Il papa & l'architetto

Roberto Dragosei

Editore: Gangemi
Anno edizione: 2015
In commercio dal: 1 dicembre 2015
Pagine: 175 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788849231601
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
Due uomini del fare. Un Papa piceno venuto dalla povertà e un architetto originario dell'operosa terra ticinese. Due abbaglianti comete che sullo spirare del cinquecento solcarono i cieli di Roma imprimendo alla città dei Papi segni grandiosi e indelebili: i chilometrici rettifili che scavalcano alture e crinali; le piazze immense popolate di svettanti obelischi e di grandiosi gruppi scultorei; i palazzi solenni, le colonne istoriate romane, eccetera. Due uomini che coi loro interventi trasformarono Roma in una moderna città percorribile in carrozza. E che infine, a suggello del loro operare realizzarono anche la Cupola di S.Pietro. La Cupola più audace e più ardita dell'antichità, alla quale, da che 25 anni prima era morto Michelangelo, nessuno aveva più avuto animo di metter mano; ma che i nostri due protagonisti realizzarono invece nello sbalorditivo termine di soli 22 mesi, a fronte dei 192 occorsi per la - meno alta - cupola di S.Maria del Fiore a Firenze. Due uomini che oltre a tutto ciò, diedero vita a innumerevoli opere di industria e utilità sociale: quali acquedotti, opifici, ospizi, biblioteche, università, ecc.

€ 12,75

€ 15,00

Risparmi € 2,25 (15%)

Venduto e spedito da IBS

13 punti Premium

Disponibile in 3 gg lavorativi

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Claudio Baldoni

    26/07/2016 14:35:20

    Libro interessante e di piacevole lettura, che parla di due grandi personaggi e rivela aspetti poco o per nulla noti, e avrebbe potuto essere ottimo con un serio lavoro di editing. Non mancano gli errori ortografici ("qual'è" con l'apostrofo, ad esempio) e le stranezze tipografiche (sottolineature). Alle inesattezze riscontrate dall'altro lettore, ne aggiungo alcune altre: Paolo III non era lo zio del cardinale Alessandro Farnese il giovane (suo omonimo), ma il nonno (figlio del figlio Pier Luigi). Il termine di "eminenza" per i cardinali (dialoghi con il servitore alle pp. 51-52) fu adottato dal papa Urbano VIII (1623-1644). Temo che possano essercene delle altre. Inoltra manca completamente di apparati. Non parlo di note a piè di pagina, che non sono nel tipo di volume, ma almeno una sintesi bibliografica finale per sapere da dove sono tratte le notizie sarebbe stata necessaria.

  • User Icon

    Mario Petrelli

    11/05/2016 18:44:49

    Mi chiamo Mario Petrelli,nato a Grottammare-AP-città natale e d'infanzia di Felice Piergentile -Peretti alias Sisto V. Ho letto il libro che ho trovato assai bello ed interessante, ma essendo un profondo conoscitore della storia delle famiglie :"Francesco Piergentile detto Peretto di Montalto delle Marche,padre di Sisto V e "Mariana Ricci, o Ricucci di Frontillo di Sotto circoscrizione di Pievebovigliana, ho notato alcune inesattezze che mi auguro faccia bene a chi si interessa delle vicende di Papa Sisto V. Felice Peretti nasce sul:"Lido di Cupra", oggi Grottammare il 13/12/1521 e non il 1520, esattamente alle ore 16:30.Felice Peretti tiene saldo il timone della Chiesa Cattolica dal 24/04/1585 sino al 27/08/1590 quindi:"Cinque anni, quattro mesi e tre giorni." Il Cardinale Baroni-Peretti-Montalto, figlio di seconde nozze della zia Piacentina nacque a Grottammare e non a Montalto il tutto dedotto dal fatto che la zia di Sisto fuggì da Montalto a seguito del fratello "Peretto" esiliato l'anno 1515 che, il famoso storico di Sisto V Casimiro Tempesti l'anno 1567 la pone sul Lido di Cupra quando il Cardinal Peretti andandola a trovare le chiede di essere accompagnato presso quel pozzo che da bambino vi era caduto e solo per la intercessione della madonna si era salvato.Il nome della mamma di Sisto V non è Marianna ma Mariana ed era una trovatella al servizio di una facoltosa famiglia grottammarese che si chiamava De Vecchis,originaria di Frontillo di Sotto circoscrizione di Pievebovigliana(Camerino).Il cardinale Decio Azzolino Senior non era un paesano di Sisto V ma era originario della città di Fermo.Il medico personale di Sisto Vper tutto il suo pontificato e successivi quattro Papi non è stato Durante ma il suo compaesano Medoro Patriarca di Grottammare.Queste notizie certe sono state estratte da tanti libri scritti per Sisto V in mio possesso e dall'essere stato il sottoscritto prima membro poi Vice Presidente dell'Accademia Sistina:

Scrivi una recensione