L' orchestra del Titanic - Alessandro Perissinotto - copertina
Salvato in 9 liste dei desideri
attualmente non disponibile attualmente non disponibile
Info
L' orchestra del Titanic
10,26 € 19,00 €
LIBRO USATO
Dettagli Mostra info
L' orchestra del Titanic
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
18,05 €
Disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
18,05 €
Disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi

Tutti i formati ed edizioni

Chiudi
L' orchestra del Titanic - Alessandro Perissinotto - copertina
Chiudi
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione

La strada di Anna Pavesi continua a essere costellata di enigmi da sciogliere. Psicologa di mestiere e detective suo malgrado, la donna sempre fuori posto è ormai una professionista del mistero. Un altro caso da risolvere le viene incontro, e questa volta ha gli occhi disperati di una madre impotente, Rina Melzi. Sua figlia, ospite di un villaggio-vacanze tunisino con il fidanzato, si è messa nei guai. Mentre fuori la fabbrica del divertimento funzionava a pieno ritmo, qualcosa è sfuggito al suo controllo. E ora, inchiodata a un letto d'ospedale sotto sedativi, ricorda solo il corpo senza vita di quell'animatore. In Anna è riposta ogni speranza di far affiorare il movente dell'omicidio dalla fragile confusione della ragazza. Dove i metodi d'indagine della polizia si rivelano inefficaci possono invece i ferri del mestiere di psicologa, l'approccio caldo e personale di Anna al dolore della gente. Con in valigia qualche bikini e le insicurezze di sempre, la dottoressa Pavesi approda in una Djerba da canicola estiva. Nel mondo artefatto del villaggio-vacanze Calypso Anna dovrà indagare con discrezione; attorno a lei la stessa atmosfera di irreale serenità nella quale l'orchestra del Titanic continuò a suonare fino all'ultimo istante prima del naufragio. Per gli altri ignari turisti, infatti, lo spettacolo non può che continuare.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2008
17 settembre 2008
313 p., Rilegato
9788817024693

Valutazioni e recensioni

3,86/5
Recensioni: 4/5
(21)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(10)
4
(3)
3
(5)
2
(1)
1
(2)
Clara
Recensioni: 3/5

Libro carino anche se inferiore rispetto ad altri di Perissinotto con protagonista Anna Pavesi. Forse in questo libro ci sono troppi stereotipi e la trama è meno fluida. Nel complesso comunque si affrontano temi interessanti, e la storia raccontata fa riflettere. Tutto sommato consigliato.

Leggi di più Leggi di meno
Annalisa
Recensioni: 3/5

Questo romanzo mi è abbastanza piaciuto..Noioso in alcune parti, è comunque interessante provare a scoprire chi è il colpevole, in una storia dove non è tutto come sembra

Leggi di più Leggi di meno
Elisabetta
Recensioni: 5/5

Nei giallisti italiani c'è una linea di demarcazione nettissima: ci sono quelli che fanno entrare nella narrazione la nostra (nuova?) quotidianità fatta di internet, mail, sms, e simili e quelli che su questo tema glissano. Avete presente Camilleri che attribuisce al più stupido dei suoi poliziotti la competenza informatica? Inequivocabile e spiritosa vendetta verso un mezzo che evidentemente lo respinge. Invece Perissinotto sta al di qua di questa linea, i suoi racconti inglobano con la massima naturalezza tutti i nuovi mezzi che hanno trasformato la vita della nostra società. Basterebbe questo a renderlo degno d'attenzione. Ma poi nel Titanic c'è anche molto altro di fascinoso: la descrizione dell'ambiente tunisino bifronte (così autentica) i personaggi (così umani) l'escalation dell'indagine che parte sottotono, con una circostanziata ma mai noiosa anamnesi della malattia mentale e arriva piano piano alla scoperta del crimine. Ottimo, davvero, vorrei che ce ne fossero di più di gialli così.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

3,86/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(10)
4
(3)
3
(5)
2
(1)
1
(2)

Conosci l'autore

Alessandro Perissinotto

1964, Torino

Alessandro Perissinotto nasce a Torino nel 1964. Pratica vari mestieri e, intanto, si laurea in Lettere nel 1992 con un tesi in semiotica. Inizia quindi un’intensa attività di ricerca, occupandosi di semiologia della fiaba, di multimedialità e di didattica della letteratura. È docente nell'Università di Torino.Collabora inoltre con il quotidiano "La Stampa", per il quale scrive articoli e racconti che appaiono sul supplemento "TorinoSette", e con "Il Mattino" di Napoli. Approda alla narrativa nel 1997 con il romanzo poliziesco L’anno che uccisero Rosetta (Sellerio), al quale fanno seguito La canzone di Colombano e Treno 8017 (Sellerio, 2000 e 2003). Nel 2004 pubblica per Rizzoli il noir epistolare Al mio giudice (Premio Grinzane Cavour 2005 per la Narrativa...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore