Categorie

Jane Austen

Editore: Rusconi Libri
Anno edizione: 2008
  • EAN: 9788818025613
Disponibile anche in altri formati:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    roby

    02/03/2016 15.08.57

    La Austen è una scrittrice molto raffinata, ha un modo di scrivere elegante... tuttavia i suoi libri hanno tutti lo stesso sapore. Letto uno, li si è letti tutti.... comunque questo resta un buon libro.

  • User Icon

    mile

    02/01/2016 19.46.32

    Contemporaneamente fresco, ironico, avvincente e introspettivo. La Austen delinea perfettamente i suoi personaggi e le loro caratteristiche psicologiche con straordinaria modernità. Si entra nella storia con tutti i suoi dettagli, ci si lascia coinvolgere piacevolmente e intensamente e sembra realmente di conoscerne i protagonisti. A mio avviso, è sicuramente un classico da leggere.

  • User Icon

    m_lina

    24/09/2015 15.36.52

    Libro incredibile, uno dei migliori della Austen. Il personaggio di E. Bennet è decisamente più vicino alle donne dell'ultimo secolo che non del periodo dell'ambientazione del libro. Una ragazza allegra, socievole, intelligente, arguta, curiosa, amante del sapere, poco incline alla sottomissione nei confronti di altri personaggi socialmente più elevati. Per leggere e apprezzare pienamente questo libro bisogna immergersi totalmente in quella realtà che caratterizza l'ottocento, e che non consentiva alle donne di confrontarsi alla pari con il mondo. Tutti i personaggi sono particolari e a volte fuori dalle righe, linguaggio affascinante a mio parere. Certo deve piacere il genere!

  • User Icon

    Massimo Buonocore

    07/09/2015 23.03.01

    Noioso, datato, personaggi già estinti 100 anni fa, situazioni estranee a noi, nobilastri con la puzza sotto il naso ed arriviste senza pudore. Ne ho letto un centinaio di pagine con crescente fatica poi, cosa che non faccio mai, l' ho venduto ad una bancarella per 1 euro.

  • User Icon

    Ransie

    28/04/2015 16.02.45

    Questo romanzo merita un 110 e LODE! Chi adora le nrrative d'amore ben scritte e per niente smielate, non può mancare l'intramontabile e imparagonabile "orgoglio e Pregiudizio" di Jane Austen. Le avventure della famiglia Bennet cominciano ad essere sempre più intrinseche quando questi fanno la conoscenza del giovane Mr. Darcy. Le figlie del signor Bennet sono ansiose di fare il loro ingresso nella società di un Inghilterra Vittoriana molto spigolosa e lapidale sui giudizi del buon costume comune. La figlia più ribelle,erudita, disinteressata ed orgogliosa Elisabeth Bennet, si scontrerà con i pregiudizi del signor Darcy e del suo buon costume, nonchè la sua ricca famiglia inglese. Tra litigi e forti incomprensioni, i due s'innamoreranno l'uno dell'altro, senza far perdere mai al lettore, la voglia di conoscere la loro storia appassionata. Libro a mio parere "d'obbligo", non può non essere inserito nella propria libreria personale.

  • User Icon

    La necessità di leggere questo libro si cela dietro alle emozioni che esso provoca, dalla rabbia quando incontriamo Mr. Darcy per la prima volta, all'affetto verso Elizabeth e Jane, all'esasperazione che la Signora Bennet provoca, al nervosismo causato dalla prima dichiarazione di Mr. Darcy e all'amore puro che sentiamo crescere nel cuore di Elizabeth e nel nostro quando ci rendiamo conto che Mr. Darcy è l'uomo che noi tutte vorremmo che ci amasse. Vale la pena leggere "Orgoglio e pregiudizio"? Sì, anche solo per innamorarsi di un sogno, anche solo per imparare ad amarsi, anche solo per ridere delle battute del Signor Bennet, sì, vale la pena di leggerlo, anche solo per tornare a sorridere.

  • User Icon

    mjb

    04/04/2014 22.25.08

    bè sembra un Harmony di altri tempi riguardo il contenuto: fanciulla ligia al dovere ed ai suoi rigorosi principi morali incontra il suo principe azzurro e dopo varie incomprensioni si dichiarano amore vero!...è cmq un classico che non può mancare; la Austen, bravissima nelle descrizioni introspettive dei personaggi, riesce a mio parere a far calare il lettore nella storia e a fargli vivere "i drammi" della famiglia Bennet.

  • User Icon

    Sara

    10/09/2013 17.21.09

    Bello e avvincente. Alla fine ci si rende conto che si tratta di una storia semplice, con un finale quasi scontato, ma leggendolo è molto avvincente, scorrevole, a tratti anche divertente. Si arriva piacevolmente alla fine, pur aspettandosi il finale. Consiglio di leggerlo, è un romanzo sempre interessante e piacevole, per nulla mieloso come lo sono i racconti attuali e simili come genere.

  • User Icon

    Diana

    19/07/2013 21.16.07

    Bellissimo! Ho letto il libro, ho visto il film...e adesso di nuovo vorrei tornare al libro! E un classico d'amore...

  • User Icon

    francesca

    07/09/2012 16.46.52

    un classico è sempre un classico, non c'è niente da fare. un capolavoro!

  • User Icon

    M@RI@

    06/09/2012 18.14.17

    Bello, non immaginavo fosse cosi' scorrevole e addirittura ironico, penso che per i suoi tempi sia stato molto innovativo. A me piaciono molto i romanzi storici e penso che questo sia superbo! Adesso naturalmete ho comprato tutti gli altri della Austen ;-)

  • User Icon

    francesca

    03/08/2012 12.43.25

    bello bello bello!!

  • User Icon

    mark blaze

    28/07/2012 15.18.08

    mi ha annoiato a morte

  • User Icon

    kate.tiffany

    22/07/2012 18.26.50

    credo sia uno dei libri più belli che io abbia mai letto. pochi riescono a capire lo stile della Austen , ovviamente non ci si può di certo aspettare baci appassionati e abbracci mielosi. era l'800 altri tempi, in cui le maniere di frequentarsi, sposarsi, erano opposte ad adesso. a mio parere decisamente migliori. amo il personaggio di Lizzie, il suo carattere forte e ribelle in contrasto con il tempo in cui vive. ovviamente amo il signor Darcy, molte persone silenziose come lui vengono definite superbe. un libro fantastico a mio parere che merita voti altissimi. consigliato si, ma solo a persone che hanno la costanza di leggere fino in fondo e che non abbandonano mai un libro a metà.

  • User Icon

    mariarita

    11/07/2012 20.51.43

    il romanzo d amore più bello k abbia mai letto, storia coinvolgente cn un pizzico di humor, eccellente la scrittriche che anche se vissuta 200 anni fa ha scritto un romanzo epico

  • User Icon

    Maria Teresa

    23/06/2012 18.26.55

    Trovo incomparabilmente azzeccato il giudizio di C.Bronte sull'opera della Austen.Inutile un distinguo. Un Austen-romanzo è così simile all'altro che il titolo e i nomi dei protagonisti svaniscono in una garbata,lattiginosa nebbia. Ecco qua:" Qualcosa come il calore, l'entusiasmo, quanto è vitale,sentito col cuore è completamente fuori luogo nel lodare un tal genere di lavoro...Simili manifestazioni l'autrice accoglierebbe con garbato disprezzo, le avrebbe con calma respinte come esagerate e stravaganti. Delinea la superficie della vita degli Inglesi di classe elevata singolarmente bene, c'è una delicatezza cinese..la finezza del miniatore nel dipingere. Nulla di violento turba il suo lettore, con nulla di profondo lo disturba. Le passioni sono a lei sconosciute...anche ai sentimenti lei concede non più di una eccezionale, distaccata ricognizione: un rapporto troppo frequente con essi sconvolgerebbe la levigata eleganza del suo procedere. Il suo compito non riguarda il cuore, quanto gli occhi, le mani, i piedi, ciò che vede acutamente, parla appropriatamente, si muove con eleganza,questo le piace studiare, ma ciò che pulsa rapido e con pienezza..quanto il sangue anima e travolge, ciò che è l'invisibile fulcro della vita, il vulnerabile bersaglio della morte, questo la Austen lo ignora. Ella osserva il cuore solo con la vista intellettuale...fu una perfetta sensibilissima Lady, ma una donna insensibile(non priva di sensi) e incompleta. (A Smith Williams in seguito alla proposta fattale da G. Lewes di prendere la Austen a suo modello)

  • User Icon

    valentina

    16/06/2012 20.34.06

    un libro straordinario! grazie alla genialità della scrittrice, anche a distanza di secoli, immaginiamo perfettamente com'era la vita della provincia inglese di fine Settecento. consiglio a tutti voi la lettura di questo libro, io lo rileggerei per la seconda volta molto, molto volentieri. del libro stesso ho visto anche il film, ma devo dire che non è la stessa cosa della lettura. nel film, gli ambienti, i personaggi ci vengono forniti a immagine del regista e degli attori, mentre nel libro li immaginiamo noi come vogliamo, assenti sono le descrizioni sostituite dai dialoghi. leggetelo e ditemi cosa ne pensate. valentina anni 13

  • User Icon

    anik

    10/04/2012 10.49.01

    Meravigliosamente amore, personalita','Orgoglio Pregiudizio', intelligenza, sentimento...Un romanzo che non stanca mai, la passione dei protagonisti, l' ironia, la sagacia, JANE Austen insuperabile in questo libro, per me tra i piu' belli mai letti, semplici e immediati dialoghi che ti addentrano nel cuore dei personaggi.

  • User Icon

    Dario

    02/04/2012 16.22.25

    Libro nel quale sono narrate le vicende quotidiane di alcune famiglie borghesi dell'inghilterra di fine '700 ed in particolare della famiglia Bennet composta da padre, madre e cinque figlie femmine. La narrazione prende il via dall'arrivo, nella città dove risiede la famiglia, di un giovane nobile molto ricco e scapolo accompagnato dalle sorelle e da un amico. L'incontro tra queste due realtà separate dalla differenza di classe sociale darà luogo a vari intrecci d'amore e d'amicizia, a matrimoni di convenienza a sogni, liti e pericolose fughe; sullo sfondo pranzi, balli, serate, gite ecc. Il libro è composto per la maggior parte da dialoghi ... e che dialoghi!! A volte ironici, a volte pronfondi e pieni di sentimenti, a volte intensissimi. Scrittura magistralmente dove il linguaggio aulico non va quasi mai a discapito della scorrevolezza. I personaggi sono ottimamente caratterizzati e molto ben distinti tra loro. Valore aggiunto è l'ironia che si respire in buona parte del romanzo come se l'autrice volesse ( con sguardo lungimirante )prendere in giro certi comportamenti che oggi sono totalmente fuori luogo ma che allora probabilmente erano nella norma. Non fatevi scoraggiare dalla lentezza iniziale, è un libro che merita di essere letto e riletto.

  • User Icon

    Giovanni Miano

    08/11/2011 14.18.35

    Splendido classico della letteratura inglese di fine '700. Scritto da Jane Austen a soli 21 anni, si pone ad oggi tra i romanzi in assoluto maggiormente apprezzati dai lettori. Il testo è molto scorrevole, i dialoghi e gli scenari si rincorrono suscitando nel lettore la voglia di continuare a leggere. La vicenda trattata vede al centro del romanzo la famiglia borghese dei Bennet, composta dai genitori e cinque figlie, ciascuna con un carattere distinto dalle altre. La madre, essendo le figlie in età da marito, vive con l'ossessione di sistemarle con qualsiasi uomo, purché ricco. Si ergono sopra gli altri personaggi, Elizabeth e il ricco nobile Darcy, la loro vicenda amorosa viene affiancata da quella della sorella Jane e del signor Bingley. Il punto forte dell'opera è da ricercarsi nella narrazione leggera, allegra e spesso ironica verso le usanze fastose del tempo. La trama, anche se non originalissima, riesce a catalizzare l'attenzione del lettore fino all'epilogo della vicenda.

Vedi tutte le 83 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione