Categorie

Christopher Morley

Traduttore: E. Piceni, R. Pelà
Collana: La memoria
Edizione: 6
Anno edizione: 1992
Pagine: 163 p.
  • EAN: 9788838908507

Viaggiare per le strade aperte della Nuova Inghilterra, a bordo di un attrezzato bibliobus trainato da un grande cavallo, con un cane al seguito, in compagnia di un professore-poeta agile e versatile come un elfo, vendendo libri utili e grandi classici a liberi contadini dai modi franchi, in fuga, per giunta, da un fratello egoista e correndo ogni tipo di avventura: questo genere di felicità - oggi impossibile, ieri a portata di mano purché intimamente liberi - Il Parnaso ambulante racconta. è una versione tenera, tra Mark Twain e Kerouac, del mito americano della frontiera e dell'individualismo ottimistico (e in effetti la protagonista si trasforma da massaia di campagna in intraprendente avventuriera, e poi ritorna, con una coscienza di sé rinnovata, casalinga, ma finalmente padrona del proprio destino). E un'idea, singolare in questo genere di storia, attraversa il racconto. Morley, da americano, non dubita che il modello compiuto di rapporto tra gli uomini sia lo scambio commerciale; ma il libro, merce tra le merci che attraversano le persone, ne conserva tutta la qualità e la sostanza umana. Sicché la vera missione on the road del Parnaso ambulante è «predicare l'amore per i libri e l'amore per gli esseri umani».

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Cristiano Cant

    11/10/2016 08.59.48

    Se a qualche Dio bislacco venisse un giorno in mente di buttare lì dieci comandamenti paralleli al sommo decalogo mosaico,una delle prime voci dovrebbe essere: "Ama i libri". E quella successiva: "I buoni libri, sia chiaro!". Perché, come Elena McGill avrà modo di affermare in questa delizia narrativa: "Leggere dei buoi libri rende umili.Quando un libro veramente grande ci mostra le meraviglie intime dell'animo umano, ci si sente piccoli per forza. Ed ogni cosa che ci fa sembrare piccola è ottima per noi". Riaperto e riletto a distanza di troppi ingiusti anni,questo libro è un'insegna d'incanto, un ruzzolone dolcissimo verso una felicità sicura. Si tratta solo di sapersi abbandonare; la favola di Elena e di Mister Mifflin, la favola di questo carro zeppo di libri, celeste non meno di quello stellato, avvolge il cuore e sgombra ogni polvere dai danni delle miserie correnti. E' un inno al libro, un'ode d'amorosa festosità alla sua presenza, alla sua voce, una preziosa ironica bandiera morale che eleva al cielo l'oggetto più intimamente degno di migliorare una vita. Perché i libri educano come nient'altro, e come dirà Mister Mifflin in un impeto di certezza autentica: "Vado carico di salvezza eterna, salvezza per le piccole menti limitate, ed è difficile farlo capire. Ma per le ossa di Whitman, ne vale la pena!". Due girovaghi meravigliosi a zonzo per la provincia americana, una casalinga abitudinaria che sovverte di colpo i suoi giorni e un briccone dalle persuasioni imbattibili; due destinati ad amarsi sotto la cupola che li benedice, il Parnaso, casa e spirito a un tempo, tetto di pagine incantevoli che sigleranno pian piano nel racconto l'unione più alta che possa darsi su questo suolo smarrito: l'animale e la cultura, la stilla di poesia che penetra in un involucro stanco, sprovveduto, e lo incoraggia, lo arricchisce, lo colora, lo profuma, lo salva. Ed è appena la prima tavola di un duetto librario destinato a insegnare, come pochi,amore e solo amore per i libri.

  • User Icon

    nini1111

    06/12/2015 10.40.24

    Che dire? Delizioso e DR (Da Regalare).

  • User Icon

    Carla

    13/05/2013 16.09.21

    Delizioso. Leggero ma accattivante, simpatico ma non banale. Perfetta sintesi di accadimenti che servono a riflettere sul valore dei libri visti come oggetti di uso quotidiano, roba per tutti; non sufficienti da soli a riempire una vita ma il cui valore viene finalmente gridato non dai soliti snob o intellettuali ma da semplici contadini e bottegai. Consigliato.

  • User Icon

    Francesca

    17/03/2012 23.25.28

    Piccolo gioiellino consigliato a chi ama i libri e la lettura. Un romanzo breve e scorrevole, con due protagonisti davvero originali e simpatici.

  • User Icon

    anna nibbia

    26/01/2012 19.39.18

    Librino delizioso. I due personaggi sono di una simpatia irresistibile e di una vitalità contagiosa. Consigliato.

  • User Icon

    BIORDO

    28/07/2007 07.58.13

    Una grassa donna della provincia americana vive in una fattoria con il fratello, ha raggiunto un suo equilibrio, ma quando il fratello diventa uno scrittore di successo, si trova relegata nel ruolo di donna costretta a spignattare tra pentole e fornelli. Come un angelo liberatore arriva il signor Morley alla guida di un carrozzone libreria. La signora acquista la libreria ambulante e se ne va con il suo nuovo pigmalione, una specie di Virgilio che conduce tra i gironi della fantasia. Ed ha inizio un classico on the road americano senza motociclette, né automobili né homeless clandestini sui treni. Un lento girovagare tra riflessioni e citazioni, tra i personaggi della vita reale e quella (irreale?)dei libri. Biordo

  • User Icon

    Roberta

    02/02/2007 15.20.09

    Ho letto prima la Libreria stregata non sapendo che questo era da leggere per primo, ma non mi ha deluso. Una lettura gradevole e a tratti anche commovente. Elena e Roger una coppia simpaticissima.

  • User Icon

    Denise

    19/12/2006 15.04.57

    Un romanzo scritto nel 1948. Una storia garbata e semplice con al centro i libri e l’amore per essi. "...quando si vende un libro a una persona, non gli si vendono soltanto 12 once di carta con inchiostro e colla, gli si vende un'intera nuova vita. Amore e amicizia e umorismo e navi in mare di notte; c'è tutto il cielo e la terra in un libro, in un vero libro, intendo." Elena 39 anni grassa nubile massaia dal cuore semplice e "il professore" Roger Mifflin, ometto dalla barbetta rossiccia che considera il vendere libri come una missione, sono i protagonisti di questo breve romanzo. Immaginarseli scorrazzare con il loro carrozzone colmo di libri per la campagna americana fa sorridere il cuore. Un libro veramente delizioso! La loro seconda avventura è "la libreria stregata" che leggerò sicuramente prestissimo.

  • User Icon

    benebene

    17/07/2005 12.17.58

    DA REGALARE A TUTTI COLORO CHE AMANO LEGGERE E CHE SANNO IL VALORE E IL POTERE DELLA LETTURA. LIBRO FRIZZANTE,DIVERTENTE,SCORREVOLE, RIFLESSIVO E MOLTO SENSIBILE LEGGETELO VI FARA' BENE

  • User Icon

    libracciosa

    20/05/2005 18.31.32

    Per chi pensa che vendendo un libro - e vendere si dica in senso molto ampio - non si vendono solo 12 once di carta e inchiostro e colla, ma una nuova vita, e tutto ciò che sta tra la terra e il cielo. Un libro meravigliosamente attuale. Grazie Mr Morley!!

Vedi tutte le 10 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione