Le passioni nella Cina imperiale

Paolo Santangelo

Editore: Marsilio
Collana: Saggi. Critica
Anno edizione: 1997
Pagine: 340 p.
  • EAN: 9788831766678
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 13,43

€ 26,86

Risparmi € 13,43 (50%)

Venduto e spedito da IBS

13 punti Premium

Disponibile in 5 gg lavorativi

Quantità:
Aggiungi al carrello


scheda di Masi, E. L'Indice del 2000, n. 09

Che un volume di analisi della cultura cinese si apra con un'epigrafe da Dostoevskij non è casuale e sta a indicare un preciso programma: liberare la ricerca orientalistica dai limiti settoriali che ne amputano la visuale. Un'operazione in corso nella letteratura di lingua inglese già da molti anni: basti ricordare, fra gli studiosi maggiori, J.R. Levenson o, più di recente, Jonathan Spence. In questo ampio panorama, come in quelli che lo hanno preceduto su tematiche affini, Il "peccato" in Cina, Emozioni e desideri in Cina, Gelosia nella Cina imperiale, Paolo Santangelo utilizza gli apporti sia degli studi che abbiano attinenza con la materia trattata, sia - in primo luogo - delle opere letterarie cinesi. Ne consegue, nell'opera, un respiro ampio, non pedantesco, nonostante l'abbondanza dei riferimenti e delle citazioni e il rigore accademico. La tematica delle passioni (e delle "emozioni") è talmente vasta che il libro finisce per risultare un pretesto per una riflessione libera e problematica, che introduca il lettore occidentale entro i confini di un'altra civiltà. Il maggior numero di riferimenti è alle epoche Ming (sec. XIV-XVII) e Qing (sec. XVII-XX), sul cui studio si concentra da molti anni la ricerca di Paolo Santangelo.

E.M.