Categorie

Christopher Galt

Traduttore: P. Falcone
Editore: Nord
Collana: Narrativa Nord
Anno edizione: 2015
Pagine: 431 p. , Rilegato
  • EAN: 9788842924920

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    cantarstorie

    04/10/2016 10.11.15

    Forse non verrà apprezzato nemmeno da chi cerca ed ama storie più originali, e meglio scritte. Restano buone idee, buoni spunti di partenza, ma anche un certo disordine, che toglie alla lettura quel senso di piacere (per me) ineliminabile. Una promessa non mantenuta.

  • User Icon

    Giuly

    26/09/2016 19.02.28

    Thriller, fantascienza e catastrofismo sapientemente miscelati insieme. Per come è strutturato mi ha vagamente ricordato il bellissimo "Il quinto giorno" di Schatzing, e mi è piaciuto altrettanto. Onirico, raffinato e realmente destabilizzante; consigliabile a chi abbia voglia di leggere qualcosa di diverso dal solito. Unico piccolo personalissimo appunto: confesso la mia ignoranza ma ho un po' "inciampato" in qualche termine per me astruso....tuttavia dato il contesto suppongo che l'autore non avesse modo di fare altrimenti.

  • User Icon

    Mau

    16/07/2016 12.00.56

    Idea geniale (seppur non proprio nuova), dove tecnologia, domande sul perchè della vita, passato, presente e futuro si intrecciano saldamente fino al destabilizzante finale.

  • User Icon

    Anto1962

    09/04/2016 16.47.11

    Mi dispiace per chi scrive recensioni che vogliono dire sostanzialmente : o siete d'accordo con me o siete degli ignoranti....venendo al libro. Autore che ha studiato bene le fonti scientifiche, storia interessante, soggetto in qualche modo già utilizzato nella "cultura" fantascientifica, addirittura la memoria mi ha riportato anche al direi mitico "2001 odissea nello spazio"(qui i viaggi spaziali non c'entrano beninteso) o al "terminale uomo" di Crichton. Ma nello stendersi, la trama si aggroviglia un po': personaggi che sembrano importanti improvvisamente spariscono altri meno significativi per tutta una buona parte del libro diventano un po' forzatamente, i principali.Onirismi a volte risolti stile deus ex machina. Non mi ha convinto, ma non posso dire che non sia leggibile. Aspetto il prossimo Craig Russel....

  • User Icon

    Keira

    06/04/2016 23.04.50

    È un libro che va fuori dagli schemi scritto da un autore che dimostra una cultura superiore alla media, in grado di creare una storia ben architettata, avvincente e inquietante. Proprio per questo probabilmente non verrà apprezzato da chi legge sempre le solite banalità.

  • User Icon

    katia

    23/03/2016 17.11.08

    all'inizio è anche interessante ma aimè si perde in un finale troppo arzigogolato

Vedi tutte le 6 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione