Pompei. 79 d.C. Venti ore alla catastrofe

Robert Harris

Traduttore: R. Pera
Editore: Mondadori
Anno edizione: 2005
Formato: Tascabile
Pagine: 293 p., Brossura
  • EAN: 9788804547839
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 5,67

€ 8,92

€ 10,50

Risparmi € 1,58 (15%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    costantino

    28/09/2015 16:05:45

    Lungi da me pensare anche minimamente di dare qualche tipo di giudizio.L'unica cosa ke sento il dovere di dire è che se qualcuno mi dicesse di consigliargli una lettura,bene,ecco,lo consiglierei tranquillamente.Da 1 a 5 un 3/5,da già una sorta di valutazione(positiva)al libro.Per tutto il resto è particolare il punto di vista diverso che il titolo indica.Ho trovato,appunto,particolare/diverso,la narrazione da un punto di vista(per certi aspetti)inedito del racconto.Piacevolmente sorpreso la narrazione di un'evento del genere,raccontato da un personaggio che nulla ha a che fare con la vulcanologia.Dantoci(anche se a grandi linee)progetti ingegneristici come l'acquedotto e i lavori di quei tempi,facendoci,appunto,capire,l'importanza,le dinamiche,i problemi di un tempo remoto.Direi quasi un racconto nel racconto.Conclusione?......Buona lettura,#paroladicostantino,@beltrandbragone.A presto,ciao a tutti.

  • User Icon

    ales

    20/06/2014 11:26:58

    Splendido, offre una visione completa di ciò che successe quel giorno oltre a spiegare nel minimo dettaglio tutte le fasi dell'eruzione. La trama dei personaggi infine si sposa perfettamente con i fatti accaduti e qui narrati. Grazie Harris!

  • User Icon

    Manuela

    25/06/2013 14:55:36

    Letto sulla scia dell'entusiasmo per Fatherland, questo romanzo storico non è coinvolgente e originale come l'altro, ma l'ho trovato comunque interessante. Ottima la ricostruzione storica e scientifica dei due giorni che hanno portato morte e distruzione tra Pompei ed Ercolano, consacrando però all'immortalità le città stesse e i suoi abitanti. Ho faticato un po' nello stare dietro ai termini tecnici di ingegneria idraulica, e per questo alcuni tratti li ho trovati un po' pesanti, ma la storia appassiona e commuove anche, soprattutto nella narrazione delle ultime ore di un personaggio leggendario come Plinio il Vecchio.

  • User Icon

    miki

    01/09/2011 17:26:40

    bellissimo....soprattutto nella parte finale...consiglio di leggerlo

  • User Icon

    Eliana97

    01/09/2011 11:59:14

    E' un libro interessante che riesce a farti immaginare un'epoca completamente diversa da quella attuale...questo è il primo libro di harris che leggo e posso confermare un punteggio piuttosto alto, peccato per alcuni tratti un po' noiosetti...

  • User Icon

    ALESSANDRA

    06/07/2011 13:10:12

    .sono stata catapultata in un luogo fantastico. sono venuta a conoscenza di cose che non sapevo e che avrei mai immaginato, che bella Pompei! la storia si intraccia al romanzo, bel connubio, e poi la suspance del finale! un libro leggero ma che consiglio, meglio se sotto l'ombrellone!

  • User Icon

    marco77

    04/01/2011 21:29:53

    non e' un brutto libro, ma il voto e' basso perche' senza suspance diventa a tratti noioso.e' il primo libro di harris quindi mi sembra doveroso un' altra chance..sotto con imperium daje!

  • User Icon

    stefano

    14/12/2010 12:10:09

    un romanzo molto leggibile. Pur non toccando vette di eccellenza, mantiene costante la tensione e l'attenzione. Si capisce, leggendolo, come mai gli abitanti di pompei non si siano tratti in salvo in tempo pur avendo avuto il tempo per farlo. Si capisce cosa significò essere dentro l'eruzione.

  • User Icon

    jaques

    24/06/2010 10:11:18

    Una bella ricostruzione dell'eruzione del 79 d.c., una storia interessante, uno stile avvincente. E' il primo romanzo di Harris che leggo e sono stato positivamente colpito. Leggerò sicuramente gli altri.

  • User Icon

    Riccardo

    19/01/2010 15:25:39

    mah....non sarò un critico esperto come quello sotto di me....ma a me il libro è piaciuto!!! Meglio fatherland però...

  • User Icon

    giorgio67

    14/01/2010 22:23:30

    Non so se certe "castronate" siano frutto della traduzione superficiale, o del testo originario...inesattezze da far accapponare la pelle (come si fa a ritenere credibile un testo scritto in prima persona all'epoca di Pompei, che fa riferimento al tacchino....sconosciuto in Europa prima della scoperta dell'America - 1492??!!). Prima di scrivere o tradurre romanzi storici, autore e traduttore farebbero bene a studiarla la Storia, prima di fantasticarci sopra...

  • User Icon

    Rovaci

    21/07/2009 14:18:04

    Avvincente come "biancaneve e i sette nani". Trama piatta, personaggi molto ben descritti ma poco interessanti. Tutto sommato, in mezzo a quello che si trova in giro, un libro accettabile.

  • User Icon

    Laura

    21/02/2009 23:28:13

    L'ho trovato bellissimo, e l'ho letto due volte sia in italiano che in inglese. Originale l'idea di raccontare l'eruzione del Vesuvio dal punto di vista del sistema dell'acquedotto romano che serviva le città del golfo. E' un romanzo scritto, e anche tradotto, molto bene: molto vivide tutte le descrizioni dei luoghi, naturali e architettonici, e della vita delle città. Ma la cosa più bella per me è stata la figura del protagonista, l'ingegnere delle acque Marco Attilio Primo, figlio e nipote di ingegneri, catapultato da Roma all'improvviso, con la sua passione professionale, i suoi dolori personali e la sua rettitudine incapace di compromessi, in un ambiente umano infido e ostile, e in un ambiente naturale sempre più inquietante e misterioso fino appunto all'eruzione. E' stata veramente una lettura di grande suggestione sia per la storia che per la scrittura. Cento pagine in più sarebbero state un ulteriore piacere.

  • User Icon

    Fabio

    22/12/2008 09:56:16

    E' il primo romanzo di Harris che leggo e devo dire che a me è piaciuto: descrizione ben accurata dei fatti storici e trama non particolarmente interessante ma comunque piacevole.

  • User Icon

    Laron

    26/07/2008 22:45:08

    Un libro valido sia nel ramo storico e sia nel ramo narrativo, dove pero' vi sono alcune pecche e garbugli nel passaggio da una "scena" all'altra. Buono il libro ed interessante lo scandire del tempo e l'accurata spiegazione degli eventi della natura e del vulcano...

  • User Icon

    Trixter

    07/07/2008 11:34:28

    Il libro non è male, tuttavia se, da un lato, le descrizioni sono abbastanza minuziose ed interessanti, dall'altro la vicenda e lo sviluppo della trama non sono quasi per nulla avvincenti. Insomma, la riparazione di un acquedotto è un argomento un pò povero per costruire una storia che possa inchiodare ad un testo. Neppure la semplice vicenda amorosa tra Attilio e Corelia o la misteriosa scomparsa di Esomnio riescono a sollevare le sorti di un racconto che, ahimè, non decolla e non appassiona più di tanto. Tuttavia, lo stile narrativo è fluido e godibile.

  • User Icon

    Lodovico

    23/04/2008 00:42:02

    Che bel libro! bellissima l'impostazione del libro con la scansione delle ore che mancano alla distruttiva eruzione del Vesuvio, bellissima l'ambientazione nella Roma antica! personaggi ben descritti e testo corretto anche dal punto di visto storico (lo dice uno storico ;)). Sarà che questo mondo del giorno d'oggi ha poco da offrire ma i romanzi ambientati nelle epoche passate sanno sempre affascinare di più! Bravo Harris

  • User Icon

    Alex

    28/02/2008 20:28:48

    Per ora è il più debole dei romanzi di Harris. La trama non è male ma manca la parte romanzata. Meglio Imperium.

  • User Icon

    Emiliano Bruni

    24/11/2007 02:15:20

    Io non capisco come si possa dare un "uno" ad un libro come Pompei. Può non piacere, soprattutto se confrontato con Fatherland, ma è comunque un godibile spaccato di una storia tra il giallo e il sentimentale con l'eruzione di pompei che fa da sfondo ma anche finisce per salvare la situazione dei personaggi della storia. Io lo consiglio.

  • User Icon

    giovi

    07/03/2007 14:31:52

    Il libro stenta a decollare e i personaggi (soprattutto la figura di Attilio) non vengono sufficientemente tratteggiati. Il risultato è buono dal punto di vista storico ma non altrettanto dal punto di vista del romanzo

Vedi tutte le 30 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione