Opere per pianoforte vol.2

Compositore: Camillo Togni
Supporto: CD Audio
Numero dischi: 1
Etichetta: Naxos
Data di pubblicazione: 1 aprile 2014
  • EAN: 0747313299171
pagabile con 18App

Articolo acquistabile con 18App

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 6,90

Venduto e spedito da IBS

7 punti Premium

Disponibile in 4 gg lavorativi

Quantità:
Descrizione

Quarto Capriccio; Quinto Capriccio; Sesto Capriccio; Sei Preludi; Prima Partita Corale; Serenata n.1
Il compositore e didatta italiano Camillo Togni seguì una parabola artistica molto originale, che trasse linfa dalla sua conoscenza delle opere dei principali esponenti della Seconda Scuola di Vienna, come si può facilmente notare nella sua giovanile Serenata n.1. Il secondo dei quattro volumi dell’integrale della produzione pianistica di Togni dimostra come nella Prima Partita Corale il compositore di Gussago avesse assorbito a fondo i concetti su cui Ferruccio Busoni aveva basato le sue trascrizioni bachiane, dando vita a una rielaborazione estremamente libera e personale. Il programma è completato dai Preludi e da tre Capricci, opere che consentono di farsi un’idea molto realistica degli elementi di volta in volta eccitanti e drammatici dello stile di Togni. Queste opere ci vengono proposte nella splendida interpretazione di Aldo Orvieto, pianista di grande talento diplomatosi al Conservatorio Benedetto Marcello di Venezia, nella cui maturazione artistica ha ricoperto un ruolo fondamentale Aldo Ciccolini e che nel corso della sua carriera ha realizzato molte registrazioni per la maggiori stazioni radiofoniche europee, tra cui la BBC, la RAI, Radio France, i principali canali tedeschi, la Radio Belga, la RTSI e la DRS svizzere e la Radio Svedese. Orvieto ha anche inciso oltre 50 dischi pubblicati da etichette di primo piano e si è esibito in veste solistica con alcune delle orchestre e degli ensemble cameristici più famosi del mondo.

Ha svolto gli studi al Conservatorio di Venezia. Deve molto della sua formazione musicale ad Aldo Ciccolini. Intenso è stato l'impegno nell'ambito della proposte concertistiche e discografiche di autori del Novecento storico.