Non credo al Paradiso

Patrizia Varetto

Editore: Instar Libri
Collana: I Dirigibili
Anno edizione: 2011
In commercio dal: 7 marzo 2011
Pagine: 288 p., Brossura
  • EAN: 9788846101594
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
Quando Eleonora si risveglia in ospedale, dopo l'incidente d'auto in cui è morto suo figlio, non cerca che la solitudine e l'annullamento nel dolore. Relegata in una casa di cura sul Lago Maggiore, prova appena una vaga curiosità per la taciturna infermiera, che la accudisce, e non immagina che qualcosa possa accomunarle: Sahar è palestinese, vive da qualche anno in Italia, lontana dai suoi due figli. Della più piccola, Shada, non ha più avuto notizie dopo l'avvio dell'operazione militare Piombo Fuso nella Striscia di Gaza. L'improvvisa sparizione dell'infermiera sottrae Eleonora al suo isolamento. Sfuggendo alla protezione di madre e fratello, decide di partire per Gerusalemme, e da qui per Gaza, determinata a trovare ciò che resta della famiglia di Sahar. Un viaggio che la porta a confrontarsi con la propria storia e con la vitalità ostinata della terra che la accoglie. Non credo al Paradiso racconta le profondità del dolore ma anche la caparbietà della vita, intessendo una trama di forti legami femminili, luoghi fatti vivere nella loro palpitante bellezza, vicende del nostro tempo che riflettono l'universalità dei sentimenti.

€ 8,00

€ 16,00

Risparmi € 8,00 (50%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Disponibile in 3 gg lavorativi

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Filippo

    05/09/2013 11:43:13

    Un brutto libro, che affronta con sconcertante banalità e ipocrisia la questione palestinese

  • User Icon

    Micaela

    05/09/2013 11:41:58

    Terribile. Scegliendo con i miei studenti una lettura casuale su una scrittrice contemporanea delle nostre terre (Torinese), mi sono ritrovata sui libri della Varetto, che avevo avuto la possibilità di ascoltare ad un progetto alla Fiera del Libro di Torino. Il libro è scritto davvero davvero male: non coinvolge me, una signora 50enne, come non ha coinvolto nessuno studente della mia classe. E' un libro prolisso e scontato ma cosa ancora più grave è il come l'autrice ha affrontato il problema palestinese. E' desolante la conoscenza dell'autrice sulla questione palestinese, che costituisce invece la vera protagonista del romanzo. un libro assolutamente perdibile

  • User Icon

    Edoardo

    24/11/2011 00:42:39

    Se vi piacciono le storie intricate e intriganti, leggete "Non credo al Paradiso". Un gran romanzo.

  • User Icon

    Aristotele

    08/11/2011 18:24:22

    Consiglio a tutti Non credo al Paradiso. E' un romanzo avvincente e molto denso. Non è uno di quei libri che si può leggere tutto d'un fiato, bisogna avere la voglia di assaporare ogni pagina, ogni pagina è una sorpresa!

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione