Collana: Inchiostro
Anno edizione: 2015
In commercio dal: 1 maggio 2015
Pagine: 200 p., Brossura
  • EAN: 9788863911763
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
Paesi alti, scomparsi e ritrovati. Nel 1955 il borgo montano chiamato le Rive non aveva nemmeno la tabella con il nome. Lì viveva il giovane Tonìn con sua madre, dopo che il padre muratore era emigrato in Svizzera. Da febbraio a novembre, in attesa del ritorno del padre, Tonìn lavorò nei prati e con le bestie, immerso nel fluire delle stagioni. Furono mesi di neve e poi di sole, di erbe e fioriture, di fatica e raccolti, dentro i colori e le voci di un mondo dominato dalla natura. Mesi e mesi di vita, dove imparò a fare a pugni, s'innamorò, odiò, tentò di difendersi e continuò a sognare. Vicino a lui una madre austera, portatrice di fatiche, di segreti e di un compito. Attorno a loro una comunità antica e viva, testimone inconsapevole di un modo di vivere che sarebbe scomparso in pochi decenni. "Paesi alti", un romanzo dove un ragazzino, una madre e la loro comunità di montagna diventano un vero compendio del mondo.

€ 11,90

€ 14,00

Risparmi € 2,10 (15%)

Venduto e spedito da IBS

12 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Giovanni

    19/02/2017 09:21:11

    La continuazione raffinata del precedente "Vita e morte della montagna". Racconta in modo accattivante e scorrevole la transizione dolorosa di un mondo denso e profondo nell'epoca del benessere: passaggio epocale che lascia macerie e rovine. Dopo aver letto questo libro, la vista di qualsiasi cascina o malga abbandonata diverrà dolorosa narrazione di un mondo che non c'è più, lasciando giustamente da parte aspetti bucolici cittadini e con la pancia piena. Una via alternativa era forse possibile?

Scrivi una recensione