che rasenta il livore nei confronti del periodo "amarniano", offensivo e nauseante. Consiglio, a chi ama l'Egitto, di non buttare via i soldi per l'acquisto di questa accozzaglia che si vuol far passare per romanzo storico.

Vedi tutte le 6 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione