Curatore: M. Codignola
Editore: Adelphi
Collana: Fabula
Anno edizione: 2010
In commercio dal: 29 settembre 2010
Pagine: 341 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788845925139
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Usato su Libraccio.it - € 11,88
Descrizione
Dopo il successo di Zia Mame, Patrick Dennis torna con una nuova meravigliosa macchina comica a cielo aperto, che suscita anche solo in chi lo sfoglia le reazioni migliori.

Se siete fra quanti ritengono che la partenza di zia Marne per l'India abbia ingiustamente sottratto alla vostra vita l'indispensabile correttivo di gag, frasi celebri e alzate d'ingegno, allora siete pronti per incontrare una sua sorella immaginaria, una ragazza di cui persino Marne - accusabile di tutto, ma non di ossequio al comune senso del pudore - avrebbe parlato con imbarazzo: Belle Schlumpfert. Belle nasce a Venezuela, nell'Illinois, da una madre troppo impegnata a far carriera presso la casa di Madam Louise per mettere su una famiglia come si deve. Che cosa quella «casa» sia, naturalmente, il lettore è libero di immaginarlo, ma nell'inattendibile, incontenibile, travolgente racconto di Belle è solo una dimora di artiste dove la piccina scoprirà una precoce, ma non per questo meno temibile, vocazione per lo spettacolo in ogni sua forma conosciuta. Una vocazione che Belle porterà alle sue estreme conseguenze, demolendo con la coerenza stilistica del suo coetaneo Ed Wood, e la grazia imperdonabile di Hrundi V. Bakshi in Hollywood Party, ogni commedia, film o varietà televisivo in cui le capiterà di comparire.

€ 18,70

€ 22,00

Risparmi € 3,30 (15%)

Venduto e spedito da IBS

19 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Andrea

    22/03/2017 09:41:10

    Il libro purtroppo non è all'altezza degli altri libri di P. Dennis. Il personaggio della povera piccina è portato all'estremo, una macchietta fin troppo delineata! La trama è spesso ripetitiva con sproloqui che non attirano davvero l'attenzione. L'ho finito solo perchè mi sono appassionato allo scrittore e perchè qualche battuta non manca. Molto carine le foto con le quali il libro è quasi raccontato.

  • User Icon

    Sara

    31/10/2012 09:42:13

    Il libro più triste che io abbia mai letto! Dopo Zia Mame, esilarante divertente e mai volgare (e il seguito di Zia Mame, bello quasi quanto il primo) sono andata sulla fiducia comprando anche Povera Piccina.. che tristezza! Mai letto una cosa più triste e sconsolante.. mai una risata, non ha nulla di comico, solo drammaticamente triste... l'ho finito solo perchè volevo sapere che fine avrebbe fatto la protagonista. voto 0.

  • User Icon

    Romolo Ricapito

    31/01/2011 18:03:30

    Straordinario davvero questo Povera Piccina di Patrick Dennis. Sia per l'originalità (un concept book con foto create ad arte per illustrane dettagliatamente la trama) che per la scrittura, ironica ma, nello stesso tempo, aulica epperò comprensibile. Abile l'uso di termini francesi e neologismi, mentre l'attualità della vicenda dell'attrice di serie B che fa carriera grazie a incontri con ricchi e potenti riguarda paradossalmente la situazione italiana attuale . Rispetto alle ragazze di via Olgettina, Belle Poitrine però è dotata di un sensazionale sense of humour e di capacità introspettive senza pari ; e inoltre è un'abile creatrice di sè stessa come personaggio inarrivabile, sullo stile di dive come Zsa Zsa Gabor o Jayne Mainsfield. Un contesto dunque che esula dal mondo dello show biz, per coinvolgere la società moderna, quella degli anni '60 , nei quali è scritto il romanzo , ambientato a cavallo del cinema muto sino agli anni Cinquanta. Nel romanzo sia anticipa con quarant'anni d'anticipo la trash tv dei talk show, con la protagonista che da una piccola stazioncina tv fa programmi improponibili con ospiti di serie B. Patrick Dennis è un genio mondano, un genio letterario e un acuto osservatore del costume. ROMOLO RICAPITO

  • User Icon

    claudio

    18/12/2010 18:13:48

    E' inferiore a Zia Mame, ma è sempre un esilarante prodotto della fantasia di Dennis. Questa Belle Poitrine sfrutta quallo che madre natura (o il grande architetto come lo chiama lei) le ha dato e percorre tutta la prima parte del secolo scorso passando dai cinema di periferia alla corte di Saint James, dai più sordidi alberghi a situazione di lusso sfrenato. Le fanno bella compagnia Mammina, diverse amiche e qualche marito. Spassoso e da leggere senza problemi.

  • User Icon

    Massimo F.

    07/12/2010 22:06:56

    Lettura particolare: non un capolavoro, ma vale la pena leggerlo. Un viaggio fantasioso (stile "Forrest Gump") nello spietato star system americano: la creatività, l'ironia e l'accompagnamento con le splendide immagini "farlocche" compensano qualche ingenuità e luogo comune di troppo.

  • User Icon

    Greta Beatrice

    29/10/2010 15:10:42

    carino, scorrevole, anche se a volte la "piccina" è esasperante. bellissima la forma di diario con le foto, dei piccoli capolavori.

  • User Icon

    gianni

    01/10/2010 16:31:27

    Una quintessenza di luoghi comuni gay... solo le foto sono divertenti

Vedi tutte le 7 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione