Categorie

Seamus Deane

Traduttore: V. Mantovani
Editore: Feltrinelli
Anno edizione: 1999
Formato: Tascabile
Pagine: 224 p.
  • EAN: 9788807815539

recensione di d'Erme, E., L'Indice 1997, n.11
(recensione pubblicata per l'edizione del 1997)

C'è un mistero nella famiglia di Sonny Doherty. Una persona scomparsa, una madre che non vuole rivelare i suoi segreti, un padre che preferisce restare all'oscuro di tutto, un folle che vaneggia brandelli di verità. Il mistero abita la casa di Sonny, come un fantasma. Lo tiene bloccato sulla rampa di scale, gli impedisce di passare davanti a una finestra. Tormenta l'intera famiglia, gettandola nella malinconia, nel silenzio. Una storia piena di storie. Un romanzo che sembra quasi avere i tratti del libro di memorie, del giallo, ma anche di un contenitore di favole, aneddoti, miti e leggende. Questo è" Reading in the Dark", dello scrittore nordirlandese Seamus Deane, ora pubblicato da Feltrinelli con il titolo" Le parole nella notte".
Immagini dalla vita di un ragazzino cattolico di Derry, rapide come istantanee, narrate in prima persona a partire dal febbraio del 1945 fino al luglio 1971, quando il protagonista, ormai studente universitario al Queen's College di Belfast, torna a casa per un week-end." Reading in the Dark "è anche - e forse soprattutto - una riflessione sulle interferenze dei grandi e piccoli eventi della Storia nella vita privata di donne, uomini e bambini. Un tema caro a Seamus Deane poeta, come testimoniano le sue raccolte di poesie" Gradual Wars "del 1972 e" History Lessons "del 1983.
In* Reading in the Dark", come sempre in Irlanda, la Storia è tradimento e delazione, è violenza. Anche violenza praticata sul piccolo Sonny dalla polizia, dai preti, dal silenzio malato dei genitori, foriero di pazzia e di morte. Il mistero che oscura la vita dei Doherty è tutto concentrato negli eventi di una notte del 1922 quando membri dell'Ira fecero esplodere a Derry una distilleria di whisky. Quella notte di aprile sparì lo zio di Sonny, fratello del padre del ragazzo, e dopo di lui tanti altri. Se nessuno è disposto a raccontare a Sonny i propri sbagli, gli amori segreti e gli orrori di un'intera famiglia, allora il ragazzo dovrà andare a cercare la verità nelle favole e nei miti. Nei sotterranei del Forte di Grianan, dimora del leggendario guerriero Fianna, o nel Campo degli Scomparsi, sopra il quale non vola nessun uccello, o nelle storie fantastiche e terribili della zia Katie, forse le pagine più belle del libro.
Storie di case abitate da demoni di marinai traditi, di bambini dotati di poteri soprannaturali, che si scambiano il colore degli occhi e dei capelli e anche il sesso, o di neonati morti che non possono entrare in paradiso perché hanno perso un calzino. Sonny riuscirà infine a svelare il mistero, ma ciò non renderà felice nessuno, neanche il fantasma.
Queste annotazioni nascono dalla lettura del romanzo in originale, la versione italiana è purtroppo un'altra cosa. È l'eco di un altro libro e di" Reading in the Dark "non fa altro che sottolineare gli scompensi del testo, gli scarti improvvisi della voce narrante che da bambino diventa un cinquantenne colto, gli inserti "vernacolari" in pagine che vorrebbero essere liriche, l'annullamento dei pochi sforzi di Seamus Deane di mantenere un minimo senso dello humour.

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    maria grazia

    20/07/2003 20.26.44

    Che gli Irlandesi abbiano il dono dell'affabulazione è ormai noto. Il romanzo di Seamus Deane ne è l'ulteriore piacevolissima prova. Poetico, quotidiano e pervaso da una sottile linea di mistero, è una lettura indimenticabile.

Scrivi una recensione