No Concept

Artisti: Giovanni Allevi
Supporto: CD Audio
Numero dischi: 1
Etichetta: Ricordi
Data di pubblicazione: 16 maggio 2005
  • EAN: 0828766986624
pagabile con 18App

Articolo acquistabile con 18App

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 10,90

Venduto e spedito da IBS

11 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Disco 1
  • 1 Go with the flow
  • 2 Ciprea
  • 3 Come sei veramente
  • 4 Prendimi
  • 5 Ti scrivo
  • 6 Regina dei cristalli
  • 7 Ossessione
  • 8 Sospeso nel tempo
  • 9 Le tue mani
  • 10 Flash's Theme
  • 11 In the Space Capsule (The Love Theme)
  • 12 Ming's Theme (In the Court of Ming the Merciless)
  • 13 The Ring (Hypnotic Seduction of Dale)

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    salvatore romano

    17/12/2009 12:33:34

    uno dei massimi esempi (almeno in italia) di "pompaggio" meramente pubblcitario. musica da film di basso livello, robaccia. e tanto per essere precisi, non sono un musicista invidioso ... in realtà non sono per nulla un musicista, ma solo un amante della musica .... "musica", ho scritto, non certo questa insulsa brodaglia.

  • User Icon

    Matteo

    23/11/2009 12:24:40

    Ripetitivo e scontato. Brutta musica

  • User Icon

    francesco

    07/04/2009 20:18:42

    clayderman italiano Allevi non è un musicista classico ma leggero e rispetto alla musica che i giovani ascoltano è ad un livello superiore tanto di guadagnato se riesce ad avvicinare i giovani alla musica. Se paragonato ad un concertista o un compositore tipo Loussier o Lo stesso Jazzista Bollani Allevi è un mediocre studente di conservatorio.

  • User Icon

    Fabrizio

    26/11/2008 12:58:17

    L'arte è tanto più valida quanto più riesce a stimolare emozioni in chi non capisce la tecnica e la storia che c'è dietro; le sculture e i dipinti sono nati per essere ammirati dalla gente comune, lo stesso la musica... Non conosco bene Allevi, ma mi sembra di capire che dagli altri musicisti non è considerato granchè. Però viene apprezzato da chi musica non ne ha studiato e questo secondo me lo rende un bravo artista.

  • User Icon

    Renzo

    16/02/2008 17:33:07

    L'accostamento di Allievi con i grandi del passato mi ricorda le critiche mosse a suo tempo a Giacomo Puccini quando lo confrontavano con G. Verdi. Pero' oggi si sente cantare di piu' Nessun dorma che Celeste Aida.... Sicuramente Allievi e' un prodotto del suo tempo, non vuol essere una cattiveria, ma e' un po' mordi e fuggi, immediatamente godibile, bravissimo pianista, e forse il suo intuito ha indovinato il giusto modo di presentarsi al mondo d'oggi. Giudichiamolo domani, oggi lasciamoci cullare dalla sua musica, anche in auto... vi sembra poco? Certo la musica di Allievi e' un respiro affannoso se paragonato a Chopin...

  • User Icon

    sagittius

    07/01/2008 20:26:32

    Robbetta da piano-bar, che fa subito venir la voglia di ascoltare Jarrett o Evans - che sono un altro pianeta. La graduatoria tutto sommato alta delle recensioni conferma tuttavia che l'antico adagio del "chi si accontenta gode" è sempre valido. La musica ha tante sfaccettature: per chi si accontenta della sua pura esteriorità, questo tipo di musica/surrogato può andare benone. Benone per chi si accontenta, per chi ci specula, e naturalmente per Allevi. Ricordo tuttavia - timidamente - che improvvisare come costui non è cosa difficile se conosci un minimo di letteratura pianistica e possiedi un minimo di tecnica. Ogni buon diplomato saprebbe farlo. Ma creare, amici, è altra cosa e altra storia.

  • User Icon

    Erica Liliani

    26/09/2007 17:10:50

    Rimando al commento che ho fatto sull'album Joy dello stesso Allevi, le considerazioni sono pressoché identiche. Aggiungo anche, per tutti quelli che lo vedono come un timido gentile introverso, di non farsi fregare ed affascinare troppo da questa immagine costruita e limitarsi a giudicarlo per la sua musica.

  • User Icon

    Jim

    02/09/2007 02:21:37

    Non voglio fare il sapientone dando consigli di musica o di saper vivere; il cd è gradevole anche se dopo le prime 4-5 annoia un po'; la maggior parte delle melodie, orecchiabilissime, ha contribuito a portare la musica di Allevi tra la massa. Vorrei rispondere a mary che scrive: "Se è divenuto così famoso è perchè lo merita davvero...prima di scrivere cattiverie gratuiti e ignoranti provate a fare meglio....". Purtroppo nella vita non si diventa famosi solo perchè lo si merita davvero. Ci sono pianisti contemporanei che sono molto più bravi di Allevi sia tecnicamente che a livello espressivo ma che non hanno avuto la sua stessa fortuna di portare la propria musica ad un pubblico più vasto o di essere scoperti da Jovanotti (come successo ad Allevi); spesso è solo questione di coincidenze e di una buona sorte. Comunque complimenti al pianista per la creatività in alcuni brani. J.

  • User Icon

    Lot

    17/07/2007 18:30:15

    Sono perplesso dalla precedente recensione. Allevi è un grande talento. E poi Caravan mi pare sia uno "standard" di Ellington, mica è di Petrucciani. A me ricorda più Michael Nyman, ma volendo restare nel jazz (che non lo riguarda)può "ricordare" Jarrett, Chick Corea - ci somiglia pure un po' - o Lyle Mays o Rita Marcotullio... Che dovrebbe fare uno per essere originale? Capisco che il desiderio di smontare sia forte, però qui c'è personalità, c'è bella musica: 10 e lode. Ascolta "Ciprea": molto interessante. Allevi privilegia la melodia, più che le tessiture armoniche, è un pianista classico. Onore al merito e alla bravura. Un consiglio, però, al bravo Giovanni: leggi pure qualcos'altro, non cadermi sul Coelho per favore. E poi, quelle fissazioni e superstizioni, lasciale perdere. Vedrai che suonerai anche meglio.

  • User Icon

    MArio

    15/07/2007 01:51:52

    Niente da fare non ci siamo proprio! Ho ascoltato tutti i brani! E' evidente che si tratta di melodie già ascoltate! quantunque "modificate!" e per questo originali! credo!.....ma come diversi hanno notato é roba trita e ritrita!! Nei primi 5 0 6 brani basta ascoltare keith Jarret addirittura ho riconosciuto la stessa melodia in poche note ascoltate! altri influssi:Bach in un brano! bè si ispira a Bach con risultati pessimi! POi un brano stile Petrucciani Michel: ascolta Caravan e ti accorgerai di quanto sia simile. altro brano stile Petrucciani e poi un brano con una melodia simile!!! ad una musica famosa di un film! non si sovviene il titolo! nonostante tutto é piacevole! ma solo per chi non ha mai sentito gli autori che già ho citato!! Adesso capisco perchè a tanti é piaciuto! Non hanno mai sentito tutte queste melodie già trite e ritrite: compratevi o ascoltate i pezzi più famosi dei pianisti da me citati e ve ne accorgerete. In una parola noioso ma con belle melodie mal sviluppate.

  • User Icon

    marinella

    30/04/2007 14:38:08

    ho scoperto la musica di Allevi da pochi mesi e subito sn rimasta colpita dalle sensazioni e dall'accostamento armonico di ogni singola nota...per quanto riguarda l'appellativo di "Mozart del 2000" bè...suono il piano e adoro Mozart ma credo ke la Musica,quella cn la M maiuscola essendo la traduzione dei sentimenti in note assuma un valore in base a ciò ke riesce a trasmettere e nn per quanto i grandi compositori classici siano definiti dei geni,lasciamo senza essere così severi ke ognuno abbia i suoi meriti,meriti ke nn devono essere considerati meno o più importanti,in fondo le emozioni ke essi trasmettono nn seguono una scaletta,sn libere così cm lo è l arte della Musica.

  • User Icon

    Ilaria

    09/04/2007 12:01:45

    Io penso che Giovanni Allevi sia riuscito a far avvicinare molti giovani a questo genere di musica,perchè riesce a rilassarti ed emozionarti. Bravoooooooo!!!!!!!!!!

  • User Icon

    Saturnix

    04/04/2007 22:19:15

    Quale musicista e compositore amatoriale posso dire che Allevi è davvero un grande maestro, ci credo che si è definito il Mozart del 2000. La sua musica non è ne classica ne pop... è una via di mezzo molto equilibrata..

  • User Icon

    Antonio da Napoli

    04/04/2007 18:59:46

    Cara Luisa, io non so leggere la musica e poche volte ho avuto la pazienza di ascoltare un disco di musica classica, quindi non mi sento in grado di giudicare la grandezza del Nostro in rapporto ai grandi compositori e musicisti della classica;però qualche disco di Duke Ellingtone l'ho ascoltato, come pure Paolo Conte, e un pò di Pino Daniele, in mezzo a infinite ore di ascolto di brasiliani, cubani, francesi, irlandesi, e chissà quanti altri, e allora da ascoltatore una cosa la posso dire: se Mozart è passato alla storia è stato in primo luogo perchè ha fatto venire i brividi a quelli che lo ascoltavano e lo ascoltano ancora oggi e domani, come ha fatto con me Giovanni Allevi oggi e come ha fatto ieri e sempre farà Ray Charles o le note del sax di Gato Barbieri o.... Beh, cara Luisa, persone illuminate come Allevi potrebbero vergognarsi di essere dei geni, quello si, ma noi comuni mortali avremo sempre bisogno di quei geni, che ancora oggi sanno farci commuovere.

  • User Icon

    mary

    30/03/2007 18:48:52

    chi sparla sulle qualità di Giovanni Allevi davvero di musica e composizione non capisce nulla, lui non si è autodefinito il Mozart del 2000 ne tantomeno altro e chi l'ha definito così non di certo è un musica-amatore ma ne capisce molto più di tutti noi. Da musicista capisco la complessità di molti suoi scritti e non solo ma si percepisce anche i suoi 20 anni di studi al conservatorio.Se è divenuto così famoso è perchè lo merita davvero...prima di scrivere cattiverie gratuiti e ignoranti provate a fare meglio....

  • User Icon

    Luca

    10/03/2007 10:45:48

    Musica New Age. Quindi a chi piace il genere piace questo pianista che ha cmq un suo stile, e che a composto un ottimo CD. Davvero a detto che non gli piace Mozart? Spero di no! Ed eviterei anche il paragone con Keith Jarrett! Eviterei proprio i paragoni. Ascoltate questa musica se vi piace il genere! CIAO a tutti!

  • User Icon

    Luisa

    18/02/2007 19:15:00

    Bah....che dire....lui suona bene, le musichette sono anche gradevoli...capisco che piaccia alla massa, che riesca ad avvicinare i piu' giovani ad un tipo di musica senz'altro migliore di quel che passano solitamente le radio....ma la pompatura a mezzo stampa che questo personaggio continua a d avere è insopportabile e tutto questo insistere sulle sue manie (il gamberetto, il suonare l'intero concerto nel lavandino pieno d'acqua, il mangiare per un anno pasta al tonno e via cosi') mi fa credere che dietro di lui ci sia qualcuno di molto potente.... Certo, meglio lui della marea di cantanti vergognosi che riempiono i teleschermi....perlomeno non canta! Ma come fa a farsi chiamare il Mozart del 2000 senza vergognarsi?

  • User Icon

    gio

    16/02/2007 13:25:48

    la musica di allevi non sarà certo intrecciata in modo geniale come bach, e forse non sarà neppure geniale di sè, ma devo dire che mi ispirato più emozioni di qualunque altra cosa che avessi mai sentito! complimenti Giovanni Allevi.

  • User Icon

    valentino

    14/02/2007 15:24:42

    bello bello bello!! mi ha svegliato sicuramente! non mi capitava da un pò di farmi prendere per intero da un disco. mi piace perchè è lirico, perchè è aggressivo. perchè compone, ascolta i piani e i forti, la singola nota e l'insieme di tantissime. ha scelto la tonalità e ci dà dentro con decisione! mi piace perchè ha scelto, ha scelto un linguaggio, diretto e popolare, a tratti minimale e assoluto, a tratti empirico e instancabile ricercatore di sensazioni e di variazioni ritmiche. Non parlatemi di jazz perchè proprio non mi sembra!! per quanto io ami il jazz lui mi sembra che componga tutto, che voglia certificare ogni sua armonica trovata. é la musica della memoria! del ricordo di sensazioni e di idee grandi e piccole! di uno sforzo razionale grandissimo. non si lascia influenzare dai rumori, dai colori dagli stimoli dell'intorno: quando trova l'idea è un flusso di armonica gioia! complimenti all'artista, che è riuscito a svegliare qualche mia gioia sopita. Valentino

  • User Icon

    Ermanno

    10/02/2007 20:33:24

    Preferisco a differenza di qualcuno, pochi in verità, non capire niente in fatto di musica. Però per quanto riguarda le mie emozioni, devo dire grazie a questo formidabile Artista!! Ottimo disco.

Vedi tutte le 69 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione