-15%
Peep show - Duchesne - copertina

Peep show

Duchesne

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Marsilio
Anno edizione: 2014
In commercio dal: 1 ottobre 2014
Pagine: 366 p., Brossura
  • EAN: 9788831719056
Salvato in 10 liste dei desideri

€ 15,72

€ 18,50
(-15%)

Punti Premium: 16

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA

Peep show

Duchesne

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

Lunedì - Venerdì dalle 8:30 alle 22:00

Sabato dalle 8:30 alle 18:00

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Peep show

Duchesne

€ 18,50

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

Lunedì - Venerdì dalle 8:30 alle 22:00

Sabato dalle 8:30 alle 18:00


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Peep show

Duchesne

€ 18,50

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

Lunedì - Venerdì dalle 8:30 alle 22:00

Sabato dalle 8:30 alle 18:00


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (4 offerte da 18,50 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Andy Wharol predisse che in futuro tutti avrebbero avuto quindici minuti di celebrità. Per Nicola Presci, uno dei tanti prodotti della moderna industria delle star, quei quindici minuti sono stati quanto di più emozionante e travolgente si possa immaginare. Gli autografi, le lusinghe sessuali, le terrazze del centro. Ma ora, solo pochi anni dopo, di quel tempo glorioso non resta più nulla, a parte i rimpianti, un appartamento troppo grande di cui non riesce a pagare l'affitto e un paio di foto nelle pizzerie con il braccio sulla spalla del gestore. Di che cosa sono fatti i minuti che verranno? Di che cosa è fatta l'oscurità? Silenzio, gocce EN e lunghissime notti di insonnia. Ma Nicola, sempre più sconvolto da pianti improvvisi e incontrollabili scatti d'ira, non è disposto ad arrendersi. Cosi, quando gli viene offerta l'ultima occasione perché il suo nome torni a essere urlato, non intende farsela sfuggire e, a costo di scoprire che realizzare il sogno più grande potrebbe significare distruggere tutti gli altri, si inoltra dentro le poche meraviglie e i molti incubi del suo personale e spietato peep show. Con un ritmo vertiginoso e personaggi in lotta per nascondere la calvizie e il loro lato oscuro, "Peep show" è un romanzo spassoso, feroce e struggente sulle macerie della fama, la solitudine e l'ossessione di apparire.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4
di 5
Totale 9
5
3
4
3
3
3
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    CIRO ANDREOTTI

    17/06/2017 16:30:30

    Nicola Presci Milanese di poco più di venti anni ha vinto un reality di quelli che entri da ‘Signor Nessuno’ e ne esci da vincitore incontrastato della Lotteria Italia, da tredici al totocalcio con l’Akragas che espugna Lo Juventus Stadium, e tu hai messo ‘2’ sulla colonnina dei risultati. Nicola Presci però ha anche un brutto vizio: sperpera montagne di denaro per serate in locali di lusso, viaggi, escort e automobili, per un appartamento nel cuore della Milano da Bere composto da oltre duecento metri di abitazione, e di quel che aveva vinto e del suo presunto talento non v’è ormai più traccia. Duchesne, questo il medesimo pseudonimo con il quale l’ex avvocato Milanese Federico Baccomo arriva al suo terzo romanzo; dopo il successo di Studio Illegale e di La gente che sta bene, questa volta ci porta lontano, ma non troppo, dalle aule di un tribunale, fra le pieghe di coloro che come citava Wharol, avrebbero potuto avere il loro quarto d’ora d’incredibile e ineguagliabile celebrità. Una celebrità che è possibile toccare e assaporare, o ancor meglio vedere come in un Peep Show, in altre parole come qualche cosa di vacuo e impossibile quasi da percepire come completamente tuo. Nicola però è anche un reduce, uno di quelli che viene, dopo quel quarto d’ora, risucchiato da quell’anonimato dal quale proveniva, non sapendo come tornare alla vita normale dalla quale era uscito appena qualche anno prima. Duchesne riesce ancora a gettare in faccia al lettore il mondo che ci circonda e che molti forse anelerebbero quasi come un bicchiere d’acqua sotto il caldo sole d’estate. Lo fa sempre con un tratto inconfondibile, con colpi di scena studiati e uno stile di scrittura leggero e scorrevole capace di creare una trama che riesce a fare quasi apprezzare questo ‘signor nessuno’ e nel quale non è poi così difficile immedesimarsi. Legarsi a Nicola e alle sue peregrinazioni non sarà poi così difficile, molto di più terminare il romanzo senza un velo di tristezza nello sguardo.

  • User Icon

    tom

    01/10/2015 00:01:05

    Il romanzo parla di un "reduce" del grande fratello, un ragazzo che fatica a farsi strada nel mondo della tv. Pur essendo un giovane sveglio ed intelligente manca di un vero talento nonché di studio e preparazione x fare altro. L'autore ha descritto un certo meccanismo televisivo che vede salire alla ribalta semisconosciuti senza né arte né parte che si sentono subito star dopo una stagione di popolarità e defraudati e incompresi quando l'anonimato li ringhiotte. Sono abbastanza d'accordo con chi ha detto che la seconda parte del libro, cinica e drammatica, sia inferiore alla prima, ironica e brillante, ma non trovo che siano così slegate. Forse Duchesne ha maggiore familiarità con un registro più da commedia ma credo che abbia tutte le carte in regola x affinare il proprio stile. Ritengo "studio illegale" il suo libro migliore ma questo non è da disprezzare.

  • User Icon

    norma

    03/07/2015 13:38:55

    Grande libro sulla triste realta' del reality show che pompa illusioni senza una possibilita' effettiva di diventare qualcuno. Il libro, peraltro, scritto molto bene, ci fa' sorridere e ci intenerisce. Il protagonista e' un ex gieffino in piena crisi esistenziale e professionale che vuole tornare nella casa del grande fratello e non si vuole arrendere, invece, alla sua situazione reale. Permeato da una forte ironia il finale, tuttavia, lascia l'amaro in bocca. Bisogna davvero abbandonare la propria dignita' per diventare una star televisiva? Probabilmente, la vita pero' conserva emozioni più sincere.

  • User Icon

    Talisie

    22/06/2015 12:37:08

    Non più solo il sonno della ragione, ma ora più che mai la TV dei reality genera mostri e dopo averli creati, strizzati, consumati li getta via per sostituirli con altri nuovi. E' quello che accade al protagonista Nicola, vincitore di un'edizione del GF, alla disperata ricerca di una fama che si è dissolta da tempo. A tirare le fila di questi ragazzotti infatuati di un successo di plastica si distingue tutto il generone di presentatori, talent scout, agenti che si rivelano ancor più cinici e odiosi di chi pur di ritornare sul piccolo schermo non esita a compiere azioni di una bassezza rivoltante. Il merito di Duchesne è aver tratteggiato con spietata verità questo mondo che è poi nutrito da un pubblico dalla moralità pari a quella dei Romani che godevano dei cristiani dilaniati al circo. Anche in questo terzo romanzo va lodata la maturità stilistica del giovane autore, sempre più sicuro nella struttura delle sue trame. Un punto sotto il massimo perché il finale che vede una bambina di sette anni aggirarsi per Milano per trovare il protagonista è poco credibile.

  • User Icon

    lucy

    20/04/2015 15:21:42

    La storia rende dalle prime righe, si fa seguire attaccati alla pagina. La dura denuncia si veste da umorismo o da docu - realtà. La scrittura, e la struttura sono ben curate, e la psicologia dei personaggi mi ha convinta. bravo, finalmente un autore italiano da seguire.

  • User Icon

    Dave

    04/01/2015 15:39:36

    Un libro due anime. Una prima spensierata, paradossale, esilarante, iperbolica in cui si racconta la vita (ascesa e rapida discesa) del protagonista Nicola Presci e del suo glitterato, stupido ed effimero mondo che lo circonda e da cui lui non vuole staccarsi. Memorabili i dialoghi con Tiziano Ferro e Rosy Bindi. Poi, improvvisamente, entra in scena la seconda anima del libro, un Mr. Hide che entra a gamba tesa e che ci spiazza per la crudità e per il realismo che ci sbatte in faccia qualcosa a cui non eravamo pronti e che forse non volevamo affrontare acquistando questo libro. Tuttavia anche questa parte è scritta bene e anche se il linguaggio è un po' acerbo, l'autore ci trasmette bene le ansie e le sofferenze del protagonista. Tuttavia le due anime del libro appaiono troppo slegate nei contenuti e si ha la sensazione che manchi un filo d'unione che possa alla fine cucire tutto insieme. Così però non è e rimane la sensazione di aver fatto una doccia scozzese: calda prima e gelida alla fine.

  • User Icon

    Agata

    03/12/2014 15:29:59

    Ho parecchi dubbi su questo romanzo. Ci sono varie cose che non mi convincono e non mi piacciono. Una su tutte è la psicologia del personaggio, troppo raffinato e arguto per essere un imbecille tipo Costantino di Amici. E poi troppa comicitià surreale all'inizio e forte realismo in contraddizione alla fine. Però va riconosciuta la sua capacità di scrivere: scrive davvero bene!

  • User Icon

    ines

    24/10/2014 21:25:44

    libro molto interessante: l'autore ha raggiunto una completa maturità e i suoi dialoghi sono esilaranti!

  • User Icon

    Luigi

    21/10/2014 11:48:55

    In "Studio illegale", l'autore "indagava" sul cinismo degli avvocati, qui descrive il cinismo di una certa televisione, dei mass-media e la "pochezza" dell'opinione pubblica (di cui bene o male tutti ne facciamo parte). E' un romanzo ben scritto, duro in alcuni momenti, ma con un umorismo molto tagliente. Bello il finale che diventa un inizio! I personaggi (non tutti per la verità) hanno la consapevolezza del loro fallimento, ma sono travolti da quel mondo che gli ha dato soldi, successo, fama. Dialoghi molto belli! Consigliato.

Vedi tutte le 9 recensioni cliente
  • Duchesne Cover

    Federico Baccomo è uno scrittore italiano, laureato in Giurisprudenza.Dopo qualche anno di lavoro come avvocato, abbandona la pratica forense e apre un blog con lo pseudonimo di “Duchesne”. Del 2009 è il suo primo romanzo Studio Illegale (Marsilio), che racconta la storia di un giovane avvocato milanese in crisi. Nel 2013 ne è stato tratto l’omonimo film diretto da Umberto Carteni e interpretato, tra gli altri, da Fabio Volo. La seconda opera di Baccomo è del 2011: si intitola La gente che sta bene (Marsilio) e anche da questo libro verrà tratto un film nel 2014, diretto da Francesco Pitierno. Nel cast figurano Claudio Bisio, Diego Abatantuono e Margherita Buy. Questa volta chi parla non è più il giovane avvocato, ma il suo... Approfondisci
Note legali