Perché la scienza non crede in Dio. La sfida perduta della fede alla ragione

Victor J. Stenger

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Traduttore: A. Romeo
Editore: Orme Editori
Anno edizione: 2008
In commercio dal: 7 febbraio 2008
Pagine: 302 p., Brossura
  • EAN: 9788888774558
Salvato in 6 liste dei desideri

€ 12,26

€ 18,00
(-32%)

Venduto e spedito da illibroraro

Solo una copia disponibile

+ 4,00 € Spese di spedizione

Quantità:
LIBRO
Nuovo - attualmente non disponibile
Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Altri venditori

Mostra tutti (5 offerte da 6,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

È possibile dimostrare l'esistenza o la non-esistenza di Dio attraverso la scienza? Quanto sono dimostrabili l'immortalità dell'anima o la veridicità delle profezie, pilastri di ogni credo religioso? Solo la religione può arrogarsi il titolo di guida spirituale dell'umanità? Queste e molte altre sono le domande che Stenger si pone e alle quali risponde con l'uso di una logica inesorabile e del metodo scientifico.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4
di 5
Totale 4
5
3
4
0
3
0
2
0
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    R.G.

    09/10/2010 11:54:36

    Influenzato dal commento di H2O ho comprato il libro in lingua originale, per cui in realtà è questo che recensisco. Si tratta di un saggio molto ben scritto, di facile lettura e spesso anche divertente. Al di la dell'obiettivo del testo (dimostrare come la scienza sia in grado di affermare la non esistenza di Dio) il libro è molto interessante perché ci fa capire cosa sia il metodo scientifico, quale sia il giusto approccio per verificare asserzioni o fenomeni che non sappiamo spiegarci. Un libro credo utile non tanto per gli scettici (della religione, dei maghi, dei guaritori), ma per chi ha bisogno di imparare un po di sano scetticismo.

  • User Icon

    H2O

    23/01/2009 12:26:16

    Saggio eccellente, ma la versione italiana è a dir poco IMBARAZZANTE. Il traduttore ha seguito la scelta a volte di un'infelice traduzione letterale piuttosto approssimata, più spesso di una traduzione troppo libera rispetto al testo originale. E che dire della sintassi della lingua italiana? E' gradita al traduttore quanto l'aglio ai vampiri. Più di una volta il risultato è uno stravolgimento completo del significato delle proposizioni. Questo mi fa pensare ad una scarsa conoscenza non solo della lingua inglese, ma addirittura dell'italiano, spesso reso in modo maccheronico. E la fase di editing poi? Refusi a go go, gravi errori lessicali... Ma qualcuno alla casa editrice l'ha riletto il libro, prima di mandare tutto in stampa? Un autore del genere e i suoi lettori avrebbero meritato più rispetto.

  • User Icon

    SiH4

    23/12/2008 00:54:07

    Questo saggio è uscito negli USA l'anno scorso (2007) e in poche settimane è entrato nella lista dei bestsellers del New York Times. Stenger, docente universitario di fisica e astronomia, sostiene che la scienza sia oggi sufficientemente avanzata per poter dire la sua sull'annosa questione dell'esistenza di Dio. Non solo. Afferma anche che si possa rispondere a questa domanda proprio utilizzando il metodo scientifico: cioè con una combinazione di fatti oggettivamente accertati e di semplice logica. All'inizio di quest'anno ne ho acquistato una copia in lingua originale e l'ho letto direttamente in inglese. Eccellente. Un saggio davvero notevole. Brilla di luce propria anche in mezzo ad altre pubblicazioni sullo stesso argomento (penso per esempio alle più recenti fatiche di Richard Dawkins e di Sam Harris). Splendido. Scritto in maniera chiara e con una logica penetrante. Presenta ragionamenti presi dalla fisica, dall'astronomia, dalla biologia e dalla filosofia. Sviluppa la sua tesi e la prova aldilà di ogni ragionevole dubbio. Un libro affilato come un rasoio.

  • User Icon

    Gabriele Martufi

    16/12/2008 16:23:42

    Capitoli: 1) Modelli e metodi 2) L'illusione del disegno 3) La ricerca di un mondo al di là della materia 4) Prove cosmiche 5) L'universo incompatibile 6) Gli errori della rivelazione 7) I nostri valori provengono da Dio? 8) L'argomentazione del male 9) Divinità possibili e divinità impossibili 10) Vivere in un universo senza Dio - In questo libro Victor J. Stenger, professore di Fisica, Astrofisica e Filosofia all'Università del Colorado, affronta il dibattito, quanto mai attuale, tra "fede e ragione" ponendosi degli interrogativi che molti di noi si pongono, in primis: La scienza può studiare il soprannaturale? Come mai gli attributi del Dio giudaico-cristiano (onnibenevolenza, onnipresenza, onniscienza, onnipotenza), non solo sono logicamente incoerenti, ma sono assolutamente incompatibili (contrastano) con la nostra esperienza di vita? Esiste Dio? Domande alle quali Stenger risponde attraverso l'argomentazione logica e il metodo scientifico, la conclusione alla quale giunge sembra inevitabile: «Se Dio avesse creato la materia avendo in mente la vita umana, ne avrebbe usata molto poca per il proprio scopo. Se Dio avesse creato l'ordine, non ne avrebbe generato così tanto. L'universo osservato e le leggi e i parametri della fisica hanno esattamente le caratteristiche che ci si aspetterebbe se non ci fosse alcun Dio. Da ciò possiamo concludere, al di là di ogni ragionevole dubbio, che Dio non esiste». Ovviamente le argomentazioni (non certo verità assolute!) di Stenger non sono inattaccabili, soprattutto da chi non è disposto a prendere in seria possibilità l'ipotesi che Dio non esista, d'altronde è noto che: negare l'evidenza è un privilegio esclusivo dell'uomo.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente
Note legali