-15%
Il professor Unrat (L'angelo azzurro) - Heinrich Mann - copertina

Il professor Unrat (L'angelo azzurro)

Heinrich Mann

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Curatore: Giulio Schiavoni
Editore: Mondadori
Anno edizione: 2014
Formato: Tascabile
In commercio dal: 9 settembre 2014
Pagine: XL-265 p., Brossura
  • EAN: 9788804639176
Salvato in 42 liste dei desideri

€ 11,90

€ 14,00
(-15%)

Punti Premium: 12

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA

Il professor Unrat (L'angelo azzurro)

Heinrich Mann

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

Lunedì - Venerdì dalle 8:30 alle 22:00

Sabato dalle 8:30 alle 18:00

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Il professor Unrat (L'angelo azzurro)

Heinrich Mann

€ 14,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

Lunedì - Venerdì dalle 8:30 alle 22:00

Sabato dalle 8:30 alle 18:00


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Il professor Unrat (L'angelo azzurro)

Heinrich Mann

€ 14,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

Lunedì - Venerdì dalle 8:30 alle 22:00

Sabato dalle 8:30 alle 18:00


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Celebre romanzo di Heinrich Mann che il film "L'Angelo Azzurro" con Marlene Dietrich ha reso leggendario, "Il professor Unrat" narra la crudele parabola esistenziale di un attempato insegnante che si innamora alla follia, e fino all'abiezione e alla perdizione, della sciantosa di un cabaret e, in feroce competizione con tre suoi allievi, riesce a ingraziarsela e perfino a sposarla. Enorme è lo scandalo che il dissoluto professore provoca in città violando le regole di decoro e rispettabilità piccolo-borghese di cui è stato per decenni l'occhiuto custode. La postfazione del presidente della Società Psico-analitica Italiana Antonino Ferro interpreta il romanzo come allegoria del rapporto tra le età della vita e le loro dolorose transizioni, e mette in luce i simboli e i sintomi nascosti della disperazione di un uomo che si oppone selvaggiamente alla vecchiaia e alla morte; ma riflette anche sulla universalità dei meccanismi difensivi che mettiamo in atto quando siamo costretti ad affrontare la sofferenza che scaturisce dalla solitudine, dalla paura e dal venir meno di ogni idea di futuro.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,5
di 5
Totale 4
5
2
4
2
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Fabrizio Simoncini

    23/09/2019 12:54:20

    Un romanzo che si divora in poche ore e che rende merito allo scrittore Heinrich Mann. Un quadro insolito e illuminante della società tedesca degli anni '20, in piena Repubblica di Weimar, dove tutte le contraddizioni piccolo borghesi vengono a galla preparando così l'ascesa del nazismo. Dietro la follia d'amore, ovvero una distruttiva perdita della ragione, di un professore stimato per una ballerina di un teatro da bassifondi, si cela l'inconsio di una nazione che presto si consegnerà nelle mani di un uomo che porterà la Germania alla rovina. Da non perdere il meraviglioso film "L'Angelo Azzurro" che trae spunto dal libro, anche se con finali diversi, in cui splende assoluta Marlene Dietrich.

  • User Icon

    Beatrice

    11/03/2019 13:07:13

    “Professor Unrat - L’angelo azzurro” è un romanzo di Heinrich Mann che ha per protagonista un severo e tirannico professore di scuola, Unrat, e una cantante “sciantosa” di un locale che pare più una bettola mal frequentata. Che cosa hanno in comune questi due personaggi? Nulla si direbbe. Il professore è inflessibile, votato ai valori di una borghesia in lento declino, mentre la signorina Fhrölich è una cantante, un’artista a suo modo, che vive in un mondo fatto di fantasie e di regole infrante. Proprio il suo cognome in italiano significa allegro; quindi sono tutti e due diversissimi l’uno dall’altra. Eppure la storia si sviluppa intorno a loro, specchi di due Universi sui quali il lettore è chiamato a riflettere abbandonando i pregiudizi. E allora si scopre che il professor Unrat, schiavista con i suoi alunni, viene a sua volta fatto oggetto di scherno dagli stessi che lo sbeffeggiano e lo perseguitano crudelmente. Una personalità complicata quella del professore che giustifica tanti suoi comportamenti futuri. Un romanzo da leggere a piccoli passi perché lo stile di Heinrich Mann è quello degli scrittori tedeschi del suo tempo, può sembrare lento e pesante ma trasmette tante piccole sfumature che vale la pena di cogliere. Non è certo una lettura leggera, per distogliersi dagli impegni. E’ come un bel film d’autore, va seguito. E se vorrete ne hanno tratto appunto un film passato alla storia per l’amabile e strepitosa interpretazione di Marlene Dietrich.

  • User Icon

    Cristiano Cant

    20/08/2017 05:43:31

    Il tratto divorante di un'attrazione spinto ai limiti del piu' impudico degrado; l'ordine, la distinta e lucida severita' borghese, l'insegnare spinto agli estremi di un dettato da caserma, la stima, i riguardi di tutti, finche' un giorno le lame tremende del desiderio, in quel cuore foderato di contegno, sovvertono ogni controllo e iniziano pian piano a fiaccarlo oltre ogni disegno di ragione. Candore e seduzione sono una miscela esplosiva, forse incontrollabile nel gioco fra un uomo e una donna; uno sbuffo d'aria diventa vento impetuosissimo, il senso di una vera attenzione affonda via via verso pruriti diabolici. Unrat sa di essere un buono, ed e' questo il suo lento disastro, mentre Lola, la ballerina che egli finira' per sposare, non e' che una stupenda coda di diavolo che incatena il docente con fascino irrrespirabile. Se penso a come quel grandissimo attore che fu Emil Jannings incarno' la parte del professore nel film di Sternberg del 1930, ucciso da una Dietrich sublime, libro e schermo quasi si pareggiano nella loro resa magnifica. Gli ultimi scalini di quel triste destino da clown rimangono nella memoria come pagine di meraviglia assoluta, i tormenti finali, la distruzione di quel sogno, di quella forzarta e grottesca carriera, appartengono a una rovina morale che si alza a fasti di poesia senza tempo. Romanzo straordinario.

  • User Icon

    camilletta85

    28/12/2015 18:22:09

    Uno dei piu celebri romanzi del Mann "minore", Professor Unrat mette in scena una storia avvincente, originale e a tratti enigmatica e spiazzante per il lettore dei giorni nostri. Dietro la storia della parabola discendente del "Professor Spazzatura" e del suo amore patetico e morboso per l'artista da cabaret Rosa Frohlich, si nasconde una denuncia delle ipocrisie e del falso perbenismo della società borghese Guglielmina dei primi del '900, che professa i valori della morigeratezza dei costumi, della famiglia e della fiducia e buon esempio nei confronti delle nuove generazioni, ma solo nell'ambito di una morale di facciata e puramente formale. La coppia di protagonisti, nel dare libero sfogo alle proprie passioni (non autentiche, peraltro), in spregio alle convenzioni sociali dell'epoca, e' solo l'elemento che di fatto smaschera il velo dell'ipocrisia che la circonda...Quello che spiazza del libro è il fatto, a cui non siamo piu abituati, che nel raccontare il suo antieroe e anticonformista Mann non abbia alcun moto di simpatia, nessuna voglia di riscattarlo e farcelo sembrare piu amabile ed accettabile. Unrat rimane una persona limitata e profondamente ottusa, come dimostra il suo accanimento nei confronti dei suoi studenti, in particolare di Lohman, che invece risulta essere un personaggio positivo, dall'animo sensibile e poetico...ma del tutto incompreso in quel modello di società. Altrettanto spiazzante ed indecifrabile rimane la figura di Rosa Frohlich, resa indimenticabile dalla performance cinematografica di Marlene Dietrich..e che vale la pena conoscere anche nella sua versione originaria.Dunque anche solo per questo motivo vale la pena leggere l'Angelo Azzurro.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente
  • Heinrich Mann Cover

    (Lubecca 1871 - Santa Monica, California, 1950) scrittore tedesco. Fratello di Thomas M. Per la sua opposizione al regime nazista fu privato della cittadinanza e dovette rifugiarsi in Cecoslovacchia; si trasferì poi in Francia e infine negli Stati Uniti. Tra le sue opere narrative ricordiamo Nel paese di Cuccagna (Im Schlaraffenland, 1900), Le dee o I tre romanzi della duchessa di Assy (Die Göttinnen oder Die drei Romane der Herzogin von Assy, 1902-03), Il professor Unrat (Professor Unrat, 1905, da cui fu tratto nel 1930 il celebre film L’angelo azzurro), Tra le razze (Zwischen den Rassen, 1907), sul contrasto tra lo spirito latino e quello germanico, La piccola città (Die kleine Stadt, 1910), ambientato in una cittadina italiana, Il suddito (Der Untertan, 1914) e due romanzi storici sulla... Approfondisci
Note legali