L' ombra del vento

Carlos Ruiz Zafón

Traduttore: L. Sezzi
Editore: Mondadori
Collana: Oscar absolute
Anno edizione: 2016
Formato: Tascabile
In commercio dal: 24 maggio 2016
Pagine: 419 p., Brossura
  • EAN: 9788804666721

10° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Narrativa straniera - Moderna e contemporanea (dopo il 1945)

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 6,75

€ 9,38

€ 12,50

Risparmi € 3,12 (25%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Giuseppe 1940

    17/07/2018 15:45:57

    L'azione si svolge soprattutto durante gli anni della guerra civile spagnola ed è in parte condizionata dall'atmosfera di sospetto e di pericolo presenti della vita di tutti i giorni dei molti (troppi ?) personaggi non tutti essenziali al racconto.

  • User Icon

    Andrea

    17/05/2018 10:39:20

    L'ombra del Vento è un romanzo ambientato a Barcellona a cui fa da sfondo la guerra e le vicende che hanno colpito la spagna nel novecento. Il protagonista del romanzo è Daniel, figlio di un libraio, che si ritrova tra le mani un libro misterioso, l'ombra del vento appunto, scritto dall'ancor più misterioso Julian Carax. Da una premessa così semplice si avvia un'intera vicenda piena di mistero e suspence che vi terrà incollati alle pagine del libro pagina dopo pagina a voler scoprire tutti i particolari legati al misterioso libro, alla sua scrittura e alla sua distruzione, infatti la copia di Daniel è l'ultima in circolazione. Il romanzo è ben scritto, l'autore presta grandissima attenzione a tutti i particolari e la caratterizzazione dei personaggi è ottima, l'unica sbavatura potrebbe trovarsi in un inizio un po lento ma superate il primo centinaio di pagine è un susseguirsi di avvenimenti e colpi di scena. Un libro che si adatta a tutti e consiglio caldamente di leggere, non è un caso se tutti osannano Zafon proprio grazie a questo libro ed è un ottimo regalo da fare a qualsiasi persona ami la lettura.

  • User Icon

    Antonio

    29/04/2018 08:12:19

    Delizioso

  • User Icon

    luca bidoli

    22/04/2018 10:14:42

    Ho iniziato questo libro su consiglio di una collega. Posso comprendere, credo, il motivo per il quale abbia successo presso un pubblico femminile, non me ne vogliano le lettrici, spesso più attente ed appassionate di noi, "maschietti". Siamo al puro romanzo d'appendice, stile ottocento, del quale ricalca molti "topoi " letterari, scene madri, intrecci inverosimili, personaggi incredibili, su di uno scenario assurdo, irreale, inesistente. Si gioca, con molta abilità, lo voglio ammettere, strizzando l'occhio al lettore, in modo sinuoso ed intrigante, ma, secondo me, per chi abbia un po' di pratica letteraria, riconosce subito la retorica e la prevedibilità delle situazioni e delle trame, a volte rasentanti il ridicolo. Un discreto libro di intrattenimento, un atntino soporifero e bamboneggiante, con un protagonista che da sentimentale passa al lezioso e poi...Non sono andato oltre il centinaio di pagine, lo ammetto, vinto da una scrittura che mi appariva, foglio dopo foglio, sempre più fine a sé stessa: un libro che poteva dilatarsi all'infinito, senza arrivare mai ad una sua fine, ed infatti, come ho visto, questo non è che il prologo! Molti dialoghi contengono finte battute, in realtà adattamenti di opere o citazioni altrui, nulla di male, in questo, tuttavia...dov'è l'originalità? Nell'idea di una fantasmagorica " Biblioteca dei libri perduti o dimenticati, o negletti?" Ma ogni vera biblioteca è tale...non ci resta che puntare sulla "Biblioteca dei libri mai scritti", quella sì, degna di lettura e studio! Comuque lo consiglio, purchè sostituisca oscenità televisive; sine qua non.

  • User Icon

    Monica

    21/01/2018 15:54:05

    Consiglio vivamente la lettura di questo libro, del quale sono rimasta piacevolmente sorpresa. Lo ho divorato in pochi giorni. L'autore ha costruito un libro nel libro, ha costruito la storia che noi leggiamo attraverso un libro, L'ombra del vento, una storia ricca di colpi di scena, di personaggi legati tra loro, di amore, una vicenda ambientata nella Spagna della guerra civile e del periodo che la segue, che non ha nulla di positivo, che non porta di certo con sé la pace. Lo considero uno dei libri più belli che io abbia mai letto. Compratelo, non ve ne pentirete.

