Una notte troppo bella per morire - Isabel Suppè - copertina

Una notte troppo bella per morire

Isabel Suppè

Scrivi una recensione
Traduttore: D. Piu
Anno edizione: 2014
In commercio dal: 5 aprile 2016
Pagine: 177 p., Brossura
  • EAN: 9788898571024
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Ande Boliviane, gruppo del Condoriri. Una cima di 5.500 metri, l'Ala Izquierda. Siamo nel 2006. Una coppia di scalatori affronta una difficile via di ghiaccio; a soli 50 metri dalla vetta uno schianto improvviso, un chiodo da ghiaccio che esplode. Un pauroso volo di 400 metri. Lui sopravvive solo qualche ora, lei, la spina dorsale, protetta dallo zaino, miracolosamente illesa, ha una gamba spezzata in più punti, ma è viva. Il suo nome è Isabel Suppé, una ragazza di soli 24 anni, di origine tedesca, ma che ha scelto di vivere in Argentina e si dichiara apolide. "Una notte troppo bella per morire" è la storia appassionante della sua lotta per la sopravvivenza. Prima trascinandosi per due giorni e due notti lungo il ghiacciaio, tra dolori lancinanti ed allucinazioni. Poi, dopo un avventuroso salvataggio, il lungo calvario di 14 operazioni e la lenta rieducazione, tra cliniche dove si respira l'alito della morte, i ricordi di un'infanzia felice con i nonni alpinisti, la voglia di riprendere ad arrampicare.
1
di 5
Totale 1
5
0
4
0
3
0
2
0
1
1
  • User Icon

    cantarstorie

    12/10/2016 11:04:32

    Senza nulla togliere alla tragica vicenda vissuta dalla protagonista narrante, il libro risulta purtroppo assai banale, e non riesce mai veramente a "toccare". Tutto molto lontano dai vibranti racconti di Joe Simpson, e ad altri libri che - in ambito alpinistico - sanno ricordare emozionando davvero.

Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali