Ouvertures - CD Audio di Johann Gottlieb Graun,Johann Friedrich Fasch,Johann David Heinichen,Johann Christoph Graupner,Cappella Coloniensis

Ouvertures

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Phoenix Records
Data di pubblicazione: 19 gennaio 2009
  • EAN: 0811691011738
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Johann Gottlieb Graun Cover

    Compositore tedesco. Fratello di Carl Heinrich G., allievo di J.G. Pisendel e di G. Tartini, dal 1729 alla morte fu al servizio di Federico il Grande di Prussia. A differenza del fratello, si dedicò esclusivamente alla musica strumentale, nello stile galante del rococò tedesco caratteristico della Germania settentrionale. La sua produzione comprende fra l'altro 100 sinfonie, 17 ouvertures, 8 concerti grossi, concerti per uno o più solisti e orchestra, 3 quintetti, 6 quartetti, circa 150 sonate a tre e circa 40 sonate per violino e continuo. Approfondisci
  • Johann Friedrich Fasch Cover

    Compositore tedesco. Studiò musica con J. Kuhnau alla Thomasschule di Lipsia, dove fondò un Collegium musicum, una delle prime società a organizzare concerti pubblici. Compose alcune opere teatrali, l'oratorio Passio Jesu Christi (1723) e numerosi brani strumentali, sia sinfonici (ouvertures, sinfonie) sia da camera (quartetti, sonate). Fu molto stimato da Bach, che trascrisse alcune suites da lui composte. Le sue numerose ouvertures per orchestra, nella loro elaborazione tematica, anticipano lo sviluppo beethoveniano. Approfondisci
  • Johann David Heinichen Cover

    Compositore tedesco. Compiuti gli studi musicali e di diritto a Lipsia, fu per un breve periodo maestro di cappella a Zeitz in Sassonia. Nel 1710 si trasferì in Italia, soggiornando a Venezia, dove conobbe Vivaldi, e facendo rappresentare due opere, a Roma e a Firenze. Tornato in patria nel 1716, fu maestro di cappella a Dresda: qui ebbe modo di conoscere Veracini, Lotti, Quantz e altri celebri musicisti. La sua produzione comprende numerosi lavori teatrali, scritti nello stile dell'opera napoletana, varie serenate e musiche per feste, sinfonie, suites per orchestra, molti concerti nello stile italiano (in cui è rilevabile l'influsso di Vivaldi), sonate a tre, sonate per violino e per clavicembalo, oltre a un gran numero di musiche sacre (messe, oratori, mottetti ecc.). Lasciò due trattati... Approfondisci
Note legali