  • User Icon

    Georgia

    01/01/2018 16:47:30

    Questo è il primo libro di Zafòn che leggo. Che dire, sono rimasta veramente colpita. Ammetto che all'inizio avevo molti pregiudizi, in quanto non mi sembrava il mio genere, ma dovevo leggerlo per un esame universitario. Ho impiegato un po' per finirlo, ma ringrazio di averlo fatto e di non averlo abbandonato a metà. Zafón è stato molto abile nel creare una trama apparantemente scontata, ma allo stesso tempo originale. Dico "apparentemente" perchè, una volta appurato che la vita di Julián e di Daniel sono molto simili, da un lato ti aspetti cosa succeda, ma dall'altro rimane comunque l'effetto mistero. Per metà lettura ho faticato, ma arrivati a metà è stato tutto un decollo e una piacevolezza. Sono grata che nella conclusione l'autore abbia dato una fine a tutti i personaggi accennati, non tutti gli scrittori danno una fine ai personaggi minori. Ci sono molti nomi di strade, piazze e credo che solo uno che conosca bene Barcellona può comprendere a pieno tutte le descrizioni. Mi è piaciuta la scrittura di Zafón, molto scorrevole. All'inizio, ho avuto la sensazione di un romanzo sopra le righe, ho pensato: "ecco il solito romanzo che senza un labirinto e un libro segreto non riesce ad essere interessante". Quando ho finito, mi sono sentita persino in colpa per aver avuto dei pregiudizi. Questo libro mi ha lasciato tanto, forse è addirittura nella mia top ten. E poi i personaggi come Fermín Romero De Torres ... il romanzo non sarebbe stato lo stesso senza questo grandissimo personaggio. Consiglio assolutamente la lettura! Ho messo 4 stelle perchè non posso metterne 4 e mezzo, sennò l'avrei fatto. Essendo una tetralogia, mi cimenterò nella lettura degli altri libri. Secondo le recensioni, i libri successivi sono inferiori al primo e bisogna attendere l'ultimo libro per ritrovare la piacevolezza del primo.

  • User Icon

    n.d.

    30/10/2017 11:23:20

    Una narrazione che può essere vista anche come un libro sui libri.

  • User Icon

    car

    15/10/2017 08:32:09

    Ottimo

  • User Icon

    Claudia Mancini

    30/09/2017 22:10:02

    "L'ombra del vento" è uno di quei libri che incontri nella scelta di una lettura scolastica; uno dei testi solitamente consigliati dai professori di scuole medie e/o superiori, ma anche un buon libro per lettura personale. Personalmente ho letto questo libro per la prima volta in terza media trovandolo affascinante per il clima di mistero che lo circonda, mentre oggi a distanza di nove anni rileggendolo ne sono stata nuovamente rapita, in parte per lo stesso motivo e, per la suspence, insita nel romanzo. "L'ombra del vento" è un romanzo da cui non riesci a staccarti finché non lo hai finito, poiché il lettore è portato nella storia gradualmente e coinvolto nelle indagini di Daniel, il protagonista. Daniel da bambino s'imbatte nel romanzo "L'ombra del vento" di Julian Carax, nel segreto "Cimitero dei libri dimenticati"; tornato a casa lo finisce in una sola notte. Affascinato dalla storia del libro il bambino (prima),e ragazzo (poi), avvia un'indagine sullo scrittore, scoprendone i lati misteriosi e tragici della sua vita. Alla ricerca di informazioni Daniel verrà coinvolto in un mondo di mistero, dramma e violenza, ricalcando il percorso dello scrittore maledetto...

  • User Icon

    liberandoci

    02/09/2017 10:32:42

    Per la serie "libri che parlano di libri", questo romanzo del catalano Zafón ci porta in una Barcellona post guerra civile in un thriller che ha come protagonista... un libro. La storia parte da un undicenne che viene portato dal padre libraio in un misterioso "cimitero di libri" per scegliere un libro da adottare. Il giovane Daniel da quel momento vivrà avventure e intrighi che lo porteranno a vivere nel profondo la sua città, con tutte le sue contraddizioni. Libri bruciati, autori maledetti, poliziotti dalla dubbia morale cospargono questo libro di misteri che man mano il giovane Daniel affronterà. La scrittura è scorrevole, l'intreccio della storia è buono e Barcellona è raccontata non solo nei paesaggi che offre ma anche nei sentimenti che suscita! Consigliato!

  • User Icon

    Alessia

    21/08/2017 09:29:11

    E' un feulleiton che coinvolge ed emoziona. Pecca solo per l'elevato numero di personaggi e qualche situzione inverosimile.

  • User Icon

    Veronica

    10/08/2017 21:18:06

    Libro intenso e ben scritto. tocca temi differenti e ugualmente importanti per l'animo umano ma è l'amicizia il tema principe di questo romanzo. È altresi' incredibile la fusione tra i personaggi che l'autore riesce a creare: nessuno è passeggero, tutti sono funzionali al racconto e danno il loro contributo alla storia. È una storia di memoria, amore, morte e magia, e tutto parte dall'amore per i libri che guida Daniel per le strade di Barcellona, disegnate dalla sottile punta della stilografica dei suoi sogni

  • User Icon

    silvia75

    14/06/2017 12:06:27

    questo è il primo libro che leggo di questo autore e devo dire che ho azzeccato in pieno....bellissimo!

  • User Icon

    Gianluca

    01/05/2017 08:39:17

    E' difficile scrivere una recensione che possa spiegare l'emozioni provate leggendo questo libro. L'ombra del vento è un capolavoro della letteratura contemporanea, inarrivabile per le sue caratteristiche. Ha ricevuto anche critiche negative, cosa che mi ha stupito parecchio, ma riflettendoci il motivo è unico e solo: questo libro o lo si ama, o lo si odia. Sin dalle prime pagine l'autore ti lascia entrare, in punta di piedi, in un mondo straordinario. Le descrizioni di Zafòn riescono a farti costruire delle immagini nitide, che permettono di far tuoi dei luoghi mai visti prima. Io l'ho letto diversi anni fa, ed ancora oggi ho impressi nella mia mente quei luoghi speciali. E' un libro che deve esser letto almeno una volta della vita - potrà anche non piacere - ma il viaggio che ti farà percorrere resterà comunque un' esperienza indimenticabile.

  • User Icon

    Davide

    21/04/2017 20:08:02

    Il miglior libro di sempre!

  • User Icon

    ziomar

    18/04/2017 22:06:24

    Dopo un inizio intrigante, l'autore non sa più dove andare a parare. Questo libro è la bufala del secolo!

  • User Icon

    Martina

    11/03/2017 20:09:14

    Divorato! Magico. Il primo libro che ho letto di Zafon che mi ha fatto innamorare della sua scrittura

  • User Icon

    Luca

    11/02/2017 07:49:05

    Letto in poco più di tre giorni... appassionante, coinvolgente, capace di emozionare. L'autore è capace di descrivere realtà complesse in maniera semplice, sempre con quel velo di ironia che sdrammatizza alcune situazioni all'apparenza difficili. Se ho ben capito è il primo di altri tre libri. Consigliato!

  • User Icon

    archipic

    13/12/2016 15:32:35

    Bella la trama e buono lo stile narrativo, pecca forse nei troppi personaggi e nello sviluppo un po intricato degli avvenimenti. Visto il successo mi aspettavo di più in termini di contenuti e di uniformità del ritmo narrativo. Voto medio.

  • User Icon

    archipic

    13/12/2016 15:28:52

    Bella la trama e buono lo stile narrativo, pecca forse nei troppi personaggi e nello sviluppo un po intricato degli avvenimenti. Visto il successo mi aspettavo di più in termini di contenuti e di uniformità del ritmo narrativo. Voto medio.

Vedi tutte le 724 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione

Barcellona, 1945: quando suo padre lo conduce nel Cimitero dei Libri Dimenticati, una labirintica biblioteca colma di libri conservati per evitarne l’oblio, l’undicenne Daniel Sempere stringe un legame profondo con un titolo sconosciuto: L’ombra del vento di Julian Carax. Un’opera che lo coinvolge fin da subito grazie all’alone di mistero che circonda il suo autore, di cui nessuno sembra saperne nulla. Quando inizierà ad essere perseguitato da un misterioso uomo mascherato intenzionato a dare alle fiamme il libro come già aveva fatto anni prima con le altre copie, Daniel dovrà riportare alla luce i segreti che si celano dietro a un intricato dramma familiare. L’unico modo per riuscire ad avere salva la vita sarà decifrare l’enigma che avvolge la figura di un romanziere misterioso e di un uomo il cui unico obiettivo è far sì che il mondo intero dimentichi il nome e il libro di Julian Carax.

Carlos Ruiz Zafon ci regala un thriller colmo di fascino e mistero, dove la realtà e la narrazione, la vita e la finzione si intrecciano in un continuo gioco di rimandi.

Recensione di Francesco Filippini