Categorie

Fabio Volo

Editore: Mondadori
Collana: Arcobaleno
Anno edizione: 2006
Pagine: 246 p. , Brossura
  • EAN: 9788804538790

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    marzia

    06/11/2012 17.20.27

    Ho letto quasi tutti i libri di Fabio Volo e li trovo molto emozionanti,non riesco proprio a capire come il personaggio televisivo, un po' frivolo a tratti burlone possa scrivere romanzi così belli e profondi,e come faccia a conoscere così bene il mondo femminile nei suoi più intimi anfratti. Li consiglio tutti assolutamente !

  • User Icon

    rosalba

    03/11/2012 15.54.00

    Un libro bellissimo, molto scorrevole. Alcune frasi, sono un insegnamento di vita. Inoltre Fabio Volo scrive le cose che realmente nella vita di tutti i giorni pensiamo. Lo consiglio, è un libro che alla fine ti lascia qualcosa che ti porterai dietro sempre.

  • User Icon

    barbara

    11/10/2012 11.27.09

    Di certo non è la prosa del grande libro di letteratura, ma arriva al cuore con le sue parole semplici. Chi non lo capisce forse non ha mai vissuto situazioni simili o forse non si è mai posto nessun problema sulla propria vita. Non è tanto l'idea del 'posto nel mondo' ma quella di fermarsi un attimo e pensare a quali siamo le situazioni in cui siamo vissuti, come le abbiamo affrontare e a come potremo cambiare i nostri atteggiamenti. Io ho perso mia madre come il protagonista e ho riconosciuto mio padre nel padre di Michele. Leggere questo libro mi ha fatto riflettere, piangere e ridere ed è tutto quello che di solito chiedo ad una buona lettura.

  • User Icon

    romina

    20/05/2012 10.44.54

    Ho letto poche righe di questo libro amato ed odiato, le ho trovate in un momento particolare della mia vita, girovagando su internet ieri sera. Credo, che Fabio, abbia colto molto profondamente il significato del titolo del libro e, almeno per quel poco che ho letto, lo abbia trasmesso con il cuore oltre che con la testa. Prova ne sono le centinaia di recensioni, sia positive che negative che si son scritte su di lui, ma si sa, l'importante è che se ne parli, e quindi, a mio avviso, il libro ha colpito nel segno, bravo Fabio, continua ad emozionarci!

  • User Icon

    ELYNEWYORK

    09/05/2012 00.28.52

    è il primo libro di Volo che leggo e devo dire che purtroppo sono rimasta un pò delusa. L'ho iniziata carica di aspettativa ma quasi subito mi sono accorta che non era quello che immaginavo. Lo sviluppo della trama è fluido e corretto, anche se a tratti noioso. Fantastica e suprema la padronanza con cui usa le figure, peccato per lo stile che non regala niente di nuovo o appassionante. Merita comunque di essere toccato con mano!

  • User Icon

    angelica

    24/11/2011 18.34.31

    un libro che ti lascia pensare tantissimo... mi piacerebbe da morire vederlo come film!!!!

  • User Icon

    Andrea Maria

    12/11/2011 15.12.25

    Io ho letto libri decisamente più impegnativi di questo, anche di "grandi" autori, ma devo dire che in pochi sono riuscita ad immedesimarmi o ad emozionarmi, come nel caso di questo libro. Non credo che la storia sia banale solo perchè tratta di un argomento che tocca ognuno di noi, ovvero quello, appunto, di trovare "un posto nel mondo". Trovo, inoltre, crudele da parte di alcuni commentatori offendere lo scrittore Fabio Volo che, nonostante il suo grado di istruzione "inferiore", riesce a donarci dei romanzi che ci fanno sognare e che, spesso e volentieri, neanche un laureato riesce a creare.

  • User Icon

    Letizia

    11/09/2011 22.38.36

    Letto nel momento più giusto della mia vita, dove anche io sto iniziando a dare dei valori e cerco di dare attenzione a me stessa, al cosa so fare e cosa voglio fare per entirmi felice e realizzata. E' il secondo libro che leggo di Fabio Volo e non mi ha deluso nemmeno una pagina. Ha un modo "delicato" di trattare vari argomenti, alcuni anche femminili. Molto scorrevole. Leggetelo, sarà spunto per ognuno di voi!

  • User Icon

    Beatrice

    02/05/2011 14.07.58

    Un commento diceva che questo libro può piacere solamente a chi non legge. Mi permetto di smentire questa voce perchè io sono una ragazza che legge molto. E' un libro scorrevole, si legge in poche ore e lascia delle emozioni straordinarie. Si merita un bel 5! Complimenti a Fabio Volo.

  • User Icon

    Marika_Tessarolo

    24/12/2010 15.31.55

    A TUTTI QUANTI: io non voglio caratterizzare il mio commento di parole come "bellissimo", "stupendo", "meraviglioso", etc. Neanche voglio dire che Un Posto Nel Mondo di Fabio Volo sia il libro più bello che abbia mai letto, assolutamente. Ma forse dobbiamo imparare che nella vita ci sono tante cose che ci EMOZIONANO e tante cose che non lo fanno, quindi che possono disgustarci, annoiarci, deluderci. Poi un'altra cosa, il "commento personale" è PERSONALE, punto. Questo romanzo avrà provocato emozioni in grado di far sorridere e piangere ad alcune persone, mentre ad altre avrà smosso poco e niente; quindi criticare un "commento personale" è molto arrogante, come se si volesse imporre il proprio e farlo trionfare. Non si fa così. Comunque, questo libro me l'ha regalato il mio migliore amico per Natale, infatti io l'ho voluto aprire in anticipo, ah ah ah. Lo devo ancora finire, ma mi ha fatto emozionare e mi ha incantato, perché l'autore ha saputo raccontare cose che accadono e cose che si pensano (più o meno comuni ad ogni essere umano)in modo semplice, affascinante, in modo da "rimanerci" a pensare anche fino a prima di andare a dormire, perché sono vere. Sto ripensando a quello che diceva GOLDONI, a proposito della sua riforma teatrale, ovvero che l'uomo si "libera" e "sfoga" il suo futuro dolore immedesimandosi nella scena del dramma che sta vedendo, imparando così il modo per saper far fronte a quelle situazioni un giorno. Ecco, a me è successa la stessa cosa con questo libro... A mio parere merita un 2,5 - 3. Saluti a tutti!

  • User Icon

    Bruno Savoldelli

    15/07/2010 18.18.00

    Consigliato da un'amica e letto in un periodo indicatissimo per il genere trattato...peccato averlo finito...GRANDISSIMO LIBRO. Bravo Fabio

  • User Icon

    Gianna

    21/06/2010 15.04.07

    mi hanno regalato questo libro per natale, l'ho letto in due giorni e mi è piaciuto davvero..!! Ho riso e pianto... e ho pensato...e direi che non è poco trovare parole scritte in maniera semplice diretta e vera che riescono a far emozionare. Fabio è un gran bel tipo sì..e infatti questo non è stato l'unico libro suo che mi sono letta e goduta.

  • User Icon

    Alessandro

    24/04/2010 00.35.31

    Bah, un libro scritto perchè doveva scriverlo... niente di che, non ha nulla a che fare con i suoi altri libri! dei capolavori rispetto a questo.

  • User Icon

    Sasy

    19/02/2010 15.00.27

    Io ho trovato questo libro stupendo. Fabio Volo di certo non è uno scrittore di livelli esagerati, ma a me piace molto. Chi non lo capisce, probabilmente non ha dentro lo spirito di "voler vivere". Per Martina: io a settembre ollto tutto per cercare il mio posto. Chi si rassegna alla mediocrità della vita non può capire. Tutti dovremmo avere la forza di dire IO NON CI STO. Bravo Fabio.

  • User Icon

    concetta

    15/02/2010 13.01.10

    "Un posto nel mondo" è uno dei libri più brutti e sopravvalutati che io abbia mai letto. Lo definirei da ombrellone, come le varie riviste da gossip. Scontato, banale, studiato a tavolino, incompresibilmente da regalare. Considero Volo un furbacchione che ha capito quanto sfruttare la propria immagine televisiva possa essere produttiva ai fini delle vendite. Se Gabibbo decidesse di pubblicare un libro avrebbe lo stesso successo. Un libro per chi non ne ha mai letto altri

  • User Icon

    rosita

    25/01/2010 17.48.00

    In assoluto il libro più bello che ho letto di Volo.

  • User Icon

    g.

    29/11/2009 15.53.54

    L'ho letto in 4 ore. Esco da una storia d'amore finita male e questo libro è stato una cura meravigliosa. Quello che mi ha sorpreso pagina dopo pagina è la continua ricerca di similitudini sempre nuove, mai banali o scontate. Non c'è niente di già letto in questo libro. E' tutto incastrato perfettamente, ogni parola è soppesata e messa lì al momento opportuto, al momento più giusto. Molte cose che pensi tutti i giorni, che ti ripeti, molti gesti che fai, li trovi scritti dentro ed è bellissimo. un vero e propro cammino spirituale che consiglierei a tutti.

  • User Icon

    Sofia*

    29/11/2009 03.09.47

    credo che...ovvietà o meno,la ricerca di un posto nel mondo è una cosa che in automatico, anche incosciamente, facciamo tutti. Coloro che amano davvero la vita...hanno forse più coraggio di mettersi in gioco e di chiedersi se quello in cui sono nati e cresciuti, sia davvero il "loro" posto. Quando oggi mi sono trasferita nella mia nuova casa a New York,guardando il panorama mi è venuta la pelle d'oca e mi sono detta"è forse questo il mio posto nel mondo???"... Trovo che la semplicità con cui scrive fabio Volo è proprio quella che ti arriva dritta al cuore, cosi "scontata", da sentirla proprio parte di te!!!

  • User Icon

    martina

    08/11/2009 21.14.10

    uno dei libri più brutti che abbia mai letto... il motivo? è banale, pieno di frasi scontate, ricco di ovvietà... un esempio? l'idea stessa della ricerca di un posto nel mondo: ammettiamolo, nessuno (o quasi) abbandonerebbe la propria vita, bella o brutta che sia, per cercare il suo "posto nel mondo", ammesso che uno lo trovi... sono sempre le solite banalità! non è originale, non ha fantasia! però, se questa idea fosse nata nella testa di uno scrittore vero, forse ne sarebbe uscito un bel libro... non è ciò che si scrive e si legge che è banale, ma è come viene scritto... ci sono scrittori che hanno la capacità di trasformare le banalità della vita in capolavori! invece Fabio Volo scrive come un bambino delle medie... non è uno scrittore professionista e convince solo le persone che amano i libri leggeri... pertanto credo che dovrebbe abbandonare la penna e dedicarsi a ciò che sa fare meglio... non perdete tempo con questa "roba", leggete libri VERI!

  • User Icon

    rosa

    20/10/2009 17.37.40

    senz'altro il libro più bello che io abbia mai letto...vuoto esistenziale,crisi,paure,il senso della vita,bellezza...Dio;temi diversi e complicati che vengono affrontati con estrema semplicità e chiarezza(merito allo scrittore!!!)difficile non rispecchiarsi in almeno uno dei personaggi...per la prima volta vengono messi in risalto caratteristiche della gente comune non necessariamente "eroi/ine" ma semplicemente donne e uomini con i loro problemi,desideri,sogni,i loro complessi...le loro vite...le nostre vite.Un libro estremamente bello e semplicemente realistico!

Vedi tutte le 281 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione