Il nome della dea. Sulle tracce dell'antica religione

Massimo Agostini

Editore: Tipheret
Collana: Sinclair
Anno edizione: 2015
Pagine: 152 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788864961804

45° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Religione e spiritualità - Fedi alternative - Religioni e fedi eclettiche ed esoteriche

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 11,90

€ 14,00

Risparmi € 2,10 (15%)

Venduto e spedito da IBS

12 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    MARIA MADDALENA CECCHI

    22/05/2016 10:11:18

    Recensione del Prof Francesco Milesi l'ultima fatica di Massimo Agostini "Nel nome della Dea" è di grande interesse non solo per gli addetti ai lavori, ma anche per coloro che per la prima volta si avvicinano al magico mpondo dell'esoterismo. Un mondo assai complesso, ma reso da Massimo in una prosa scorrevole e di facile comprensione, senza nulla rinunciare al rigore scientifico che sta alla base del libro. Un ermetismo erudito, lo definirebbe Festugière, che ruota interamente attorno all'idea che l'uomo può scoprire il divino stabilendo una relazione mistica tra universo e umanità. Ma l'essenza divina che è in noi non è tale da poter essere liberata o rigenerata a caso, ma sono necessari strumenti molto precisi, tra i quali troviamo iniziazioni di diversa natura. "L'esperienza iniziatica, sottolinea Massimo Agostini, deve condurre, non solo a penetrare il proprio sé malvagio e terribile, ma anche a domare i demoni che vi dimorano, riuscendo a trasmutare la loro energia imprigionante in una forza di luce" Non poteva mancare la citazione del Corpus Hermeticum di Ermete Trismegisto poiché questo testo ermetico è alla base di tutta la tradizione esoterica, ermetica e alchemica dell'Occidente e specialmente il Primander - primo trattato del Corpus - è un vero e proprio percorso iniziatico attraverso il quale il profano viene condotto alla comprensione del Nòus (intelletto divino) e alla rinascita in Dio. Grazie Massimo che attraverso la lettura del tuo libro ci hai permesso di approfondire l'evoluzione del pensiero esoterico - religioso fin dai suoi albori.

  • User Icon

    Valentina Marelli

    14/01/2016 08:39:31

    Il Libro di Massimo Agostini non è il solito testo in cui viene spiegata una ipotesi sul Sacro, anzi. Questo testo deve la sua importanza al suo essere un Metodo di analisi, la bravura di Agostini è quella di essere riuscito ad trovare una Chiave di Decriptazione dell'analisi fenomenologica del Sacro e della sua costruzione. E' la chiave attraverso cui lo scrittore decodifica testi, segni nascosti nella pietra e ce ne fa dono affinchè anche noi un giorno possiamo osservare la realtà del Sacro con gli occhi dell'Uomo che si riappropria del simbolo e con ed attraverso esso della propria identità, e del rapporto con la Spiritualità che è rappresentata da quella parte di Dio che è dentro se stesso.

Scrivi una recensione