Recensioni Proprio come te

  • User Icon
    18/11/2020 10:57:35

    Questo libro mi ha lasciata un pò con l'amaro in bocca.. nel senso che, mi è piaciuto ma a volte mi sono persa.. racconta di una storia d'amore tra una quarantenne e un ventenne di colore.. sicuramente importante e bello il messaggio, però non mi ha lasciato molto.. forse è colpa mia..

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    16/11/2020 17:05:02

    Il solito Hornby: divertente, sagace, profondo. Riflessioni sulla vita di tutti i giorni, sulla politica, sul razzismo, sulla vita di coppia, sull'amore senza essere mai melenso ma sempre arguto. Bel libro

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    24/10/2020 16:42:12

    In una quotidianità dove ormai vige il " se non la pensi come me" sei "contro" di me, Hornby costruisce una piccola storia di amore e accettazione della diversità con ironia e senza giudizio precostituito.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    09/10/2020 18:10:18

    Era da un po' che non leggevo Hornby e, benché alcune volte mi sia piaciuto meno di altre, sono contenta di aver risposto alla mia curiosità con questo romanzo. La sottile ironia di cui si serve l'autore nel raccontare i rapporti di coppia carica di profondità una storia d'amore che fa da sfondo ad un tema più complesso, quello delle differenze e dei pregiudizi. Mi piace definirlo un romanzo "quotidiano", perchè la vita che racconta non è diversa da una qualunque altra vita ai giorni nostri. La trama è semplice ma piena di colpi di scena, i personaggi sono autentici ma stravaganti, la lettura è scorrevole e coinvolgente. Tutt'altro che banale, il romanzo vuol essere un invito a riflettere sulla capacità di accettare una vita fuori dagli schemi e convivere con un destino che può non essere quello che noi ci eravamo immaginati o che qualcuno aveva disegnato al posto nostro. Non è un caso se a fare da sfondo vi è la Londra divisa dalla scelta sull'Europa. E da qui, opinioni divise e contrapposte si creano anche all'interno delle famiglie e delle relazioni. Ma tutto ha un senso e Hornby ha magistralmente condotto il lettore a riconoscere che chi cammina con noi lungo il sentiero della vita non deve necessariamente essere esattamente come noi, anzi forse è meglio che non lo sia! Un romanzo vero e sincero, autentico ed intelligente!

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    28/09/2020 07:25:50

    ben scritto ma sottotono rispetto al suo stile.. molto realistico ma anche piuttosto cinico...

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    25/09/2020 16:34:16

    Veramente un bel libro, intelligente e con dei punti di profondità e di apertura da scoprire.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    23/09/2020 23:32:26

    Mi piace pensare che dopo che negli ultimi anni si è concentrato molto su sceneggiature (grazie a cui è stato più volte candidato all’Oscar), l’autore più “cult” degli anni ’90 è tornato con un nuovo romanzo e mi piace pensare che il covid e il lockdown abbiano contribuito a fornirgli il tempo per questo parto. Diciamo la verità: ultimamente i romanzi del buon Nick sono stati alquanto deludenti, lontani anni luce dai capolavori generazionali a cui ci aveva abituati all’inizio della sua carriera. Credo di aver trovato anche un perché, ovvero la non eccellente abilità dell’autore di caratterizzare i personaggi. Fintanto che si trattava di inserire nelle pagine protagonisti “autobiografici” o comunque molto vicini alla sua realtà nessun problema ma allontanandosi da questa “comfort zone” le cose peggiorano. Credo non sia un caso che infatti i libri meno godibili siano quelli dove prova a immedesimarsi in personaggi femminili o di generazioni differenti dalle sue. In “Proprio come te” la storia alterna la visione di due personaggi differenti: Joseph, un ragazzo ventenne di colore e un’insegnante quarantenne separata con due figli bianca di nome Lucy e questo mi ha fatto iniziare la lettura con diversi pregiudizi. In effetti i due personaggi non sono il massimo della credibilità (Joseph ad esempio sembra spesso più vecchio della sua età e spesso si ricorre a clichè come l’uso incessante dello smartphone per riportarlo alla sua generazione) ma il succo della storia sono le loro differenze, il non trovarsi nessun punto in comune: età, colore della pelle, classe sociale, istruzione, gusti, persino le idee politiche e in particolare sulla Brexit (un tema che deve essere particolarmente caro ad Hornby). Queste differenze talmente evidenti da essere stereotipate sono sfruttate in maniera perfetta, con la consueta ironia e con notevole delicatezza. Si legge di una storia d’amore immersa nella vita di tutti i giorni e se si parla di quotidianità Hornby è un poeta nel descriverlo

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    21/09/2020 10:15:44

    Nick Hornby è come al solito divertente e ricco di battute umoristiche,anche se in questo caso parla di un amore improbabile.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    20/09/2020 05:06:24

    Finalmente Hornby torna ad alti livelli , dopo qualche prova deludente. E lo fa con un romanzo scoppiettante e però Intelligente e profondo, in cui abbondano dialoghi spesso divertenti e surreali. Per esempio quello in cui parlano de La sparizione di Perec, senza citare né l’uno né l’altra. Ma si parla anche di temi gravi, come il razzismo e la Brexit.

    Leggi di più Riduci