Non avrai altro dio all'infuori di te. Siamo tutti Manuel Fantoni

Chiara Lalli

Editore: Fandango Libri
Collana: Documenti
Anno edizione: 2017
In commercio dal: 15 giugno 2017
Pagine: 296 p., Brossura
  • EAN: 9788860445100
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
Volete scoprire se siete mitomani? Cominciate da questo facile test. È sempre colpa di qualcun altro? Avete sempre ragione? Mettete il muso e siete rancorosi? Il film che volete andare a vedere è sempre migliore di quello che vorrebbero vedere gli altri? Nessuno è abbastanza bravo, tranne voi? Non ascoltate gli altri? Tanto, che cosa avranno mai da dire? E sempre il vostro compleanno? Nessuno è abbastanza affidabile e professionale per voi? Siete ossessionati da quello che gli altri pensano di voi e volete avere il controllo di tutto, dalla suoneria del cellulare alla pace nel mondo? Cambiate discorso quando qualcuno vi critica? Se muore qualcuno o c'è un terremoto non pensate che alle conseguenze che potrebbe avere per voi? Passate dal sentirvi Napoleone al singhiozzare in un angolo, consci della vostra irrilevanza? Usate molti filtri quando vi fate i selfie? Se avete risposto "sì" a più di 5 domande, cominciate a preoccuparvi. Con un'introduzione di Carlo Verdone.

€ 15,30

€ 18,00

Risparmi € 2,70 (15%)

Venduto e spedito da IBS

15 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

€ 9,72

€ 18,00

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Silvia

    31/08/2017 10:20:43

    Premesso che l'introduzione di Carlo Verdone è noiosissima, il saggio che segue merita. L'autrice espone in modo abbastanza chiaro, anche se spesso si ripete e soprattutto appare un po' "bacchettona" rispetto alla fragilità degli utenti dei social network, ma questo libro ci voleva proprio per smascherare la mediocrità di un sistema di comunicazione e auto-celebrazione che comincia a fare acqua e mette in discussione l'intelligenza stessa di chi posta senza riflettere, convinto di vivere la più intensa e brillante vita possibile. Ce ne è anche per altri atteggiamenti marginali, non direttamente legati ai social network ma che a vario titolo riflettono il narcisismo esasperante della nostra generazione. Leggetelo, non è necessario essere d'accordo su tutto, ma l'importante è rendersi autonomi dalle dinamiche grottesche di chi fa dei social network il proprio biglietto da visita.

Scrivi una recensione