Categorie

Gëzim Hajdari

Editore: Besa
Collana: Lune nuove
Anno edizione: 2007
Pagine: 130 p.
  • EAN: 9788849704563

Una silloge dal tono suggestivamente autobiografico, Peligorga gitana completa, nel significato di un percorso poetico iniziato nel gelido e inospitale inverno della dittatura albanese, e continuato, tra illusioni e disincanti, esaltazioni e sfinimenti, nell'esilio italiano. Questo ultimo lavoro di Hajdari salva dalla disperazione tutti questi momenti e li tesse in un'unica tramatura narrativa dove la disperazione del passato, la difficoltà delll'esistenza, il dolore della distanza vengono superati e convogliati nella rinnovata fiducia nella parola poetica, di cui viene ritrovata e celebrata l'energia rigenerante e fecondatrice. Il canto si dipana da un passato precedente al poeta stesso, diviene un interrotto raccontare che intreccia luoghi e personaggi, eventi storici e familiari in un sofferto oscillare tra il sé e il mondo, l'individualità e la natura, l'uomo e la storia. Emblematicamente per questo viaggio la peligorga, umile uccello di Darsìa, si fa gitana, nomade, errante, solitaria, sopravvissuta e desiderosa di recuperare ciò che rischia di andare irrimediabilmente perduto.