Padania - CD Audio di Afterhours

Padania

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Artisti: Afterhours
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Record
Data di pubblicazione: 17 aprile 2012
  • EAN: 8033954531674

€ 28,50

Punti Premium: 29

Venduto e spedito da IBS

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto tornerà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Per il loro decimo album in studio, intitolato Padania, il gruppo affronta conl’abituale determinazione, consapevolezza e capacità di provocazione argomentiattuali e scottanti. “ Padania è uno stato mentale “, dice Manuel Agnelli, “ non haconfini geografici, è uno stato della mente e dell’anima “. La canzone parla di unapersona che vuole cambiare la propria vita e il proprio destino , perché crede che cidebba essere qualcosa di più del destino e della fortuna. E’ un desiderio così forteche diventa un’ossessione e questa ossessione diventa una maledizione, che la portaa vincere tutte le sue battaglie ma a dimenticarsi del perché sta combattendo. Arealizzare tutto. Tranne che se stesso “.
Disco 1
1
Metamorfosi
2
Terra di nessuno
3
La tempesta è in arrivo
4
Costruire per distruggere
5
Fosforo e blu
6
Padania
7
Ci sarà una bella luce
8
Messaggio promozionale n.1
9
Spreca una vita
10
Nostro anche se ci fa male
11
Giù nei tuoi occhi
12
Messaggio promozionale n.2
13
Io so chi sono
14
Iceberg
15
La terra promessa si scioglie di colpo
5
di 5
Totale 1
5
1
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Bunny

    20/09/2018 09:13:47

    “Padania”, prima autoproduzione del gruppo attraverso la neonata etichetta Germi. Idea alla base del “concept emozionale”, rappresentato da una metafora geografica volutamente provocatoria, è “la causa oscura di un malessere che non ha nome”, sminuzzato e ricomposto in 15 tracce di stratificazioni sovraccariche e imprevedibili, archi acuminati e distorti, composizioni quasi sovrabbondanti. La rincorsa di una banderuola continuamente in movimento inseguita con disperata acredine, la dissociazione da sé e dal senso dei propri ideali, la desolazione della nebbia e del nulla: questi i temi che valgono al gruppo la Targa Tenco per il miglior album dell’anno.

Note legali