Editore: Il Mulino
Collana: Intersezioni
Anno edizione: 2010
Pagine: 109 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788815139665

12° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Medicina - Medicina generale - Storia della medicina

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Usato su Libraccio.it - € 5,40

€ 8,50

€ 10,00

Risparmi € 1,50 (15%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Disponibile in 3 gg lavorativi

Quantità:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Cristiano Cant

    23/06/2017 04:25:09

    Da dove Cipolla potesse prendere tanta naturalezza e tanta ironia, tanta semplicità e tanta eleganza nell'affrontare temi orridi come quelli economici, rimarrà un segreto avvolto soltanto nel suo genio. Lo dimostra questo librino ricchissimo ed esile, dove l'esile è appunto il ricchissimo tradotto in economica. Raccontini deliziosi, piccoli saggi di poche pagine a narrare un evento insolito, la radice di un concetto odiato da chiunque (quello di debito pubblico) scavata in una lontana Firenze del 1303, una malattia che preoccupa medici e farmacisti affrontata attraverso lo studio di un pidocchio, le preoccupazioni mondiali per la superiorità intellettuale tedesca o Giotto che decide di dare in locazione il suo telaio. Fuori da schemi triti e arcinoti, fuori dal taglio d'insieme di una certa epoca, di un periodo anche circoscritto ma sempre reso nella sua veste generica, Cipolla ci dice che ci sono gli uomini, il loro talento, il loro passo, la loro sfida, le loro cadute. Da qui la certezza e l'inevitabilità che "le onde lunghe della storia vanno lontano". Il freddo corpo saggistico, seppure dettagliatissimo, splendido, capillare in ogni minutissima descrizione, resta comunque un involucro avaro se la vita, di dentro, non ci entra dentro a soffiare con la sua presenza. E' la meravigliosa lezione di Mac Bloch, che Cipolla non potrà dimenticare. E questo nonostante Cipolla prediliga scritture brevi, paginette ficcanti. Che alla fine però si rivelano perle più che perfette nel grande mare della storia. Della quale si fa e non si fa tesoro, inestricabile verità valida da due lati gemelli. Consiglio "la sporca storia dei materassi fiorentini" durante la peste del 1630, episodio dove tragedia e ironia, particolare e generale, cura singolarissima e sfondo impeccabile si danno la mano senza mezza sbavatura. Leggiamo i libri di Carlo M. Cipolla, un genio lucidissimo dello scorso secolo. Che la "moneta" dei suoi libri abbia sempre corso sui nostri scaffali.

  • User Icon

    claudio

    29/03/2016 14:37:21

    Articoli pubblicati sul Corriere e sul Sole 24 Ore, riguardanti l'economia in senso lato. Articoli semplici, che solo un grande economista poteva scrivere. Ed è un'economia appunto spiegata in maniera semplice, adatta al grande volgo. Un po'come nel Medio Evo le varie Bibbie dei poveri, sulle facciate delle Chiese.

Scrivi una recensione