Opere per oboe e pianoforte - CD Audio di Napoleon Coste

Opere per oboe e pianoforte

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: Napoleon Coste
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Dynamic
Data di pubblicazione: 17 maggio 2016
  • EAN: 8007144077594

€ 20,50

Punti Premium: 21

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Consolation (Romance op. 25, à la mémoire de Charles Triébert), Les regrets (Cantilene op.36), Cavatine op.37,
Il nome di Napoléon Coste è oggi noto soprattutto in ambito chitarristico. Insieme con l’ungherese Johann Kaspar Mertz (1806 – 1856) e l’italiano Giulio Regondi (1822 - 1872), infatti, Napoléon Coste fu uno dei principali rappresentanti della stagione romantica della chitarra. Il catalogo delle sue opere comprende 53 numeri d’opus, più svariate altre composizioni non numerate. All’interno della sua produzione spiccano un certo numero di composizioni dedicate all’oboe, talvolta con accompagnamento di chitarra, e in altri casi con accompagnamento di pianoforte o arpa. A questo ambito appartengono le due composizioni che aprono il nostro CD, il Concertino e la Sonate due lavori di ampie dimensioni. Le restanti tre composizioni di Coste sono dei classici morceaux caractéristiques, che si inseriscono alla perfezione nel ricco filone salottiero in voga nella Parigi dell’epoca. Completano il CD due brevi composizioni di autori francesi contemporanei di Coste, Hyacinthe Eléonore Klosé e Stanislas Verroust. Enrico Calcagni ha registrato per Dynamic anche il CDS 756, Composizioni per oboe solo del XX e XXI secolo e il più recente CDS 7696, Solos de concerto per oboe e pianoforte di Stanislas Verroust, in prima registrazione mondiale.
  • Napoleon Coste Cover

    Chitarrista e compositore francese. È uno dei pochi e significativi esponenti della scuola romantica legata al suo strumento. Stabilitosi a Parigi nel 1830, ebbe contatti con alcuni dei più celebri chitarristi, come Aguado e Carulli, ma soprattutto con Sor, del quale fu anche allievo. Le sue composizioni, dopo un primo periodo di carattere classico, si improntano successivamente a un gusto descrittivo sostenuto da eleborate armonie. Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali