Otello - SuperAudio CD ibrido di Giuseppe Verdi,Chicago Symphony Orchestra,Riccardo Muti

Otello

0 recensioni
Scrivi una recensione
Compositore: Giuseppe Verdi
Direttore: Riccardo Muti
Supporto: SuperAudio CD ibrido
Numero supporti: 2
Data di pubblicazione: 28 agosto 2013
  • EAN: 0810449010016
Dramma lirico in quattro atti su libretto di Arrigo Boito, tratto dalla tragedia "Othello" di William Shakespeare
Non sappiamo quando Verdi cominciò ad accostarsi a Shakespeare, ma nel 1865, quando la revisione del Macbeth suscitò delle critiche, ribadì che dalla più giovane età lo leggeva e lo rileggeva continuamente. Se il Macbeth è stata la prima opera su soggetto shakespeariano, non è stato l’unico lavoro del grande drammaturgo a tentarlo: c’erano stati dei progetti su Re Lear, Amleto e La Tempesta. L’Otello vede Giulio Ricordi come figura chiave, che condusse Verdi all’incontro con Arrigo Boito, il quale in maniera molto rapida ne fornì il libretto. Il capolavoro che nacque dalla collaborazione dei due artisti entrò nella storia dell’opera. Fra le varie incisioni è ora disponibile un’esecuzione dal vivo di uno dei maggiori interpreti verdiani, Riccardo Muti, che oltre a disporre di un cast d’eccezione, continua il lungo sodalizio con la Chicago Symphony Orchestra, con la quale ha celebrato con molto successo l’incisione del Requiem (CSO 9011006)

Nato a Napoli nel 1941, Riccardo Muti è stato direttore del Teatro alla Scala di Milano dal 1986 al 2005 e oggi dirige l’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini e la Chicago Symphony Orchestra. È ritenuto uno dei più grandi interpreti del repertorio verdiano.
  • Giuseppe Verdi Cover

    Compositore.La giovinezza e i primi successi. Le origini assai modeste gli resero difficile l'accesso a studi regolari. Iniziò sotto la guida di Pietro Baistrocchi, organista di Roncole, ed esercitandosi su una spinetta acquistatagli dai genitori. Poi Antonio Barezzi, mercante di Busseto e suo futuro suocero, si interessò perché potesse seguire i corsi del locale ginnasio e avesse lezioni da Ferdinando Provesi, organista di Busseto. Intanto, ormai quindicenne, V. aveva cominciato a scrivere musica, profana e sacra, ad uso della locale Società filarmonica e di privati di Busseto; ma il suo desiderio di completare gli studi al di fuori dell'ambiente provinciale urtò contro numerose difficoltà: non ebbe il posto di organista nella chiesa di Soragna, non riuscì a ottenere sovvenzioni finanziarie,... Approfondisci
  • Chicago Symphony Orchestra Cover

    Costituita a Chicago nel 1891 sotto la direzione di Theodore Thomas, con una propria sede stabile dal 1904, venne a lungo diretta (1905-42) da Frederick Stock, già assistente di Thomas, al cui nome fu per qualche tempo intitolata (1906-12). Dopo Stock si succedettero sul podio, come direttori principali, D. Defauw (1943-47), R. Kubelik (1950-53), Fritz Reiner (1953-63) che ne intensificò l'attività discografica, J. Martinon (1963-68), quindi Georg Solti (dal 1969 al 1990), sotto il quale l'orchestra raggiunse il suo apice artistico, con numerose tourneés all'estero e incisioni discografiche (fra cui le sinfonie di Mahler). Nel 1991 la direzione è stata assunta da D. Barenboim. Approfondisci
  • Riccardo Muti Cover

    Direttore d'orchestra. Dopo aver vinto il concorso «Cantelli» (1967) si mise in luce alla testa delle principali orchestre italiane e straniere: direttore stabile dell'orchestra del Maggio Musicale Fiorentino (1969-73); direttore principale, poi musicale, della New Philharmonia Orchestra di Londra (1973-83), direttore musicale dell'Orchestra di Filadelfia (1980-92) e dal 1986 successore di C. Abbado alla direzione musicale della Scala. Eccelle sia nel repertorio sinfonico sia in quello operistico, con una spiccata predilezione per le opere di Mozart e Verdi, ma anche di Rossini, Bellini e Donizetti ricondotte al testo originale. Le sue qualità interpretative lo avvicinano a Toscanini per energia, senso drammatico, ritmo elettrizzante, oltre che per il ferreo controllo degli orchestrali. Approfondisci
| Vedi di più >
| Vedi di più >
| Vedi di più >
Note legali