Normanno Soscia - copertina

Normanno Soscia

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Curatore: P. Levi
Anno edizione: 2007
In commercio dal: 26 aprile 2007
Pagine: 207 p., ill. , Rilegato
  • EAN: 9788860520982

€ 25,92

€ 48,00
Nuovo - attualmente non disponibile
Attualmente non disponibile
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

"Legato alla lezione del passato, Soscia riporta alla contemporaneità la memoria della pittura muraria scoperta quando, giovanissimo, vide per la prima volta gli affreschi di Pompei. Non a caso in molte delle sue composizioni appare l'immagine del toro, anche se siamo ben lontani dalla minaccia del Minotautro. Si tratta di un'icona giocosa, mansueta e popolaresca, simbolo forse di quella stessa fertilità contadina che il pittore racconta attraverso le immagini dei frutti più succosi della sua terra, continuamente ripresi in tutte le sue opere. Un altro elemento del tutto originale della poetica dell'artista è l'ispirazione che gli proviene dalla religiosità popolare, dove i miti pagani contaminano la tradizione iconografica cristiana dell'Italia del sud. Ed ecco Sebastiano trafitto da frecce più volte evocato e trasformato i volta in volta in un bersaglio da baraccone, o in un signore borghese vestito di tutto punto, o in un nudo disteso sul lenzuolo che fa le corna con la mano. M anche la "Grande madre" da questo punto di vista è esemplare: nata dall'idea di una pittura sacra da portare a spalla in processione, si è poi trasformata in una composizione piuttosto bizzarra, densa di riferimenti allegorici, ma anche popolata, intorno e sotto la grande figura femminile centrale, delle immagini-feticcio così presenti nelle opere di Soscia." (Paolo Levi)
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Note legali