Passeggeri distratti - CD Audio di Raf

Passeggeri distratti

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Artisti: Raf
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Columbia
Data di pubblicazione: 26 maggio 2006
  • EAN: 0828768340929

€ 11,50

Punti Premium: 12

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 11,50 €)

Disco 1
1
Salta più in alto
2
Dimentica
3
Passeggeri distratti
4
Il nodo
5
Onde
6
Nati ieri
7
Acqua
8
Se passerai di qui
9
Mondi paralleli
4,64
di 5
Totale 33
5
26
4
5
3
0
2
1
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    TONY

    31/05/2009 15:53:51

    PURTROPPO il peggior disco di Raf. Degni della sua carriera solo i primi 2 brani, SALTA PIU' IN ALTO e DIMENTICA, che da soli salvano l'intero album.Il precedente (OUCH), invece, mostra un RAF in grande forma. Se volete avvicinarvi alla sua musica questo disco compratelo per ultimo. Io ascolto Raf dai tempi di "Cannibali" (1993) e posso dire che Raf ha fatto tante canzoni veramente stupende. Il voto minimo si spiega col fatto che questo album è privo delle tante qualità dell'ARTISTA RAF

  • User Icon

    Spiridione

    06/07/2007 14:56:28

    Raffaele è il nostro orgoglio. Io sono di Margherita di Savoia, il suo paese natale, ed ogni volta che lo ascolto, visto che non più giù in puglia, ha la potenza di rimandarmi agli odori e i sapori di quella terra di libertà. Quest'album è splendido, ricercato e controcorrente. E' un grande per chi ricerca anche una sorta di passaggi introspettivi e di interiorità. Splendidi gli spunti e mai scontato. TI AMO RAFFAELE

  • User Icon

    alex

    27/04/2007 13:46:42

    Mi dispiace dare un voto basso di fronte a tanti 5 su 5, ma onestamente ho trovato questo lavoro decisamente inferiore ai precedenti;cose già sentite...

  • User Icon

    SoFarAway

    17/12/2006 01:11:36

    Nel 1998 La prova era stato un album pop-rock sperimantale, purtroppo poco capito. Dopodichè raf era tornato al pop ma sempre ricercato, elegante e ha sfornato 2 grandi album come Iperbole ed Ouch. Questo Passeggeri distratti ne rappresenta il degno erede. Dimentica è stato un grande successo e colpisce al primo ascolto. Non meno belle sono Nati ieri e Il nodo: 2 autentiche chicche. Non do il massimo dei voti per la brevità del disco (meno di 40 minuti) e per un paio canzoni che pur belle dopo molti ascolti potrebbero annoiare. Comunque Raf è davvero il re del Pop italiano: vendarà meno di Ramazzotti, Antonacci e via dicendo ma non fallisce mai un colpo. Bravo raf

  • User Icon

    Franco

    14/12/2006 16:04:36

    Definire Raf il re del pop in Italia? Certamente sì, basta ascoltare un brano come "Salta più alto" o "Nati ieri" per rendersene conto: una musica che ti prende fin dal primo ascolto e parole che ti colpiscono nel profondo, nella loro dolcezza e, a tratti, in tutta la loro cruda verità. Io Raf lo seguo e lo ammiro da tanti anni, da quando cantava brani melodici, romantici graffianti ma ancora privi di quell'autenticità che lui stesso ha poi scoperto e che lo ha portato a divenire cantautore maturo e ad abbandonare un certo tipo di musica. Di lui non ho mai disprezzato nulla: canzoni come "Interminatamente", "Malinverno" o "Il battito animale" continuano a farmi compagnia di tanto in tanto, ma non posso non capire ed apprezzare la metamorfosi che Raf ha compiuto dal 1995 (Manifesto) in poi. Oggi la sua musica è inconfondibile e tra le migliori che si possano ascoltare in Italia. Passeggeri distratti, come del resto i suoi precedenti lavori, è un album che emoziona ma al tempo stesso è frutto di riflessioni autentiche; nessuna canzone risulta banale, anche le più romantiche dicono sempre qualcosa di profondo. In questo senso Raf si distingue ancora una volta dalla monotonia pressochè generale della musica italiana di oggi.

  • User Icon

    seleneblue

    12/12/2006 22:38:15

    Bellissimo..... non ho mai seguito Raf, ma ho ascoltato "Passeggeri Distratti" e ne sono rimasta completamente rapita..... bravo, davvero!!!!

  • User Icon

    francesco

    02/12/2006 12:12:29

    bellissimo l'ultimo cd di raf, trasmette un gran senso di pace. ottimo davvero!!!

  • User Icon

    Daniela

    29/11/2006 17:47:17

    Un capolavoro , l'album secondo me più bello che Raffaele abbia inciso ! Ogni canzone mi trasmette una nuova emozione . Le più belle oltre ovviamente al successone di questa estate " Dimentica" , sono " Nati ieri " - " Passeggeri distratti " - " Il nodo" . Quest'ultimo sarà il prossimo singolo di Raf .

  • User Icon

    Tommaso

    22/11/2006 12:01:49

    Un cd assolutamente da avere, bravo Raf, probabilmente meglio riuscito di Ouch, canzoni direi azzeccatissime e soprattutto godibilissime..superlativa davvero è "acqua", forse un po'fuori luogo rispetto alle altre "se passerai di qui". Riefoli si conferma un grande cantautore, forse sottovalutato troppo dal pubblico e dalla critica.

  • User Icon

    maddalena

    30/09/2006 13:17:25

    Salve a tutti, anch'io vorrei dire che il nuovo cd di Raf è davvero un'opera d'arte.D'altronde non potrebbe essere altrimenti visto che lui non si smentisce proprio mai,e poi devo ammettere che per me Raf è il migliore nel suo campo.Lo seguo da sempre,e le sue canzoni riescono sempre ad emozionarmi.Raf si distingue da tutti gli altri artisti perchè trasmette emozione,sentimento e gioia di vivere...Complimenti Raffaele,6 un grande!!!

  • User Icon

    guly75

    27/09/2006 01:29:46

    uno dei dischi piu'belli del 2006,bellissime canzoni come sempre raf è una garanzia,splendida "il nodo"in collaborazione con pacifico,da ascoltare e riascoltare passeggeri distratti e salta piu'alto

  • User Icon

    francesco

    21/09/2006 01:06:22

    bellissimo

  • User Icon

    massimo

    20/09/2006 00:42:49

    RAFFAELE NON TRADISCE MAI! OGNI DISCO CHE SFORNA E' UN CAPOLAVORO SOPRATUTTO DA QUANDO LI PRODUCE LUI... PRENDETE AD ESEMPIO PASSEGGERI DISTRATTI, E' UN DISCO DI MUSICA POP, POPOLARE, MA E' COMUNQUE UN PASSO AVANTI RISPETTO AI SUOI COLLEGHI ITALIANI... BASTA CON RAMAZZOTI, NEK, PAUSINI, ANTONACCI E VARI ALTRI ARTISTI CONNAZIONALI!!!!!!! RAF HA UN SOUND E UNA CAPACITA' DI SCRITTURA CHE PUO' ESSERE PARAGONATA AI LEGGENDARI CANTAUTORI MONDIALI DELLA STORIA. NON SNOBBATELO MAI!!!

  • User Icon

    Alessandro

    09/09/2006 12:50:57

    Scrivo ancora una volta un commento sul nuovo disco di Raf, per testimoniare il mio attaccamento alla sua musica e alla sua persona. Dico che i paragoni tra lui ed Eros sono inammissibili. In ogni disco Raf da il meglio di sè, ed in questo è arrivato a livelli altissimi, anche se il suo miglior lavoro è "La prova" del 1998. Lo consiglio davvero a tutti... In chiusura penso che il giudizio della gente su Raffaele sia influenzato solo dai maledetti media che gli affibbiano la nomina di "canzonettaro",cosa che non si può accettare. Se uno ascoltasse album per album si accorgerebbe del suo talento unico e inimitabile. Spero che esca presto il nuovo singolo, credo che "Il nodo" e "Salta più alto", siano i più adeguati per portare avanti la promozione del disco, che comunque non sta andando poi così male in quanto a vendite. Compratelo.

  • User Icon

    Francesco

    09/09/2006 10:12:06

    Non c'è che dire proprio un gran disco ! Dal singolo di maggiore successo "Dimentica" che resterà nella memoria di tutti , al secondo ( mi auguro) "Nati ieri" che oltre ad esser un pezzo orecchiabile affronta temi importanti della vita . Io seguo Raf da diversi anni e sinceramente non mi piace fare paragoni con gli album passati , ma questo "Passeggeri distratti" per me ha un significato speciale . L'unica cosa che gli si può rimproverare è che va poco in tv , questo gli fa perdere maggiori consensi . Cmq Grande Raf

  • User Icon

    nor

    03/09/2006 12:37:23

    allora...musicalmente si, è migliore degli ultimi due, ma proprio per questo avrà ancora meno successo...la ricerca dell originalità è per raf il prezzo da pagare in termini di notorietà....accettiamolo così ....magari se fosse piu' commerciale ci piacerebbe di meno. Per carità, ma chi è ramazzotti

  • User Icon

    fabio

    28/07/2006 09:20:23

    di nuovo ed ancora raf...ad un primo ascolto credevo fosse il "solito", ed invece... non c'è nulla da fare, il pop ha un passaggio obbligato fra corde e tasti dei suoi spartiti. si colgono contaminazioni ma sempre all'insegna di una continuità sonora che lo rende inconfondibile, anche quando si sentono somiglianze battistiane (acqua), ligajovapelù (nati ieri) e raffiane di antica memoria (mai). la rotondità dei suoni, la voce, gli arrangiamenti sono di una pulizia e di un'abilità entusiasmanti. anche se le sue storie sono malinconiche, si coglie comunque un senso di pace e nitidezza: si respira aria di mare. ottima la collaborazione con pacifico e con l'amico gazzè. ascoltarlo è per me sempre un riscoprire sensazioni sedate tra i miei anni. diversi i brani che credo saranno singoli: dall'ovvio "salta più in alto", alla romantica ed immaginifica "il nodo", alla enigmatica "mondi paralleli"(bravo cesare chiodo). di questo lavoro credo proprio non ci sia nulla da buttare, certo non è lungo, ma l'intensità delle storie e delle sensazioni che suscita non vanno calcolati nè misurati. un ultimo pensiero va ai ringraziamenti, fra gli altri, alle saline e... alla mamma: è la prima volta. non capisco che tipo di promozione stia facendo...una curiosità: ma che auto è quella in copertina? un saluto fabio

  • User Icon

    Rita

    07/07/2006 15:28:32

    CHE DIRE RAF è MAGNIFICO COME SEMPRE!Ero piccola quando cantava Self Control,che poi a rivederlo al Festival di Sanremo con "Cosa resterà di questi anni 80", quasi non lo conoscevo. In ogni suo album c'è sempre almeno un brano in cui identifico parte della mia vita. Molti dicono che rispetto a prima è cambiato troppo, per i brani lenti ma la sua musica è veramente unica;le fusioni che fa tra le varie tipologie di strumenti è indiscutibile e chi ama la musica e se ne intende capisce che dietro ogni brano c'è molto studio e lavoro. Raf è uno dei pochi artisti che ogni volta si rimette in gioco per i vari diversi tra loro ma soprattutto per le tematiche affrontate che vanno al di là dei soliti discorsi superficiali o che parlano dei soliti sentimenti.Forse è per questo che viene poco seguito dalle persone. Inoltre penso che sia molto negativo il fatto che pubblicizzi poco il suo disco, che non venga quasi mai ospitato nelle varie trasmissioni, tanto che a volte non si sa neanche che è uscito un suo album, a meno che non ascolti alla radio una sua nuova canzone. Non so se questo dipenda da lui o dal suo staff, certo è che lui è molto timido e riservato e questo a tanta gente non piace. se fosse per me darei proprio un bel 10 all'album anche se effettivamente è un pò troppo breve, ma il massimo che permettete di dare è 5 e quindi così sia!

  • User Icon

    Luca

    30/06/2006 15:15:07

    Da vecchio fan di Raffaele mi trovo purtroppo in disaccordo con la maggioranza che osanna questo disco come uno dei suoi migliori e lo reputa superiore al precendente Ouch. A mio parere invece questo lavoro rappresenta un passo indietro..o comunque un passo a vuoto. Trovo assolutamente i testi molto interessanti..ma poco orecchiabili..sicuramente molto meno di Ouch dove c'erano pezzi che ricordavi anche dopo il primo ascolto(superstiti,milioni di cose che non ti ho detto e aria da niente e altri)..qui la cosa mi è capitata solo con due di loro (passeggeri distratti e il nodo). Sicuramente c'è da apprezzare il coraggio di questa svolta..ma chi osanna questo disco come una novità d'autore dovrebbe andare a recupare "la Prova" lavoro molto sottovalutato al tempo ma a mio parere uno dei suoi migliori sicuramente. Il voto è alto solo per il coraggio di affrontare temi importanti..ma non per l'appeal dei pezzi..a mio modo di vedere inferiore a quello di Ouch ma anche di Iperbole. Auguro comunque a Raffaele tutto il successo che sicuramente merita..anche se vorrei ritornasse allo stile anni 90 che lo contraddistingueva in passato e col quale ho imparato ad apprezzarlo..senza snaturarsi troppo.

  • User Icon

    massimo

    28/06/2006 17:07:36

    questo album e semplicemente incredibile. curato in ogni dettaglio dal suono al testo è tutto perfetto raffaele si dimostra un cantautore raffinato e originale che sa fare pop. altri artisti italiani sono sopravvalutati uno in particolare è ramazzotti che non sa cantare ma ha dietro un grande management e per questo è molto più facilitato nel vendere i suoi dischi... raf non fermarti mai continua cosi

Vedi tutte le 33 recensioni cliente
| Vedi di più >
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali