Categorie

Stefano Bollani

Editore: Mondadori
Anno edizione: 2014
Formato: Tascabile
Pagine: 138 p. , Brossura
  • EAN: 9788804635789

12° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Cinema, musica, tv, spettacolo - Musica - Teoria della musica e musicologia

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    *ciobin

    14/02/2014 19.12.27

    mah.. partenza accattivante, scrittura fresca e piacevole, argomenti .. beh, argomenti davvero scarsi. Insomma, di fatto non dice nulla, non aggiunge e non toglie niente alla cultura musicale del lettore, nessun apporto se escludiamo il bell'elenco di jazzisti da ascoltare "almeno una volta nella vita" per decidere quale preferiamo. Bollani scrive in modo piacevole, con la stessa freschezza con cui suona, ma non riesce a comunicarmi alcunché, nonostante la grande passione per la musica che mi ha spinto a comprare questo libro. Conclusioni: libro inutile, da prendere in ebook se capita in super-offerta, giusto per togliersi la curiosità.

  • User Icon

    Eppursimuove

    05/07/2013 12.39.07

    "In teoria tutto è musica", scrive frettolosamente Bollani, come quando qualcuno dice che tutto è poesia; ma musica e poesia sono arti e, in quanto tali, prodotti convenzionali di alta levatura (quando sono Musica e Poesia) che non esistono "in natura". Uno dei tanti esempi possibili di idee vergate là, per riempire la pagina. Ho trovato il volume del pianista piuttosto inutile, gradevole solo nella narrazione aneddotica. Il classico testo che viene commissionato per il mercato a chi, per essere noto, procurerà vantaggi a se stesso e alla casa editrice. Scrittura rabberciata, con errori non infrequenti (anche di grammatica, come "un altro elemento... sono quelle..."). Alcuni argomenti sono intitolati e, a mio avviso, non trattati (cosa che accade, ad esempio, nel capitolo "E parlare di cultura?"). Stile a volte confuso, incoerenza di pensiero o mancanza di attitudine ad esprimerlo in modo chiaro; argomentazioni perfino incongrue. Insomma, la consueta sortita del personaggio mediatico che non ha l'indole dello scrittore, ma che ad ogni costo deve pubblicare il suo libro. Di gran lunga migliore il Bollani musicista.

  • User Icon

    giorgio g

    20/06/2013 09.46.54

    Per uno come me, che non è mai stato educato alla musica (pecca imperdonabile della scuola di molti decenni fa), leggere l'agevole libretto di Stefano Bollani è stato come fare un bagno nell'acqua alta senza sapere nuotare. Ci crederete? Non sono annegato ed anzi ho provato diletto a seguirlo nelle sue digressioni tra musica operistica, musica classica e jazz. Lettura ancor più consigliabile a chi di musica non è digiuno!

  • User Icon

    Ando Bertolo

    11/06/2013 17.56.50

    Bollani in questo libro ha la stessa capacità di comunicazione e coinvolgimento che si provano quando si assiste ad un suo concerto live. Il libro contiene una serie di riflessioni che sono sicuramente condivisibili da chi ama la musica a prescindere dal genere.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione