Traduttore: A. Raffo, R. Scarabelli
Editore: Mondadori
Collana: Omnibus
Anno edizione: 2017
Pagine: 560 p., Rilegato
  • EAN: 9788804681960

nella classifica Bestseller di IBS Libri - Narrativa straniera - Thriller e suspence - Thriller

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 21,25

€ 25,00

Risparmi € 3,75 (15%)

Venduto e spedito da IBS

21 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Paola

    08/02/2018 14:16:07

    Nettamente inferiore ai precedenti. Scontato, ripetitivo, prolisso. Dan Brown stavolta delude, assieme al protagonista, sottotono e a tratti macchiettistico. Peccato...

  • User Icon

    Lara

    07/02/2018 17:36:45

    Questo libro mi ha appassionato dalla prima all’ultima pagina !

  • User Icon

    Ma anche no

    06/02/2018 18:23:43

    Per carità, l'autore è sempre chiaro nelle descrizioni di tutto; dettagliatissimo chiarissimo, ma le pagine dedicate agli argomenti legati all'intelligenza artificiale non sono alla portata di tutti. Alla mia sicuramente no. Parecchio deludente

  • User Icon

    Bruno

    05/02/2018 14:14:57

    Poco da dire, libro scarso credo il peggiore di Brown; poche le pagine che danno "movimento" e interesse al romanzo, tutto il resto di una noia assoluta. Ogni nuovo libro di questo autore è peggio del precedente

  • User Icon

    mizar

    01/02/2018 09:16:48

    Il libro ricorda all'inizio il Simbolo Perduto (purtroppo) e il codice da Vinci, e nel mezzo tende a perdersi in un guazzabuglio di personaggi e scene interrotte e alternate ... un po' troppo contorto. Pero' il finale e' geniale: colpi di scena, epiloghi inaspettati delle storie minori, anche una sua morale. E l'ambientazione e' spettacolare e descritta benissimo. Non 5 stelle per la lentezza e l'eccessiva complessità della parte centrale, ma sicuramente 4 stelle.

  • User Icon

    Attilio Alessandro Bollini

    29/01/2018 08:39:07

    Non è Eco né Follett ma non è neppure Strukulo (I Medici)....che dire, a me Brown prende sempre e mi gratifica sempre leggere le sue storie. Piccolo errore: il Papa eretico a volte è chiamato Innocenzo, a volte Clemente ma io do' la colpa alle traduttrici. Peccato veniale!

  • User Icon

    Manuele

    23/01/2018 19:18:20

    libro noioso, banale e scontato, uno dei peggiori di Dan Brown

  • User Icon

    margherita

    20/01/2018 20:56:16

    Salve, ho letto tutti i libri di Dan Brown molti dei quali li ho trovati davvero interessanti come Il Codice Da Vinci. Purtroppo non posso dire altrettanto di quest'ultimo, Origin. Francamente ho fatto fatica a leggerlo perche' noioso. Se da un lato l'autore ha adottato un linguaggio molto piu' semplice rispetto alle altre sue creature, dall'altra il ritmo risulta lento e la trama poco avvincente. Il lettore sin dalle prime battute fa poca fatica a capire l'epilogo di una storia poco interessante. E poi basta col Prof Langdon, non se ne puo' piu', innamorato come sempre della bella di turno. In compenso ho trovato bella la descizione della stupenda Barcellona, dove il romanzo e' ambientato, e per chi come me conosce la citta' e' stato un tuffo nel passato. Anche la descrizione delle opere di Gaudi' l'ho trovata precisa e accurata. Ecco come sponsor di Barcellona, niente male direi. Al Sig.re Brown consiglierei di ambientare il suo prossimo thriller nella Napoli di Gomorra. Avra' di sicuro piu' successo.

  • User Icon

    Luigi

    12/01/2018 18:47:08

    Lettura avvincente come ci ha abituato l’Autore , anche se in qualche parte del romanzo lo svolgimento della trama appare prolisso.La bravura dello scrittore consiste nel rendere realistici degli scenari fantascientifici suscitando profondi e notevoli spunti di riflessione; tuttavia va sottolineato che mai la scienza anche se in una veste fantascientifica potrà arrivare a spiegare la complessità del mondo che ci circonda.

  • User Icon

    CARLA POLI

    12/01/2018 12:17:05

    Stavolta non mi è piaciuto.Si ripete,si dilunga e non mi convince.Da qualche parte ha preso qualcosa sull'intelligenza artificiale. Deludente e noioso.Un nome che non garantisce più.Carla Poli

  • User Icon

    Stefano

    12/01/2018 12:03:54

    Uno dei romanzi meno riusciti di Brown. A parte la componente ipertecnologica, la rimanente è piatta, scontata, la stessa minestra più volte riscaldata. Il mistero è chiaro già a metà romanzo. Peccato. E' un autore che mi piace per la scrittura accattivante e molto ritmata, ma questa volta non mi ha convinto. Alla prossima.

  • User Icon

    Niquee

    12/01/2018 10:46:37

    Finalmente finito, che fatica!!! Noiosissimo, storia che poteva essere interessante ma che al momento delle rivelazioni è diventata una delusione, inoltre a due terzi del libro si capisce chi è il mandante. Speriamo nel prossimo. Un altro mito caduto, dopo l'ultimo Jeffrey Deaver, chi sarà il prossimo?

  • User Icon

    GianPaolo

    06/01/2018 15:42:09

    Libro sopravvalutato con trama che ricalca il Codice Da Vinci. Noioso e per nulla avvincente

  • User Icon

    GianPaolo Cianferoni

    06/01/2018 15:14:51

    Il peggior romanzo di Dan Brown. Per 3/4 ricalca la trama del Codice da Vinci e per il resto noioso ed assurdo. Assolutamente sopravvalutato.

  • User Icon

    Rita S.

    04/01/2018 20:27:38

    Per certi aspetti avvincente, ma la scrittura non mi convince. Non è un autore che amo particolarmente. Credo che sia sopravvalutato.

  • User Icon

    Paola

    03/01/2018 17:39:38

    discreto thriller in cui la religione e l'ateismo si scontrano sempre

  • User Icon

    Roberta

    03/01/2018 10:25:27

    Mi sono fatta ri-tentare, ma, nonostante la scrittura sia leggera e fluida, è faticoso andare avanti. Sono alle ultime pagine di una storia che non ti attanaglia. Sembra una guida turistica di Barcellona che per invogliarti alla visita della città mette in pista un po' di mistero. Peccato.

  • User Icon

    Silvia

    02/01/2018 13:01:34

    Avendo letto tutti i libri di Dan Brown aspettavo con sincero interesse l'uscita di quest'ultimo. Seppur leggere i suoi libri per la fluidità e la capacità argomentativa è sempre un piacere, per il resto ho avuto una profonda delusione. Ho intuito tutta la trama e il finale fin dal primo capitolo, non c'è stato nessun momento emotivo che lo scrittore è riuscito ad intercalare tra un capitolo e l'altro. Finale scontato e discutibile. Il professor Langdon è apparso più insulso e infantile che mai, credo sia ora di mandarlo in pensione, sempre "quasi" innamorato della bella donna di turno che lo affianca, cliché che Brown dovrebbe ormai fargli superare. Ultima nota: seppur ha lanciato un'interessante (anche se scontata e ampiamente discussa) riflessione sull'avanzare indiscusso e imperante della tecnologia, ribadire la mancanza di umanità delle macchine e poi attribuire la funzione di psicopatico di turno a Wiston mi è sembrato davvero contradditorio.

  • User Icon

    GIAMBA

    02/01/2018 11:09:06

    Storia abbastanza assurda, ma Dan Brown si lascia leggere sempre volentieri e in questo libro ci dà anche buoni spunti di riflessione

  • User Icon

    Pino

    31/12/2017 19:27:01

    Finalmente sono quasi alla fine! Ma che fatica.

Vedi tutte le 58 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione

Edmond Kirsch è uno scienziato geniale, bello, tonico e vestito pure bene. Unica pecca l’orgoglio e il gusto per la provocazione, soprattutto nei confronti dei monoteismi. Questo alter ego di Elon Musk è infatti un ateo fondamentalista, uno che non si accontenta quando gli viene detto che nessun uomo di fede prende più alla lettera tutto ciò che viene raccontato nelle pagine della Bibbia.

Un altro difetto di Kirsch è l’inclinazione alla “grandeur”. Affittato il Guggenheim per una sera, annuncia che in questa formidabile sede presenterà il suo ultimo progetto, un lavoro che porterà alla luce una verità in grado di annichilire in un colpo solo tutte le religioni. Guardandosi bene dal pronunciarla immediatamente, lascia che sia una slide criptata di Powerpoint a illustrarla al mondo intero. Il tempo del clic decisivo per scorrere la pagina e viene seccato da un mercenario, probabilmente prezzolato dalla lobby dei lettori di Dan Brown, infastiditi dall’idea di un mistero svelato nel corso di sole cinquanta pagine.

L’omicidio di Kirsch infatti è utile all’entrata in scena di Robert Langdon, presente al gala in qualità di esperto di simbologia, oltre a essere stato professore di Kirsch ad Harvard.

Chi meglio di lui potrà decriptare la password della slide, connessa (ça va sans dire) a temi biblici, e svelare l’arcano?

Nel frattempo, succede tutto ciò che i lettori di Brown si attendono: fughe, sparatorie e tanto, tantissimo complottismo a sfondo religioso.

Poco importa che la scrittura di Dan Brown risulti monodimensionale, sono cose che si sanno, ma a noi poco ci importa. Continuiamo a divorarli, questi libri, perché sono maledettamente buoni, buoni quanto queste 560 pagine unte di azione e divertimento.

Recensione di Matteo Rucco