Editore: Feltrinelli
Anno edizione: 2015
Formato: Tascabile
In commercio dal: 17 giugno 2015
Pagine: 379 p., Brossura
  • EAN: 9788807901997

nella classifica Bestseller di IBS Libri - Narrativa italiana - Classica (prima del 1945)

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
"Il Piacere" è il primo dei tre Romanzi della Rosa di D'Annunzio, pubblicato nel 1889. La "rosa" allude alla voluttà, tema comune ed esplicito di tutti e tre i romanzi. Al centro del libro la figura di Andrea Sperelli: un conte, elegantissimo, circondato dal lusso, alto di statura, poeta e acquafortista di soave sensibilità. Abbandonato nel colmo della passione dall'amante. Elena Muti, egli cerca di dimenticarla svolazzando di fiore in fiore. Diventa così l'amante di una donna dall'inclinazione decisamente spirituale, Maria Ferres. Ma le due donne in realtà si somigliano, se non altro fisicamente. Il conte arriva a sfogare su Maria la libidine che ancora gli desta il ricordo della prima amante, fino al momento in cui non gli sfuggirà uno scambio di nome che renderà evidente il vero oggetto della sua passione. Il romanzo più riuscito e giustamente più famoso di D'Annunzio, accompagnato da un rigoroso apparato critico. Postfazione di Simona Micali.

€ 8,50

€ 10,00

Risparmi € 1,50 (15%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Libro inedito Chiara Gamberale
OMAGGIO ESCLUSIVO PER TE
Con soli 19€ di libri del Gruppo Feltrinelli fino al 15/01/2019

Scopri di più

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Elena

    21/09/2018 21:43:58

    Benché mi avessero sconsigliato di leggere questo libro, e infatti ho comprato un'edizione a basso costo nel caso il libro non fosse stato di mio gradimento, D'Annunzio mi ha piacevolmente sorpreso. "Il piacere" è il secondo libro che leggo di questo autore e se viene definito un capolavoro ne ha decisamente tutta la stoffa. L'ho letto in un baleno e non sarà l'ultimo capolavoro che leggerò di questo grande autore che spesso viene dimenticato! Ve lo consiglio caldamente.

  • User Icon

    AMALIA

    19/09/2018 15:06:56

    Di d'Annunzio si conosce, se non solo, soprattutto questo romanzo, il più celebre tra quelli da lui realizzati, quello che reca con sè tutte le definizioni ormai diventate sintesi della narrativa e di quella corrente letteraria che va sotto il nome di estetismo. Il Piacere non è, però, il mero trionfo della voluttà e della bellezza: al contrario, è l'estrema resa di chi aveva proclamato la sua vita un'opera d'arte. Ai vari livelli di lettura quindi si possono incontrare le vane e vuote esperienze di Andrea Sperelli - protagonista del romanzo - con le sue amanti, oppure si possono trovare i fallimenti dello stesso, con tutti i vari rimandi alla vita dell'autore, che quasi aveva previsto la sua vicenda personale. A chiunque consideri d'Annunzio sotto lo stereotipo del vate vanaglorioso, dallo stile pomposo, ricercato, sicuro delle certezze della vita, dico che solo con la lettura di questo romanzo e poi di altri, in ordine cronologico, può ricredersi, e ritrovare uno scrittore sensibile e attento alla vita e alle cose, che semplicemente vuole dare un senso diverso ed elegante al tutto che da sempre circonda tutti.

Scrivi una recensione