La Poule

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Harmonia Mundi
Data di pubblicazione: 3 novembre 2017
  • EAN: 3149028114522

€ 21,90

Punti Premium: 22

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Julien Chauvin e il suo Le Concert de la Loge ci fa rivivere i programmi delle serate del Concert Spirituel di Parigi degli anni Ottanta del Settecento. Le Sinfonie Parigine di Haydn sono il cuore di questo progetto musicale, affiancate da partiture di compositori contemporanei, alcuni dei quali tutt’oggi sconosciuti.
Dopo “La Reine”, Julien Chauvin e i suoi musicisti proseguono nel progetto registrando “La Poule” di Haydn, famosa per le sue note puntate piene di arguzia, come la Terza Sinfonia di Marie-Alexandre Guénin. Membro dell’orchestra del Concert Spirituel in qualità di violinista, questo musicista raro è stato anche pedagogo e compositore. Quest’opera, caratteristica della corrente Sturm und Drang per i suoi attacchi furiosi e i suoi gesti drammatici, non ha niente da invidiare alle opere dei colleghi più famosi del suo autore.
Il disco si chiude con il Concerto per pianoforte n.17, K 453 di Mozart, interpretato dal giovane e talentuoso Justin Taylor. La sua tecnica permette alla sua intelligenza e sensibilità di sbocciare liberamente e offrire un momento musicale di rara delicatezza.
L'EDIZIONE INCLUDE:
Joseph Haydn: Symphony No. 83 in G minor ‘The Hen’
Wolfgang Amadeus Mozart: Piano Concerto No. 17 in G major, K453
Marie-Alexandre Guénin: Symphony in D Minor, Op. 4, No. 3
  • Franz Joseph Haydn Cover

    Compositore austriaco.Le vicende biografiche. Iniziò lo studio della musica sotto la guida del cugino J.M. Franck; a sei anni conosceva già molti degli strumenti che si usavano in orchestra; a otto anni si trasferì a Vienna, essendo stato prescelto da G. Reutter quale ragazzo cantore per la cappella di S. Stefano. Qui proseguì gli studi di canto, di violino, di clavicembalo e di composizione, raggiungendo un tale grado di maestria che quando, giunto alla muta della voce, fu dimesso dal coro, era già in grado di affrontare la professione di musicista. Ogni tipo di attività musicale gli era congeniale: dava lezioni di clavicembalo, suonava il violino in orchestra, scriveva facili composizioni «alla moda», accompagnava strumentisti e cantanti. Proseguiva intanto gli studi di composizione, allievo,... Approfondisci
  • Wolfgang Amadeus Mozart Cover

    Compositore austriaco. Il «bambino prodigio». i primi viaggi a monaco, parigi e londra. Il padre Leopold era maestro di cappella presso il principe arcivescovo di Salisburgo quando Wolfgang nacque, il 27 gennaio. Prima ancora di imparare a leggere e a scrivere, il piccolo M. rivelò prodigiose doti musicali, tanto che a quattro anni già suonava il clavicordo e a cinque componeva minuetti che il padre trascriveva. Anche la sorella Marianna, detta Nannerl, di cinque anni maggiore, suonava il clavicembalo con grande abilità; cosicché Leopold, perseguendo tenacemente l'educazione musicale dei figli, pensò di metterne subito a frutto le qualità precoci. Nel gennaio 1762 Leopold si recò con la famiglia alla corte dell'elettore di Monaco di Baviera, dove i due piccoli musicisti tennero concerto, suscitando... Approfondisci
| Vedi di più >
| Vedi di più >
Note legali