Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Psicomagia. Una terapia panica - Alejandro Jodorowsky - copertina

Psicomagia. Una terapia panica

Alejandro Jodorowsky

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Traduttore: S. Meucci, L. Cortese
Editore: Feltrinelli
Edizione: 18
Anno edizione: 2009
Formato: Tascabile
Pagine: 311 p., Brossura
  • EAN: 9788807814129
Salvato in 1 lista dei desideri

€ 9,00

Venduto e spedito da illibroraro

spinner

Disponibile in 2 gg lavorativi

Solo una copia disponibile

+ 4,00 € Spese di spedizione

prodotto usato
Quantità:
LIBRO USATO

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 9,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Come invertire la rotta delle nostre paure, sciogliere i nodi del malessere, sfondare i muri dell'incubo? Agendo, risponde Alejandro Jodorowsky. Compiendo un atto paradossale che scuota l'immobilità patologica di cui siamo prigionieri. Un atto dettato dalla voce dell'inconscio e tradotto nella surreale poesia di una quotidianità trasgressiva e onirica. Jodorowsky ascolta, interroga, esplora il labirinto emotivo dei suoi interlocutori e pazienti. Senza interpretare. Senza forzare i significati. Come un regista abituato alle meraviglie e allo stupore del teatro, raccoglie dai gesti sospesi quello che può riavviare l'azione, riaccendere le luci della scena. Prese le distanze dalla sicumera scientifica della psicanalisi, Jodorowsky propone il semplice abbandono all'"atto psicomagico", la confidenza tra la profondità dell'esperienza e la complice, quasi omeopatica, adesione alle forme del proprio male. Guarire è, in questa "terapia panica", una parola stonata. Imparare a essere felici, no. Oltre alla nuova prefazione, questa edizione presenta due nuovi capitoli: "Lezioni per mutanti. Interviste con Javier Esteban" e "Coiso accelerato di creatività".
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,9
di 5
Totale 10
5
4
4
3
3
2
2
0
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Ceci

    27/07/2013 13:04:45

    Un approccio anticonformista e innovativo sulla vita e sul mondo, sull'uomo e sulla concezione di malattia e malato. Jodorowsky non ci mostra nessuna pratica magica/mistica, ma forse un tentativo di analizzare la psiche umana secondo un altro punto di vista, più "magico". Forse non tutte le malattie si possono curare con la medicina del corpo, forse alcune si curano con la "medicina dell'anima"...

  • User Icon

    Francesco Turco

    12/04/2012 20:05:17

    Un maestro di vita. Questo libro ha cambiato la mia visione del mondo e della vita, ha aperto la mia mente; ne sono entusiasta. E' il primo libro di Jodorowsky che ho letto, e adesso voglio leggerne altri. E' un folle, un genio. Mi ha molto colpito la contaminazione di tanti ambiti diversi (dalla poesia al sogno) che danno vita al suo "approccio" alla vita, credo sia questo un punto chiave: non fossilizzarsi su qualcosa, ma contaminare, cercare e trovare ovunque insegnamenti esemplari.

  • User Icon

    gianluca

    24/11/2006 18:39:45

    è così, abbiamo perso la capacità di riconoscere i Maestri. In questo libro, come anche in altri, si punta il dito su questo: il centro è sempre l'individuo, la sua sensibilità, la sua umanità. E senza fiducia e capacità di sorprendersi non si impara nulla, con tutti i rischi che questo comporta, con tutte le difficoltà che pone ad intenti "normativi" e "istituzionali" di diffusione di cultura e/o istruzione. Intendiamoci, Jodorowsky può anche essere un cialtrone di prima classe, però una lettura attenta e aperta di questo libro non potrà non suscitare una sensazione di grande meditazione sui temi difficili perché "astratti". Esemplare secondo me la riflessione sulla cartomanzia, molto più utile di mille chiacchiere piccolo-borghesi sulla superstizione. Definirlo poi un "negromante", mi pare davvero una svista madornale. Oggi siamo ancora fermi ad un pensiero in cui "psicologia" significa "psicanalisi", dove ci sono "malattie" e "cure". Persino "scienziati" titolati non accettano più queste categorie. Jodorowsky va messo su questo piano, secondo me, seppure con una scardinatrice carica vitale quasi anarchica, con in più un messaggio molto forte di amore per la poesia, l'arte, la creatività come unica vera salvezza per l'uomo, oggi più che mai.

  • User Icon

    Laura

    24/10/2006 15:51:58

    Un punto di vista inconsueto sull'essere umano e sul mondo. Ho trovato questo libro molto interessante e ricco di spunti di riflessione.

  • User Icon

    Sergio Ditrani

    12/09/2006 18:24:05

    Sentendo parlare di Jodorowsky con curiosità ho letto questo libro. Strutturato come un'intervista rende sicuramente più immediata la comprensione dei suggestivi temi. Sicuramente affascinante e dall'impatto contagioso merita d'esser letto. Dal fascino allo scetticismo verso la pratica psicomagica che nel bene o nel male si affida alle "capacità " di una sola persona....per non parlare degli atti panici che se anche avessero una rispondenza terapeutica porterebbero il "paziente" a superare un trauma senza quel percorso di vita necessario che dolorosamente pretende del tempo per arrivare ad avere la consapevolezza di chi si è. Facile scappatoia per chi affida le proprie responsabilità ad una persona che ti dice cosa fare e facile esca per chi vive momenti di sofferenza. Rispetto ( anche perchè non a conoscenza) l'arte dei tarocchi e le "culture" perno delle suddette teorie: rimane una lettura sicuramente interessante...Concludo dicendo che non essendo la pratica della psicomagia a scopo di lucro e che partendo da buone intenzioni non la esime da evidenti responsabilità e possibile pericolosità.

  • User Icon

    Konserva

    11/07/2005 13:05:44

    Alto per i contenuti. Effettivamente la forma dell'intervista ha le sue pecche. Consiglio per chi vuole farsi un'idea più approfondita della psicomagia e delle sue origini di leggere la biografia di Jodorowsky "La danza della realtà" che contiene la maggiorparte degli episodi narrati in questo libro, e risulta molto più completo e curioso.

  • User Icon

    PacoRabal

    06/06/2005 14:50:32

    Credo sia inutile sprecare parole per un satanista..un negromante..un mago nero..come Jodorowsky..

  • User Icon

    cristina

    30/11/2004 15:49:19

    non mi ha fatto impazzire...mi spiego meglio, l'argomento è interessantissimo, jodorowsky penso sia una persona da conoscere, ma non ho apprezzato molto la forma dell'intervista..anche se alla fine è l'unica maniera per poter far conoscere determinati argomenti.

  • User Icon

    Giò

    13/09/2004 16:49:42

    La dimensione panica della psicomagia jodorowskiana può far paura: ma come questo libro dimostra splendidamente, è iscritta in un lungo cammino, che dal surrealismo al teatro, dalla lettura dei tarocchi all'esperienza con i guaritori, porta a una visione del mondo complessa, magica, cangiante. Impressionante, in tutti i sensi possibili del termine!

  • User Icon

    AMELIA

    09/03/2004 20:39:58

    E' STATO IL PRIMO LIBRO CHE HO LETTO DI QUESTO AUTORE,E OLTRE AD AVERLO CONSACRATO NELLA ROSA DEI FAVORITI IN ASSOLUTO HO CONTINUATO CON GLI ALTRI E AVEVO UN GRAN DESIDERIO DI CONOSCERE LA PERSONA CHE POTEVA SCRIVERE COSE COSì VERE ,CHE HO VISSUTO REALMENTE.STUPENDO!!

Vedi tutte le 10 recensioni cliente
  • Alejandro Jodorowsky Cover

    Alejandro Jodorowsky (Cile, 1929) è artista eclettico, direttore di teatro, autore di pièce teatrali, romanzi e libri di fumetti ma anche di amatissimi film, fra i quali Il paese incantato, El Topo, La montagna sacra e Santa sangre-Sangue santo. Nel 1942, spostatosi a Santiago per frequentare l'università, è diventato clown e marionettista. Nel 1955 si reca a Parigi per studiare mimo con Marcel Marceau. Ha lavorato con Maurice Chevalier, con cui ha realizzato un breve film dal titolo La cravate (1957). Ha frequentato i surrealisti Roland Topor e Fernando Arrabal, fondando con loro nel 1962 il "Panic Movement" in omaggio al dio Pan. Con il gruppo Jodorowsky ha scritto numerosi libri e piéce teatrali. Alla fine degli anni Sessanta ha diretto teatri d'avanguardia... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali
Chiudi