Opere scelte - Ennio Flaiano - copertina
Salvato in 68 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Opere scelte
66,50 € 70,00 €
;
LIBRO
Dettagli Mostra info
Opere scelte 67 punti Premium Venditore: IBS
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
66,50 €
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Multiservices
66,50 €
Disponibile in 10 gg lavorativi Disponibile in 10 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Bortoloso
70,00 € + 5,49 € Spedizione
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
66,50 €
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Multiservices
66,50 €
Disponibile in 10 gg lavorativi Disponibile in 10 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Bortoloso
70,00 € + 5,49 € Spedizione
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi

Tutti i formati ed edizioni

Chiudi
Opere scelte - Ennio Flaiano - copertina
Chiudi

Prenota e ritira

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino. Scopri il servizio

Chiudi

Riepilogo della prenotazione

Opere scelte Ennio Flaiano
€ 70,00
Ritirabile presso:
Inserisci i dati

Importante
  • La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
  • Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l’elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio Ufirst.
  • Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l’articolo verrà rimesso in vendita)
  • Al momento dell’acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio.
Chiudi

Grazie!
Richiesta inoltrata al negozio

Chiudi

Descrizione

Autore plurimo irresistibilmente ironico-satirico, inarrivabile in un genere, il microtesto, narrativo o sentenzioso, fautore di una lingua chiara e antiretorica, Ennio Flaiano è stato a lungo sottovalutato. Ne era lui stesso (amaramente) consapevole. Il prolungato disinteresse dei critici non può tuttavia stupire: come ha notato Maria Corti, nella nostra letteratura i memorialisti ironico-satirici sono pochi - e certo non riempiono gli scaffali. Rileggere oggi le opere essenziali di Flaiano può dunque riservare folgoranti sorprese: tanto più se le si ripercorre lungo l'asse della cronologia, giacché la sua evoluzione di scrittore incline - per dirla con Peter Altenberg - agli estratti di vita coincide con il progressivo affermarsi di una visione amara e disillusa, sullo sfondo della metamorfosi della società italiana dal primo dopoguerra agli anni Settanta. Questo volume, curato dalla maggiore specialista di Flaiano, Anna Longoni, propone, accompagnandole con ampie e rigorose Note ai testi, cinque delle sei opere apparse vivente l'autore (Tempo di uccidere, 1947; Diario notturno, 1956; Una e una notte, 1959; II gioco e il massacro, 1970; Le ombre bianche, 1972) nella prima sezione; Diario degli errori e La valigia delle Indie, vale a dire due delle opere che Flaiano decise di pubblicare senza poi portarle a compimento - nella seconda; una significativa scelta degli articoli non inclusi nei progetti d'autore nella terza.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2010
9 giugno 2010
LXVII-1516 p., Rilegato
9788845924996

Valutazioni e recensioni

5/5
Recensioni: 5/5
(1)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(1)
4
(0)
3
(0)
2
(0)
1
(0)
Cristiano Cant
Recensioni: 5/5

Irriverente, geniale, dissacrante, un Jolly dall'aria cupa e sonnacchiosa, mentre invece era un'aquila che vedeva tutto e sapeva beccarlo con acutezza e precisione imbattibili: "Vista a teatro una ragazza bellissima. Non riuscivo a staccarle gli occhi di dosso. Per due ore non ho potuto dormire". Eccolo qua il divino Flaiano, l'uomo dei sogni e dei paradossi, dell'infimo elevato a sublime e delle stoccate più calde assestate nel cuore della vita civile e culturale italiana: "Vogliono la rivoluzione ma preferiscono fare le barricate con i mobili degli altri". Tuffarsi nelle sue acque non smette mai d'essere sostanza di privilegio, alito di distacco, luce e guida dentro un carattere sociale mai tanto scandagliato a fondo. Figura totalmente inclassificabile, una di quelle rarissime personalità sfuggenti e impossibili da inquadrare in un solo ruolo, perché troppi e tutti esatti egli sapeva vestirli, un catalogo di eclettismo incarnato, di vivacità e poesia insieme che rompono ogni schema fisso e bastano da sole a creare la più bella festa dell'intelligenza. In qualunque punto si aprano le sue pagine, sia che stia parlando di personaggi noti o di questioni le più irrilevanti (le due cose possono andare a braccetto e somigliarsi molto) la sua è la libertà a cui nessun lucchetto può impedire di sciogliersi, come non si azzittisce il mare o non si sorpassa il vento. Gli spunti possono arrivare da un viaggio, da un incontro, da una telefonata, da una serata mondana, da un premio, da un momento ozioso in un bar, e tutti, attivandosi, finiscono per somigliare a geniali solfeggi nel nulla della vita, nelle vane psicologie a spiegare chissà cosa, e nella certezza che tutto, sotto gli occhi, fosse già chiaro: "Questo popolo di santi, di poeti, di navigatori, di nipoti e di cognati...". Libro indispensabile, un breviario di santissima follia, di folgori poetiche, di etica irrisa, frantumata, presa a calci, ma solo per dissolversi, per miracolo, in un'etica maggiore.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

5/5
Recensioni: 5/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(1)
4
(0)
3
(0)
2
(0)
1
(0)

Conosci l'autore

Ennio Flaiano

1910, Pescara

Scrittore italiano. Fu giornalista, critico teatrale e cinematografico (per il Mondo di Pannunzio, il Corriere della Sera, l'Europeo, L'Espresso, ecc.), oltre che sceneggiatore di alcuni fra i più importanti film del dopoguerra; fra l’altro collaborò con Federico Fellini a I vitelloni, La dolce vita, Otto e mezzo. Moralista acre e tragico, scrisse opere narrative e prose varie percorse da un’originale vena satirica e da un vivo senso del grottesco, attraverso i quali vengono colti gli aspetti più paradossali della realtà contemporanea: Tempo di uccidere (1947, premio Strega), Una e una notte (1959), Il gioco e il massacro (1970), Le ombre bianche (1972), Autobiografia del blu di Prussia (postumo, 1974), Diario degli errori (postumo, 1977). Toni analoghi...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore