Categorie

Andy McNab

Traduttore: I. Ragazzi, S. Tettamanti
Editore: Longanesi
Anno edizione: 2010
Pagine: 425 p. , ill. , Rilegato

5 ° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Società, politica e comunicazione - Guerra e difesa - Forze speciali e truppe scelte

  • EAN: 9788830428249

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    stefano

    11/12/2015 09.10.35

    I ricordi di un SAS. Una biografia in cui s'intrecciano episodi divertenti ed altri dolorosi e naturalmente alcune missioni. Mcnab ci vuole ricordare che prima di essere dei soldati di reparti speciali, i ragazzi del libro sono uomini: fragili, duri, coraggiosi, testardi, complicati. Un elogio al cameratismo ed alla fratellanza.

  • User Icon

    Alessandro

    25/11/2015 11.04.35

    McNab rilegge l'esperienza descritta in "Pattuglia Bravo Two Zero" e, soprattutto, "Azione Immediata" in una chiave maggiormente introspettiva, evidenziando ancor di più quello che ha trovato e vissuto nei suoi anni passati nel Reggimento. Ci offre uno spaccato di quello che si può trovare sotto la dura scorza di un uomo temprato da esperienze fisiche ed emotive portate all'eccesso. Tra le righe sembra che l'autore sproni il lettore a riflettere su tutti quei risvolti e problemi che completano la vita del soldato e che tuttavia, non sempre vengono affrontati dai media e portati correttamente all'attenzione dell'opinione pubblica. Si tratta di problemi che, volendo ben vedere, ogni uomo, pur con le dovute distinzioni, ha affrontato o affronterà almeno una volta nella sua vita.

  • User Icon

    Gianmarco

    27/02/2012 18.44.28

    Magnifico libro sulla vita da SAS e su tutto ciò che essa comporta, nel bene e nel male. Testo anche introspettivo ma mai annoiante. Da leggere, però, dopo "Azione Immediata", altro capolavoro di Andy McNab.

  • User Icon

    alessandro p.

    07/02/2011 16.27.41

    bel libro,un po' al di fuori dei soliti schemi di McNab.Incentrato principalmente sui rapporti umani,non manca d'azione e di interrogativi.L'ho letto molto volentieri e lo consiglio a chi pensa che questi uomini siano solo "macchine da guerra". Da leggere

  • User Icon

    Alberto S.

    10/12/2010 18.27.27

    "Plotone Sette" si pone come un libro che chiude il ciclo della storia di Andy McNab. Se tale ciclo biografico era iniziato con "Pattuglia Bravo Two Zero" e proseguito poi con "Azione Immediata", ora con "Plotone Sette" Andy McNab attua, per gran parte del libro, un riassunto sintetico dei fatti narrati nei libri precedenti, per poi passare nella parte finale ad una riflessione tremenda e truce cui nessuno può sottrarsi. L'autore decide infatti di indagare nell'intimità della psiche di alcuni suoi commilitoni, che, incapaci di superare i traumi dovuti alla PTSD, finiranno suicidi dopo aver inutilmente mandato deboli segnali di aiuto. E' a queste tragiche vicende che McNab tenta di dare una spiegazione, ricercando la verità in quella che è stata la storia del Plotone Sette e riportando gli uomini del reggimento a una dimensione più umana, fino a legittimarne la fragilità interiore, che talvolta, come è accaduto, può portare a gesti estremi come il suicidio. Un libro assolutamente da leggere.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione