Il principe dei fulmini - Mark Lawrence,L. Leonardi - ebook

Il principe dei fulmini

Mark Lawrence

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: L. Leonardi
Editore: Newton Compton
Formato: EPUB
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 454,04 KB
Pagine della versione a stampa: 347 p.
  • EAN: 9788854138131
EBOOK € 5,99
Salvato in 3 liste dei desideri

€ 5,99

Punti Premium: 1

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Da quando, a nove anni, è stato costretto ad assistere al brutale omicidio di sua madre e di suo fratello, il principe Honorous Jorg Ancrath ha coltivato la propria ira e meditato la vendetta. Così, in un mondo da incubo, in cui la violenza è all'ordine del giorno e l'unica legge valida è quella del più forte, Jorg è diventato il Principe dei fulmini, il capo di una spietata banda di fuorilegge che imperversa con incursioni e razzie, e ha dimenticato la paura: quando non si ha più niente da perdere, la vita e la morte non sono che un gioco. Ma ora è finalmente giunto il momento di tornare al castello di suo padre e riprendere possesso di ciò che gli spetta di diritto. Eppure, per un ragazzo senza passato, ritagliarsi un futuro può rivelarsi più difficile e doloroso del previsto e, prima di chiudere una volta per tutte i conti con gli orrori della sua infanzia, il Principe dei fulmini dovrà affrontare il tradimento e sconfiggere una schiera di oscuri nemici i cui poteri superano ogni immaginazione.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,4
di 5
Totale 5
5
2
4
1
3
0
2
1
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Elenariel

    22/09/2018 18:10:29

    L'idea di base non sarebbe male ma il worldbuilding è un po' confuso (e confusionario), i personaggi piatti, la narrazione lenta. Per me una lettura asettica. Non basta dichiarare che la storia vuole essere post-apocalittica o che il protagonista non è il solito incompreso traumatizzato: è il modo di descrivere e sviluppare il contenuto che lo devono trasmettere, essere in grado di trasformare parole in emozioni e immagini. Il protagonista parla, pensa, racconta, agisce allo stesso identico modo in ogni situazione. Non ci sono evoluzioni legate a età, trauma, o ai diversissimi stili di vita che ha vissuto; niente viene svelato riguardo alla sua crescita, allo sviluppo fisico - non solo legato alla pubertà/maturità sessuale ma proprio sullo sviluppo muscolare e aumento di forza e resistenza: Jorg appare da subito imbattibile. Lo stesso dicasi per le conoscenze intellettuali: ciò che sa e sa fare risale addirittura ai tempi in cui era ancora un bambino, quando avrebbe dovuto essere appena in grado di leggere e reggersi in piedi... Elencando omicidi, stupri, massacri compiuti di sua mano, l'autore vuole che venga considerato antieroe, un protagonista diverso dai classici tormentati ma nobili d'animo. Ma quello restano: un elenco sterile la cui lettura non suscita alcun tipo di emozione. Niente orrore, disgusto, simpatia o comprensione: il lettore resta completamente distaccato, così come distaccato e piatto è Jorg e il modo in cui lui e la sua storia vengono raccontati. Piuttosto che un personaggio anticonvenzionale risulta un principino viziato. E grazie alla sua invincibilità e dosi di fortuna che farebbero invidia pure a Gastone Paperone, diventa uno stereotipo scontato. Tutti i personaggi che lo accompagnano vengono si descritti con degli aggettivi ma restano comunque anonimi e molto superficiali. Infine, espressioni linguistiche moderne, nomi geografici reali, riferimenti culturali contemporanei a volte fanno storcere il naso, altre strappano una comica risata.

  • User Icon

    Alessandro

    28/01/2018 14:47:19

    Un fantasy ambientato di un futuro post-apocalittico, anche se apparentemente sono passate migliaia di anni da quest’apocalisse e gli uomini si sono riorganizzati in una società medievale. In una realtà caratterizzata da una strana combinazione di scienza e magia. È un libro piuttosto singolare. Molto crudo e violento, con un’ambientazione intrigante e in certi tratti oscura e sinistra. Ha senz’altro il suo fascino. Il protagonista è una vera novità. Jorg è un giovane cinico, crudele, senza pietà, quasi folle per certi versi. Tuttavia, più che malvagio, mi sembra un individuo spietato in un mondo spietato. Alcuni potrebbero quasi ammirarlo: ha decisamente una personalità forte, tanto da imporsi nonostante la giovane età su uomini adulti e sanguinari. L’autore poi mette attorno ai Costruttori un’eccellente aura di mistero e attrattiva, rendendoli praticamente un mito per Jorg e gli uomini del suo tempo. La trama scorre bene, pur essendo costituita da un continuo avvicendarsi di vicende “presenti” e salti nel passato. Non si tratta di nulla di complicato e quindi il lettore può seguire la storia in tutta tranquillità. In definiva è un bel libro, ma ne sconsiglio l’acquisto vista l’impossibilità di comprare il terzo capitolo della trilogia. Meglio comprare la raccolta contenente tutti e tre libri. Questa tendenza italiana di cambiare i titoli, tra l’altro a caso, è sempre più fastidiosa. “Il Principe dei Fulmini”?! Ma che centrano i fulmini? Il titolo originale, “Il principe di spine”, è molto, molto, molto più sensato, oltre ad essere abbastanza carino.

  • User Icon

    Lordaslan

    16/10/2013 10:09:10

    Mediocre. Concedo che il protagonista ha il suo perché, seppur evidentemente figlio del "folletto" di Martin, con cui condivide l'astuzia, la fortuna e la capacità di uscire sempre dai guai, nonostante affronti le situazioni di petto e a viso aperto. Per il resto, nulla a cui ci si possa affezionare. Ambientazioni sfumate, di cui non si intravede la controparte nel nostro mondo, sempre che ci esista questo parallelismo. Nessuna spiegazione sui Costruttori, sui Mille Soli, insomma zero background. Tutto lasciato all'intuizione dei lettori che devono estrapolare poche parole infilate nei dialoghi o nei ricordi. Finale stra-tagliato. Leggetevi autori più seri.

  • User Icon

    angelo

    29/07/2012 22:26:27

    Proprio un bel libro. Niente sdolcinature, ma neppure solo azione. Un libro duro, che si legge in un attimo.

  • User Icon

    Harumi-chan

    13/04/2012 13:42:17

    Splendido. Splendida narrazione, splendida caratterizzazione dei personaggi, splendida trama. Un dark-fantasy che, veramente, vale la pena di leggere. Fuori dalle righe e cattivo fino al midollo, questo romanzo sposa abilmente le vicende del protagonista con le oscure trame di coloro che si inventano marionettisti di un mondo in guerra, in rovina, in cui i peggiori impulsi umani vengono delineati grazie a pennellate feroci, quanto mai reali . Protagonista intenzionato a divorare le distanze che lo separano dai propri obiettivi. Senza chiedere scusa. Mai.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente
  • Mark Lawrence Cover

    Ricercatore e romanziere. Nato negli Stati Uniti, si è trasferito in Inghilterra quando era ancora bambino. Oggi vive lì e ha la doppia nazionalità britannica e americana. Sposato, con quattro figli, si occupa principalmente di Intelligenza Artificiale. Ha scritto la famosa "The Broken Empire Trilogy Books", iniziata con "Il principe dei fulmini" e proseguita con "Il re dei fulmini", editi in Italia da Newton Compton. Entrambi i romanzi sono stati finalisti al Goodreads Choice Awards per il Miglior romanzo fantasy nel 2011 e nel 2012. Le sue opere sono tradotte in diciotto lingue. Per saperne di più, visitate il sito www.princeofthorns.com. Approfondisci
Note legali