Plus 4 (180 gr. + Bonus Track)

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Artisti: Sonny Rollins
Supporto: Vinile LP
Numero supporti: 1
Etichetta: Vinyl Lovers
  • EAN: 8436544170725
Salvato in 1 lista dei desideri

€ 13,52

€ 15,90
(-15%)

Punti Premium: 14

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
VINILE

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 15,90 €)

Il quintetto di Max Roach e Clifford Brown ha iniziato la sua breve attività all'inizio del 1954. Diversi musicisti si sono avvicendati nel ruolo di sassofonista tenore del gruppo fino alla fine del 1955, quando Harold Land è tornato a Los Angeles per motivi familiari e ha lasciato il posto al giovane Sonny Rollins. Tuttavia questa fantastica formazione, completata da Richie Powell al piano e George Morrow al basso, era destinata a sciogliersi tragicamente l’anno successivo quando alle prime ore del mattino del 26 Giugno 1956, Clifford Brown ed il pianista Richie Powell sono morti in un incidente stradale. Nel breve periodo di tempo trascorso tra l’arrivo di Rollins e la morte di Brown, il gruppo ha avuto la possibilità di entrare in studio di registrazione solo in tre occasioni. Da queste tre uniche sessioni sono scaturiti due album: “Clifford Brown e Max Roach at Basin Street” (Emarcy MG36070) e “Sonny Rollins Plus Four” (Prestige LP7038), qui proposto, successivamente ripubblicato con il titolo “Three Giants!” (Prestige LP7821).
Disco 1
1
Valse Hot
2
Kiss and Run
3
I Feel a Song Coming On
4
Count Your Blessings
5
Pent-Up House
6
The Scene Is Clean (*)
  • Sonny Rollins Cover

    Propr. Theodore Walter Rollins. Tenorsassofonista statunitense di jazz. Si impose nel 1950 nel gruppo di Bud Powell e poi con Miles Davis, con Thelonious Monk, con Max Roach e Clifford Brown, e ben presto con gruppi propri, come uno dei più originali solisti dello hard bop, sviluppando in seguito una tecnica puntillistica con sonorità dalle inflessioni sardoniche. All'inizio del decennio successivo subì, accanto a Don Cherry, suggestioni del primo free jazz, e in seguito qualche influenza del filone funky. Tra le numerose e varie esperienze successive, la prestazione senza accompagnamento di The Solo Album (1985), la composizione ed esecuzione del Concerto for saxophone and orchestra (1986), perfino collaborazioni con i Rolling Stones (1981): in ogni occasione «Sonny» R. ha dimostrato soprattutto... Approfondisci
Note legali