Categorie

James Rollins

Traduttore: P. Scopacasa
Editore: Nord
Collana: Narrativa Nord
Edizione: 3
Anno edizione: 2007
Pagine: 484 p., Rilegato
  • EAN: 9788842914167
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Fabio

    10/10/2016 12.33.20

    Di questo romanzo mi sono rimaste molto impresse le ultime pagine o meglio sarebbe dire le ultime righe,veramente di grande efficacia e molto suggestive. Per il resto è il solito bel romanzo di Rollins,quasi di divulgazione storico-scientifica,con le più affascinanti teorie della fisica quantistica relative all'evoluzione,al disegno intelligente,alla coscienza e al destino finale dell'esistenza umana. Non ci sono risposte,naturalmente,ma solo nuove domande e per chi ne avrà voglia, tracce da seguire e approfondire. Ritmi frenetici,azione,molte spiegazioni scientifiche strumentali alla storia ma comunque sufficientemente chiare e verosimili. L'Autore è come al solito molto bravo a mantenere sempre tesa l'attenzione del lettore,che di sicuro non si può annoiare.

  • User Icon

    annalisa

    02/12/2012 09.43.58

    uno dei romanzi di Rollins che preferisco. Davvero avvincente

  • User Icon

    beck

    01/08/2012 16.35.24

    Un buon romanzo. Anche se continuo a preferire i romanzi non-Sigma come Artico e Amazzonia. Li ho travati meno legati ai soliti schemi e stereotipi che purtroppo ricorrono in tutti i libri della serie Sigma. Comunque questo è un buon libro. La storia è a tratti incoerente o un po' "lenta", ma la fantasia di Rollins per riuscire sempre ad inventarsi basi scientifiche dietro i suoi romanzi e la sua abilità nella scrittura di questo genere di romanzi sono da premiare. Buona lettura da Ombrellone. Ma ne son l'avete fatto provate a leggere Artico. E poi ne riparliamo.

  • User Icon

    Manuel

    26/02/2012 22.06.39

    Cavolo questo libro è un vero crescendo rossiniano! L'azione è frenetica da subito ma più si avanza nella lettura e più la storia coinvolge e stupisce...Rollins si conferma un grande della narrativa d'azione e di fantascienza...forse anche meglio di cussler.. do 4 stelle solo perché verso la fine il libro si perde un po' dietro la religione...tuttavia niente di allarmante...il libro è godibilissimo fino all'epilogo.

  • User Icon

    daniela

    17/09/2010 10.34.28

    E' il primo libro che leggo di rollins e non sarà sicuramente l'ultimo. Avvincente!

  • User Icon

    Marco

    05/09/2010 12.25.44

    Ho scoperto Rollins solo quest'anno e ho letto tutti i suoi libri. FANTASTICI

  • User Icon

    Alessia

    30/08/2009 21.39.23

    Azione ininterrotta e colpi di scena continui mescolati ad una trama scintificamente e storicamente molto avvincente. Davvero un bel thriller!

  • User Icon

    daniele

    19/07/2009 11.18.34

    Il migliore di Rollins

  • User Icon

    Elisa

    21/05/2009 20.16.22

    E' il primo romanzo di Rollins che leggo, non essendo l'avventura il mio genere preferito. Cosa posso dire? Bellissimo! Ritmo incalzante e trama davvero curiosa,descrizioni brevissime ma incisive: mi è sembrata di vederla, la libreria antiquaria di Copenaghen!e i paesaggi africani! Proprio ben fatto. Non voto 5 perchè secondo me ci vuole troppo per ricostruire interamente la vicenda... ma sono ad ogni modo contenta di aver scoperto questo straordinario autore!

  • User Icon

    jessica

    14/05/2009 09.16.34

    avevo già letto la mappa di pietra e mi era piaciuto...ma questo è veramente mooolto più bello.. letto in pochissimo tempo, intrigante e molto ben costruito!!

  • User Icon

    Ale

    11/02/2009 21.20.57

    Favoloso!!! Il miglior libro di Rollins e il miglior libro che abbia mai letto negli ultimi anni.Bravissimo Rollins a intrecciare trame diverse e unirle in un'unica grande tela. E' favoloso vedere con che sublime arte riesce a dare vita ad un composito mosaico con tanti personaggi e situazioni diverse (ognuna/o ben presentato e ben inserito nelsuo contesto) e a mantenere sempre l'ordine, senza perdersi per strada.L'unione di storia e scienza è fantastica e i personaggi sono grandiosi. Grayson Pierce su tutti. Forza Sigma!!!

  • User Icon

    il colonnello

    30/01/2009 16.13.59

    Quando si parla di James Rollins non si può parlare di un autore qualunque. Apparentemente, il sistema narrativo, la squadra con il suo comandante, Pierce, che interviene per indagare su fatti misteriosi e cospirazioni, può erroneamente far pensare a qualcosa di banale. Niente di più sbagliato. i personaggi hanno si dei richiami, sicuramente voluti, agli stereotipi del libro d'avventura, non ultimo ian flemming, ma i contenuti delle storie, le basi di partenza, hanno argomenti di fondo piuttosto impegnativi, e stimolanti, al punto che il lettore attento è sicuramente spinto a "saperne di più" magari su temi non di facile consultazione, come la meccanica quantistica o la chimica applicata. Ed è qui che Rollins non è un autore qualunque. è qui che diventa comunicatore stimolante, che invita mediante un'opera di svago, a intraprendere delle letture più impegnative. Ed è qui, che fa la differenza. non si può evitare di leggere ed apprezzare, nel rispetto del gusto personale, uno scrittore che ti invoglia, a far crescere il tuo sapere, divertendoti.

  • User Icon

    Alessandro

    16/10/2008 22.44.47

    Molto bello, come Artico d'altronde. Ottimi libri entrambi, divorati in poche ore. Grande fantasia dell'autore, grande destrezza di movimento nei fatti storici, tant'è che può risultare, per alcuni aspetti, abbastanza credibile.

  • User Icon

    ALES

    29/09/2008 10.00.49

    che dire, di questo passo avrò un nuoco clive cussler, adoro questi romanzi di avventure impossibili, ed è proprio per questo che sono belli, il superuomo non delude mai e james è sull'ottima strada!

  • User Icon

    Roberto Kya

    15/09/2008 10.28.59

    Non so come abbia fatto questo libro a prendere voti alti. I personaggi parlano in maniera sciatta: sembrano dei ragazzetti cresciuti, degli Homer Simpson (per non parlare del fatto che nelle varie ambientazioni, sono tutti in romantiche coppie uomo-donna, che si stringono forte e si danno la manina); possibile che il responsabile della Sigma Force si esprima come un cretino? Le scene d'azione sono ridicole. Che ridere la malattia a livello quantistico, quanta ingenuità! Non mi sono spiaciute le digressioni scientifiche. Basta stare una giornata in biblioteca (Lisa) per imparare la meccanica quantistica? Mah, mi sembra solo un romanzetto d'avventura per adolescenti. Per fortuna è tradotto in un buon italiano e si fa leggere senza difficoltà, ma per il resto ... mi sembra una stupidaggine.

  • User Icon

    Antonio

    05/06/2008 17.40.29

    Libro piacevole anche se secondo me il vero James Rollins è quello di Artico

  • User Icon

    Massimo

    04/06/2008 18.07.48

    Ho trovato il libro ben costruito, sempre sullo stile Rollins con diverse storie che alla fine convergono sempre in una unica. Il tema anche interessante con i richiami storici al Nazismo ed alcune chicche di riferimento. Fantastica la pagina finale...da leggere.

  • User Icon

    Mauro Palazzini

    21/04/2008 11.24.21

    Buone romanzo storico. Interessante a chi piace questo tipo di lettura. E' un libro che scorre agevolmente, anche se in alcuni punti l'autore si dilunga su spiegazioni scientifihe che forse potevano essere più contenute. Trovo incongruente e lontano dalla trama complessiva il personaggio di Fiona, Qualche volta ho la senzazione che Collins si complichi la vita da solo, andandosi a perdere nei meandri delle vite dei personaggi.

  • User Icon

    Massimo

    20/03/2008 12.17.31

    Sono un appassionato lettore di romanzi storici ma non mi dispiace ogni tanto immergermi nella più pura avventura, come quella resa attraente da James Rollins in questo libro. Gli argomenti e le considerazioni presenti sono senz'altro interessanti: le suggestioni esoteriche dei nazisti e i loro studi scientifici, anche se portati aventi per biechi fini, proseguiti ed imitati da altri anche dopo la fine della guerra, le alterazioni genetiche indotte in animali ed esseri umani, già presenti nell'altro suo libro "Amazzonia" (molto suggestiva è la descrizione delle azioni di caccia del mostruoso animale che si aggira nella savana sudafricana), fughe e inseguimenti mirabolanti, la teoria dei quanti a supporto della spiegazione di fatti apparentemente inspiegabili, fornendo così uno spunto di riflessione riguardo il percorso compiuto nel corso dei tempi dalla specie umana e animale in generale: evoluzione selettiva darwiniana o disegno intelligente di una volontà divina (o magari entrambi)? Il mio giudizio sul libro è senz'altro positivo, azione e fantasia non mancano, anche se non è a pieni voti perchè, come qualcuno ha già sottolineato, la figura della giovane Fiona in effetti è un pò troppo caricaturizzata e il suo comportamento sembra a volte ridicolizzare un esperto agente della Sigma come Gray, inoltre il finale sembra effettivamente voler chiudere un pò troppo favorevolmente tutte le varie situazioni critiche venutesi a creare nel corso del racconto.

  • User Icon

    Alessandro

    18/03/2008 19.30.00

    Ho trovato qwuesto libro molto interessante, sono contento di aver scoperyto questo scrittore e presto leggerò anche il suo ultimo libro; devo dire però che ho trovato più bello "La Mappa di Pietra"

Vedi tutte le 41 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione