Perché non possiamo non dirci darwinisti

Edoardo Boncinelli

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Rizzoli
Collana: Saggi italiani
Anno edizione: 2009
In commercio dal: 9 settembre 2009
Pagine: 276 p., Rilegato
  • EAN: 9788817034258
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 9,72

€ 18,00

Punti Premium: 10

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

Garanzia Libraccio
Quantità:
LIBRO USATO
Nuovo - attualmente non disponibile
Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 18,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Centocinquant'anni dopo, l'opera fondamentale di Charles Darwin, "L'origine delle specie", è rimasta praticamente intatta - caso più unico che raro nel dinamico ambito scientifico -divenendo il perno concettuale attorno a cui ruota tutta la biologia moderna. Senza la teoria darwiniana non potremmo spiegare la presenza dell'uomo sulla Terra e non potremmo comprendere appieno i meccanismi che regolano la vita, frutto di un lento, ma inesorabile, processo di mutazioni genetiche e di selezione. Edoardo Boncinelli dimostra l'inconfutabilità dell'evoluzionismo e spiega le varie fasi che hanno condotto alla nascita di nuove specie di esseri viventi, da quando ha avuto origine la vita, attraverso una catena ininterrotta di generazioni. Non tutti gli individui si affermano, ma tutti ci provano. E alla generazione successiva si ricomincia. Il risultato è un saggio che libera la teoria dell'evoluzione dalle false interpretazioni e la restituisce alla scienza senza nasconderne i punti deboli, ripercorrendo le tappe che hanno portato a scoperte (come quella dei "geni dell'evoluzione" nei moscerini della frutta, le drosofile) che la migliorano e la completano; perché il darwinismo non è una filosofia, né una teologia. E se resistono degli aspetti ancora poco chiari è perché si parla di scienza; se spiegasse tutto sarebbe una professione di fede.
3,5
di 5
Totale 2
5
1
4
0
3
0
2
1
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Carlo M.

    22/01/2010 20:57:49

    Ho letto qualche anno fa "I nostri geni" dello stesso Autore e mi era piaciuto: divulgazione, ma di livello medio-alto. Purtroppo non posso dire lo stesso del volume in oggetto: una lunga chiacchierata bonaria e buonistica, da cui non si apprende nulla che non fosse gia' noto da lunga pezza. Ho grande stima del prof. Boncinelli, e posso rimproverargli solo due cose (che, a ben vedere, sono una sola): di insegnare alla Vita-Salute di Milano e di fornire nel suo libro (a pagina 234) una versione casereccia del NOMA (non-overlapping magisteria) di Stephen Jay Gould. In parole povere: il buon vecchio Darwin aveva ragione (in biologia), ma il Grande-Vecchio-Dalla-Grande-Barba-Bianca-Che-Ci-Controlla-Tutti ha ragione anche lui, solo che ha ragione sempre e dappertutto. Alla faccia della par condicio e del NOMA! Professor Boncinelli: non e' bene contrabbandare in un libro di divulgazione scientifica la bugia che MOLTI scienziati sono credenti, bisogna dire che la STRAGRANDE maggioranza dei RICERCATORI non lo sono, perche' appunto ricercano la conoscenza, non potendola ricavare da UN SOLO LIBRO, che per pudore non nomino.

  • User Icon

    Giampiero Barbieri

    09/12/2009 16:16:04

    Un racconto equilibrato, scritto con metodo scientifico, semplice, chiaro ma esaustivo. Significative le novita concettuali su quella che viene impropriamente chiamata "evoluzione culturale". Ciò che distingue l'uomo dalle rimanenti creature è tratteggiato in modo limpido. Lascia spazio anche alla fede, un bisogno tutto "umano", che però ha un ambito che non può e non deve essere confuso con quello biologico. Ne ho letto davvero tanti su questo argomento, ma questo è il mio preferito.

  • Edoardo Boncinelli Cover

    Insegna alla facoltà di Filosofia dell’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano. Ha guidato per anni laboratori di ricerca in biologia molecolare dello sviluppo. I suoi campi di studio sperimentale, attinenti allo sviluppo embrionale, sono andati dalla prima determinazione dell'asse corporeo alla strutturazione della corteccia cerebrale. I suoi interessi culturali sono andati progressivamente spostandosi verso le neuroscienze e l'indagine delle funzioni mentali superiori.Collabora con il “Corriere della Sera”. Ha scritto A caccia di geni, I nostri geni e Il cervello, la mente e l'anima. Nel 2000 sono usciti Le Forme della Vita e tre libri dibattito con Umberto Galimberti, Aldo Carotenuto e Umberto Bottazzini. In anni più recenti, segnaliamo L'etica... Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali