Categorie
Traduttore: M. Colombo
Editore: Mondadori
Anno edizione: 2010
Formato: Tascabile
Pagine: 238 p. , Brossura
  • EAN: 9788804601142

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    LaMelaMarcia

    14/12/2010 14.10.27

    Discutibile, criticabile, controverso. Tutti aggettivi che calzano a pennello allo stile scelto da Palahniuk per la stesura di "Pigmeo". Dopo due o tre capitoli in cui devi, con forza, resistere all'idea di scagliare il libro fuori dalla finestra, affidandoti alla speranza che 'sto Pigmeo impari al più presto lingua e grammatica, si riesce, con un pò d'applicazione e pazienza a comprendere il linguaggio del protagonista, trovandolo addirittura illuminante. La feroce critica a stato, religione e società risulta più palese ed evidente attraverso gli occhi e la parlata di questo piccolo personaggio venuto da chissà quale parte del mondo con la precisa missione di annientare l'intero sistema americano. Un terrorista bambino e la sua banda impegnati in un complotto mondiale capace di scatenare incastri e vicissitudini inimmaginabili: preti pedofili, ragazzini che ragalano vibratori alle proprie madri per Natale, virus letali, adolescenti infoiati, amore e odio. Palahniuk descrive il romanzo con queste parole: "In realtà è una commedia, romantica per giunta". E la bellezza dell'opera sta nel fatto che, in fin dei conti, ha ragione lui!

Scrivi una recensione