Niente e così sia - Oriana Fallaci - copertina
Salvato in 3 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Niente e così sia
6,90 €
;
LIBRO USATO
Dettagli Mostra info
Niente e così sia Venditore: Memostore + 5,00 € Spese di spedizione Solo una copia disponibile
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Memostore
6,90 € + 5,00 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Memostore
6,90 € + 5,00 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Memostore
6,90 € + 5,00 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Memostore
6,90 € + 5,00 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Memostore
7,90 € + 5,00 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Memostore
6,90 € + 5,00 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Memostore
6,90 € + 5,00 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Memostore
6,90 € + 5,00 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Memostore
6,90 € + 5,00 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Memostore
7,90 € + 5,00 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Chiudi
Niente e così sia - Oriana Fallaci - copertina
Chiudi
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione

"La vita cos'è?" Alla vigilia della partenza per il Vietnam come inviata de "L'Europeo", nell'autunno del 1967, Oriana Fallaci tenta di rispondere alla domanda della sorellina Elisabetta: "La vita è il tempo che passa tra il momento in cui si nasce e il momento in cui si muore". Ma la risposta le sembra incompleta e l'interrogativo la accompagna durante il lungo viaggio. All'arrivo a Saigon l'atmosfera è sospesa, surreale. L'agenzia France Press diretta da Francois Pelou sembra l'unico tramite con il resto del Paese ed è da quella base che la Fallaci si muove per testimoniare l'insensatezza della guerra: dalla battaglia di Dak To all'offensiva del Tet e all'assedio di Saigon, gli orrori del conflitto sono annotati giorno dopo giorno nel suo diario. C'è il rifiuto: "Perché quasi niente quanto la guerra, e niente quanto una guerra ingiusta, frantuma la dignità dell'uomo". Quando, dopo un anno, la Fallaci torna nella sua Toscana e ritrova la piccola Elisabetta, una risposta per lei ce l'ha. "La vita è una condanna a morte. E proprio perché siamo condannati a morte bisogna attraversarla bene, riempirla senza sprecare un passo, senza addormentarci un secondo, senza temer di sbagliare, di romperci, noi che siamo uomini, né angeli né bestie, ma uomini." Pubblicato nel 1969, Niente e così sia è considerato un classico della letteratura, un romanzo di guerra che è un inno alla vita.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

1997
Tascabile
360 p.
9788817150125

Valutazioni e recensioni

4,71/5
Recensioni: 5/5
(34)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(29)
4
(2)
3
(2)
2
(0)
1
(1)
@mik.ecast
Recensioni: 5/5

Stupefacente racconto della Fallaci che scopro molto tardi, sulla vita sulla morte sull'umanità. Tante domande e poche risposte. Perché in fondo non sappiamo molto e chi dubita è tanto più umano.

Leggi di più Leggi di meno
Intrevado Nicola
Recensioni: 5/5

Ho amato molto Oriana Fallaci scrittrice e giornalista, grande maestra di morale e di scrittura , di un amore senza riserve , di un rispetto del suo lavoro e del suo talento magnifico , cieco ad ogni critica obiettiva ad ogni ragione che non fosse imposta dal cuore piu' che dalla critica. Come ogni , vero , grande amore. E , amandola cosi' disperatamente , ho letto e riletto , nel corso del tempo , tutti i suoi libri , i suoi articoli sull' "Europeo" , i suoi tanti reportage. E , tanti anni fa , ho parlato a lungo con Michele Prisco che aveva redatto la prefazione a " Penelope alla guerra " , per raccogliere notizie su di un personaggio che ho subìto con la forza e la violenza del mito. Come ogni ragazzo degli anni settanta. Credo. In un suo libro , " Se il sole muore " , nel suo incontro con Rio , il partigiano di giustizia e liberta' di quando lei era bambina e combatteva il fascismo con loro , lei dice di se' : "pochi sono stati dominati dal mito come me...!". Anch'io. E questa consapevolezza nacque proprio da " Niente e cosi' sia " , da questa forte , disperta , testimonianza di voler essere presente dove la storia merita di essere raccontata. Merita di essere vissuta e documentata. Cristalizzata nel tempo. E , pagando sulla propria pelle i tre colpi della mitraglia a " Piazza delle 3 Culture ", il 2 ottobre del '68 , sparati dalla polizia messicana agli ordini di un governo " socialista ? " per sedare la rivolta degli studenti che si opponevano alle costose Olimpiadi di una nazione povera. E poter dire e scrivere : Io c' ero. Ecco cio'che accadde. E , quindi , non dimentichero' mai , quando , dalla stradina sterrata di Casole a Case Sparse , in Greve in Chianti , nel lontano '93 , mentre i sui cani , Pani e Gilda ci abbaiavano contro il cancello di legno e la sorella Paola ci veniva incontro , subito dopo aver suonato il campanaccio di ferro che pendeva da una vecchia cassetta delle lettere , verde , con su scritto " mail" , mentre mia nipote Caterina , di due anni , rideva al suo suono.......

Leggi di più Leggi di meno
Fabio
Recensioni: 5/5

Ennesima tesimonianza di come la guerra sia storicamente sempre presente nel corso della storia dell'umanità, a conferma della natura "animalesca" (nel significato più selvaggio) della razza umana. La Fallaci non rivela nulla di nuovo su quello che possiamo sapere del Vietnam, ma le riconosco il grande merito di aver saputo continuare a gridare al mondo il nostro più grande difetto.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4,71/5
Recensioni: 5/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(29)
4
(2)
3
(2)
2
(0)
1
(1)

Conosci l'autore

Oriana Fallaci

1929, Firenze

Oriana Fallaci (Firenze, 29 giugno 1929 – Firenze, 15 settembre 2006) è stata una scrittrice e giornalista italiana. Fu la prima donna in Italia ad andare al fronte in qualità di inviata speciale. Come scrittrice, con i suoi dodici libri ha venduto venti milioni di copie in tutto il mondo.Ha intervistato i grandi della Terra e come corrispondente di guerra ha seguito i conflitti più importanti del nostro tempo, dal Vietnam al Medio Oriente. I suoi libri sono tradotti in tutto il mondo. Ha scritto:  I sette peccati di Hollywood (1958), Il sesso inutile (1961), Penelope alla guerra (1962), Gli antipatici (1963), Se il Sole muore (1965), Niente e così sia (1969), Quel giorno sulla Luna (1970), Intervista con la storia (1974), Lettera a un bambino mai...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore